L’allerta per il freddo di Grantham è in vigore fino al 20 gennaio con temperature gelide, ghiaccio e gelo previsti, avverte Met Office

Il freddo pungente ha colpito il paese spingendo le persone a prepararsi per molti giorni di temperature gelide.

I meteorologi del Met Office e i funzionari sanitari hanno emesso un avviso di freddo per Grantham e il resto dell’Inghilterra per un’esplosione gelida che attraverserà il paese nei prossimi giorni e porterà temperature al di sotto della media per il periodo dell’anno.

Fino a venerdì è in vigore l’allerta per il freddo. Immagine: iStock.

Un avviso di livello tre è in vigore fino alle 9:00 di venerdì 20 gennaio, mentre questa settimana sono presenti anche alcuni avvisi meteorologici gialli per neve e ghiaccio.

Jason Kelly, capo meteorologo del Met Office, ha dichiarato: “Questa settimana sono previste condizioni fredde, ghiacciate e talvolta nevose, con il Regno Unito che vede più un regime nord-occidentale, che con temperature inferiori alla media per il periodo dell’anno.

“Sono stati emessi avvisi ed è probabile che il ghiaccio rappresenti un rischio per la maggior parte della settimana con possibili condizioni di viaggio insidiose. Le temperature massime raggiungeranno per lo più solo le singole cifre basse con temperature più sotto lo zero la maggior parte delle notti di questa settimana”.

Ma perché è stato lanciato un allarme invernale così ufficiale e cosa possono fare le persone per riscaldarsi, soprattutto di fronte all’aumento delle bollette energetiche?

Alle persone viene detto di prepararsi per le temperature gelide.  Immagine: iStock.
Alle persone viene detto di prepararsi per le temperature gelide. Immagine: iStock.

Che cos’è un’allerta per il freddo?

L’allerta per il freddo, lanciata dall’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, è un avvertimento per le persone che il gelo si sta avvicinando. Gli avvisi sono ai livelli da uno a quattro, a seconda della gravità della previsione, con l’allerta meteorologica di questa settimana attualmente al livello tre e assegnata al colore ambra. Quattro – o un avvertimento rosso – è il più grave.

L’avviso avvisa anche l’assistenza sanitaria e i servizi sociali di agire dove possibile per proteggere le persone a rischio durante la stagione fredda.

Gli anziani, i giovanissimi e le persone con problemi di salute di base, in particolare problemi cardiaci o respiratori, sono tra quelli che hanno maggiori probabilità di non stare bene durante un’ondata di freddo insieme alle persone con mobilità ridotta e ai poveri che sono in grado di riscaldare le loro case.

Grande attenzione è rivolta anche a chi è più a rischio di raffreddore.  Immagine: Foto d'archivio.
Grande attenzione è rivolta anche a chi è più a rischio di raffreddore. Immagine: Foto d’archivio.

Sebbene in molte comunità siano state istituite banche calde o spazi caldi per aiutare le persone al sole da quando le bollette dell’elettricità hanno iniziato ad aumentare, questa settimana le autorità locali presteranno particolare attenzione e attenzione anche a coloro che non hanno una casa o un riparo permanente, con i consigli che attivano il protocollo di emergenza per condizioni meteorologiche avverse per offrire ulteriore assistenza ai senzatetto.

Oltre al freddo che esacerba i problemi di salute esistenti, gli effetti diretti del freddo invernale possono includere una maggiore incidenza di infarti, ictus, malattie respiratorie come influenza, cadute, lesioni e ipotermia.

Qual è il consiglio?

Mentre molte famiglie evitano di utilizzare il riscaldamento a causa delle bollette energetiche elevate, il consiglio è di cercare di mantenere calda almeno una stanza della casa quando la temperatura scende.

L’UKHSA consiglia di impostare il termostato a 18°C, se possibile, nella stanza o nelle stanze che probabilmente utilizzerai.

Usare strati e mantenere una stanza calda sono tra i consigli durante la stagione fredda.  Immagine: Foto d'archivio.
Usare strati e mantenere una stanza calda sono tra i consigli durante la stagione fredda. Immagine: Foto d’archivio.

Per chi vuole evitare di riscaldare l’intero immobile per ridurre i costi, il consiglio è di tenere acceso il termosifone in una sola stanza durante il giorno e spegnerlo per la stanza la notte, soprattutto se sani o con più di 65 anni, per garantire che ci sia sempre un’area interna più calda.

Altri suggerimenti includono tenere tutte le finestre chiuse e indossare diversi strati di vestiti, in casa o di notte, invece di un solo strato spesso per tenere fuori il freddo.

Muoversi costantemente per casa, se possibile, usare cibi e bevande caldi per stare al caldo e un appello per check-in corretti e ordinati con amici e vicini più fragili sono anche tra i dettagli contenuti nel piano per il freddo dell’Inghilterra che fornisce consigli durante le previsioni di grave eventi meteorologici.

Il dottor Agostinho Sousa, consulente in medicina della salute pubblica presso UKHSA, ha aggiunto: “Il freddo può avere gravi conseguenze per la salute e le persone anziane e quelle con malattie cardiache o polmonari possono essere particolarmente a rischio.

“Se hai una condizione medica preesistente, dovresti riscaldare la tua casa a una temperatura confortevole per te. Nelle stanze che usi spesso come il soggiorno o la camera da letto, prova a riscaldarle ad almeno 18°C ​​se puoi.”

L'UKHSA chiede alle persone di mantenere almeno una stanza a 18°C.  Immagine: iStock.
L’UKHSA chiede alle persone di mantenere almeno una stanza a 18°C. Immagine: iStock.

Altri consigli per stare al caldo

Mantenere le case calde quando le bollette del gas e dell’elettricità sono alte è un compito arduo, ma ci sono modi in cui le famiglie possono cercare di evitare il freddo.

Se c’è il sole invernale, il consiglio è di usarlo dove possibile per riscaldare naturalmente una stanza, ma quando arriva il tramonto, assicurati di chiudere tutte le tende e le persiane in modo che possano fungere da ulteriore strato isolante.

Usa la luce naturale per riscaldare la stanza durante il giorno.  Immagine: Foto d'archivio.
Usa la luce naturale per riscaldare la stanza durante il giorno. Immagine: Foto d’archivio.

Oltre a chiudere le tende alle finestre o anche alle grandi portefinestre, assicurati che la tua casa non disperda calore a causa di piccole correnti d’aria. A breve termine, fai attenzione alle cassette delle lettere inadatte o alle gattaiole aperte, che possono inviare aria gelida nella tua casa e abbassare la temperatura interna.

La riduzione del flusso d’aria ha sempre successo nell’aiutare la tua casa a rimanere più calda più a lungo perché il calore non può fuoriuscire attraverso le porte aperte. Quindi, se sai che tu e la tua famiglia sarete in soggiorno tutta la notte, ad esempio, chiudere la porta al resto della casa contribuirà a mantenerla più calda, soprattutto se ci sono anche alcuni corpi.

Il freddo pungente dovrebbe essere il tema della settimana
Il freddo pungente dovrebbe essere il tema della settimana

E mentre l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito consiglia a tutti noi di coprirci a strati al freddo, piuttosto che indossare qualcosa di pesante, l’uso di borse dell’acqua calda sotto le coperte del letto prima di andare a letto di notte può anche essere un altro modo economico per sentirci al caldo se si è freddi. camera ma non deve essere utilizzato con coperte elettriche se sono anche sotto il letto e aperte.

Rimuovere i mobili dai termosifoni per consentire al calore di fuoriuscire da una stanza, ricoprire i termosifoni con carta stagnola per consentire all’aria calda di fuoriuscire e utilizzare vecchi paraspifferi – o anche coperte avvolte – sotto le porte può anche aiutare sia a creare che a intrappolare il calore dove serve maggior parte.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *