Il boom del solare domestico è tornato in pista dopo che il maltempo e le interruzioni di fornitura hanno portato a un calo della capacità del 14% | Energia solare

Quando le precipitazioni record hanno causato inondazioni nel sud-est del Queensland a febbraio, gli installatori solari di Steve McLean sono stati tenuti fuori dal tetto, facendo saltare un buco di $ 60.000 nel budget della sua azienda e riportando indietro quello che potrebbe essere un altro anno record per la sua attività.

“Se non costruiamo un sistema in cinque settimane, potresti pensare che nessun altro lo farà … Eravamo completamente al verde a febbraio e marzo”, ha detto McLean, il proprietario di Gold Coast Solar Systems. “Se togli quel numero dal mercato, beh, è ​​disastroso.”

Le condizioni meteorologiche avverse e le interruzioni della fornitura legate al Covid per i pannelli solari e gli installatori hanno contribuito a un calo del 14% lo scorso anno della nuova capacità solare fotovoltaica (FV) aggiunta ai tetti in Australia. La capacità totale è stata di 2,76 GW a livello nazionale, il che lo rende il terzo più grande conteggio annuale dietro 3,21 GW e 2,94 GW nel 2021 nel 2020, ha affermato Green Energy Markets.

Ma dopo quella battuta d’arresto iniziale, il settore è rimbalzato, con dicembre il terzo mese più trafficato mai registrato con 306 MW installati, ha affermato Emily Perin, project manager di Green Energy Markets.

Anche l’aumento dei prezzi dell’elettricità dalla metà dello scorso anno – e la prospettiva di altri in arrivo – ha alimentato la domanda di fotovoltaico. “Le cose hanno davvero iniziato a migliorare per il resto dell’anno”, ha detto Perin. “Ma ovviamente, non ha compensato il primo tempo.”

Ha affermato che l’industria “probabilmente vedrà un modesto aumento nel 2022” se i problemi di fornitura legati a Covid non si ripresenteranno. Tuttavia, i tassi di interesse più elevati comprimeranno la spesa discrezionale delle famiglie e delle aziende, ha previsto Perin.

Una tabella che mostra la capacità solare fotovoltaica installata mensilmente

L’aumento della domanda globale di fotovoltaico, soprattutto mentre i paesi si affrettano a trovare alternative all’energia russa dopo la sua invasione dell’Ucraina, potrebbe anche far salire i prezzi dei pannelli solari a breve termine, ha affermato.

La dimensione media degli impianti fotovoltaici domestici ha continuato a salire, superando i 7,5 kW, ha affermato Green Energy Markets.

Sulla Gold Coast, McLean installa tipicamente sistemi con una capacità da 10 a 13kW. “Cerco di sovradimensionare almeno il 30% per essere a prova di futuro [customers] contro l’aumento del costo dell’energia”, ha affermato. “Sappiamo che questo continuerà ad aumentare indipendentemente dalle politiche relative a governi e reti”.

Il mese scorso, il governo federale ha imposto un prezzo massimo di un anno su gas e carbone nero nel tentativo di limitare l’aumento dei prezzi dell’energia, determinato in gran parte dalle conseguenze della guerra della Russia in Ucraina. Tuttavia, si prevede che i costi dell’elettricità aumenteranno ancora del 23% quest’anno.

Un cliente tipico con una bolletta elettrica trimestrale da $ 600 a $ 800 che installa un grande impianto fotovoltaico potrebbe essere nella posizione ideale per aggiungere una batteria in un secondo momento ed essere “quasi completamente autosufficiente”, afferma McLean. Sebbene l’aggiunta di un veicolo elettrico alla famiglia aggiunga “una quantità abbastanza elevata alla bolletta energetica”, è possibile raddoppiarla.

L’amministratore delegato del gruppo di analisi del settore SunWiz, Warwick Johnston, ha affermato che le vendite di batterie alle famiglie probabilmente raggiungeranno le 43.000 unità l’anno scorso.

“Il numero di installazioni avvenute nel 2022 sarà almeno lo stesso di quello avvenuto nel 2021 con il potenziale per essere superiore dal 10% al 20%” una volta che i numeri finali saranno stati inseriti, ha affermato Johnston.

Il consumo di batterie per le famiglie continua ad aumentare, consentendo al settore di crescere anche se il numero di nuovi impianti scende di circa un quinto nel 2021.

I dati SunWiz indicano che il 15% dei nuovi sistemi dispone di sistemi di accumulo di energia.

L’aumento dell’uso arriva anche quando il prezzo delle batterie aumenta nel 2022, in parte a causa della domanda di litio per alimentare le flotte ampliate di veicoli elettrici che entrano nei mercati globali.

Il prezzo medio per un wattora era di circa 65 centesimi all’inizio del 2020 ed è iniziato nel 2023 a circa 93 centesimi, ha affermato SunWiz. L’aumento dei prezzi in alcuni casi è il primo in oltre un decennio per una tecnologia che, come il fotovoltaico, tende a diventare più economica nel tempo.

I periodi di ammortamento per i soli sistemi fotovoltaici sono in media da cinque a sei anni, mentre l’aggiunta di storage in genere raddoppia. Ma per il soleggiato South Australia il periodo di ammortamento è inferiore a sette anni per i sistemi integrati.

Gli acquirenti non sono sempre motivati ​​solo dal prezzo. Johnston ha affermato che l’alimentazione elettrica tesa – con la rete principale che si avvicina a un punto di crisi a giugno – sta spingendo alcune famiglie a cercare “un’assicurazione elettrica, chiamata batterie”.

Allo stesso modo, il crescente divario tra ciò che le famiglie pagano per l’elettricità che ottengono dalla rete e ciò che ricevono per esportare l’elettricità in eccesso aumenta l’attrattiva dello stoccaggio.

A causa della prevista espansione delle forniture di litio, il costo delle batterie probabilmente diminuirà. “Quando scenderanno così tanto, ci sarà molto interesse”, ha detto Johnston.

L’installatore di energia solare e batterie McLean, nel frattempo, è “sotto pressione” per gestire un numero crescente di richieste, anche per le batterie. “E credo che continuerà.”

McLean ha affermato che i governi dovrebbero sovvenzionare le batterie perché il loro uso più ampio aiuta anche a evitare costosi investimenti nella rete.

Avere un obiettivo del 20% della popolazione, ad esempio, avrebbe “un grande impatto sul fabbisogno della rete per la fornitura di combustibili fossili”, ha affermato. “Questo è il vero gioco.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *