Ora esatta per aprire le finestre per eliminare la condensa e mantenere basse le bollette

Tenere le finestre aperte è un ottimo modo per prevenire la formazione di muffa e condensa in casa.

Se si sviluppa la muffa, può causare problemi di salute, quindi è importante tenerla d’occhio.

1

Karl Huckerby rivela quando aprire le finestre per tenere a bada la muffa

Se non trattata, la muffa può rappresentare un rischio per i britannici vulnerabili con problemi di salute esistenti come l’eczema o l’asma.

Ma non preoccuparti: fermare la crescita della muffa può essere facile come tenere le finestre aperte.

C’è un momento specifico della giornata per farlo per i risultati più efficaci.

Karl Huckerby, un esperto di pulizie di Spare And Square, ritiene che dovresti farlo due volte al giorno, al mattino e prima di andare a letto.

Viene svelata la chiave per prevenire la muffa in casa
Gli acquirenti di Argos elogiano il deumidificatore da £ 50 che aiuta a

Ha detto: “Consiglio di aprire le finestre nelle camere da letto per 5-15 minuti al mattino, e di nuovo la sera prima di andare a letto. Diciamo alle 8:00 e alle 22:00.

“Questo non solo aiuta a rilasciare l’eventuale condensa accumulata, ma lascia entrare aria fresca nella stanza, liberandola dagli inquinanti atmosferici che sono particolarmente dannosi durante la stagione influenzale e il freddo inverno”.

E se cucini in cucina o usi il bagno, dove possono esserci più vapore e condensa, nel frattempo è meglio tenere le finestre aperte.

Ma ci sono comunque delle precauzioni da prendere.

Il signor Huckerby ha continuato: “Fare attenzione quando si aprono le finestre è importante e ha molti vantaggi quando si tratta di riscaldamento in casa, oltre che di bollette energetiche.

“Quando apri le finestre al mattino e alla sera, dovresti farlo mentre il riscaldamento non è acceso nella stanza.

“Questo perché il calore fuoriesce dalle finestre, quindi la tua energia viene sprecata e il termostato deve essere alzato per mantenere la stanza calda.”

Raccomanda inoltre di tenere chiuse le porte interne mentre le finestre sono aperte per evitare che l’aria fredda entri in altre stanze.

Puoi anche utilizzare i paraspifferi per aiutarti in questo: ne abbiamo raccolti alcuni economici da acquistare nella nostra guida.

Anche se dovresti ricontrollare i prezzi prima di uscire nel caso in cui siano cambiati da allora.

Quando si tratta di ridurre la condensa, Huckerby afferma che anche mantenere la temperatura costante in casa è importante.

Ha aggiunto: “La condensa è causata quando l’aria calda colpisce superfici fredde (come muri e finestre), quindi impedire a queste superfici di raggiungere temperature particolarmente fredde in primo luogo aiuta a prevenire la condensa in primo luogo.”

Altri modi per ridurre la condensa

Aprire le finestre non è l’unico modo per prevenire la muffa e il signor Huckerby ne consiglia anche altri.

Ventilatori estrattori

Innanzitutto, dice di assicurarsi che i tuoi aspiratori funzionino.

Questi sono i ventilatori che troverai nelle cucine e nei bagni e aiutano a rimuovere il vapore in eccesso dall’aria e quindi a prevenire la formazione di condensa.

Ha detto: “I vecchi aspiratori possono fare un pessimo lavoro, il che significa che devi aprire le finestre per un lungo periodo di tempo per eliminare vapore e condensa.

“I nuovi fan dell’estrazione possono davvero fare un ottimo lavoro tenendo la finestra un po’ aperta, il che è fantastico quando si tratta di risparmiare energia e mantenere la casa calda”.

Nella nostra guida abbiamo incluso anche il modo migliore per pulire l’aspiratore.

Deumidificatore

Potresti anche prendere in considerazione l’acquisto di un deumidificatore.

Huckerby ha dichiarato: “Sebbene i deumidificatori stessi utilizzino energia per funzionare, sono di grande aiuto nella rimozione di enormi quantità di condensa in un tempo relativamente breve.

“Inoltre, un deumidificatore di buona qualità può fare la differenza per tutta la casa piuttosto che per una sola stanza. La maggior parte dei buoni deumidificatori sono automatici, nel senso che si accendono e si spengono. Spegneteli quando viene raggiunto il livello di umidità desiderato.

“Nelle nostre case si raccomanda che i livelli di umidità rimangano tra il 40% e il 60% e i deumidificatori possono garantire questo, e quindi garantire che la condensa non diventi una caratteristica permanente nelle nostre case”.

Di recente, alcuni acquirenti hanno individuato un deumidificatore per £ 50 ad Argos.

Ma ricorda sempre che la loro efficienza dipende dal modello e dalle dimensioni della tua casa.

E sii consapevole dei costi operativi.

Un deumidificatore può ridurre la bolletta energetica annuale di quasi £ 30, secondo Which?.

Se usi un deumidificatore per un’ora ogni giorno, ti costerà £ 28,52 all’anno, secondo le stime.

Ciò si basa sui dati relativi a quanto costerà l’energia in base alla nuova tariffa di garanzia del prezzo dell’energia (EPG).

Il video dell'uomo che salta tra le foglie è il
Sono taglie forti e i set senza cuciture Poundland sono di qualità migliore rispetto a Primark

Abbiamo anche parlato con un installatore di finestre che ha i migliori consigli per prevenire la muffa in casa.

Ad esempio, aprire le prese d’aria nei telai delle finestre è un ottimo modo per assicurarti che la tua casa sia ariosa senza far uscire il calore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *