Come unire più unità di archiviazione in Windows

Ho creato una raccolta piuttosto ampia di film e programmi TV che ho strappato dai dischi Blu-ray. Ogni pochi anni, scopro di aver bisogno di un disco rigido più grande per contenerli tutti e, con l’introduzione del Blu-ray 4K, anche il mio disco multi-terabyte sta scoppiando. Se c’è un modo migliore per organizzare e combinare tutti questi file. È qui che entra in gioco Windows Storage Spaces.


Come funzionano gli spazi di archiviazione

Se utilizzi più unità per organizzare tutti i tuoi file, Spazi di archiviazione può combinarli in un pool che Windows vede come un volume unificato, con una lettera di unità. Questa è un’utile alternativa alla distribuzione disordinata di tutti i dati su più posizioni di archiviazione interne ed esterne.

Gli spazi di archiviazione ti consentono anche di aggiungere ridondanza: se un’unità si guasta, puoi inserirne una nuova e ricostruire lo spazio di archiviazione senza perdere alcun dato. (Questo potrebbe essere simile a un backup, ma non è un sostituto di uno, quindi dovresti comunque avere un backup remoto con versione oltre alla ridondanza se i tuoi dati sono davvero importanti.)

Se hai sentito parlare di RAID, Spazi di archiviazione è simile, solo che funziona interamente nel software, non è necessaria una scheda controller RAID aggiuntiva. Le prestazioni del tuo spazio di archiviazione non saranno veloci come una scheda RAID, ma è significativamente più economica e più facile da implementare quando sei appena agli inizi con questi tipi di tecnologie di aggregazione.


Come creare uno spazio di archiviazione in pool

Per creare uno spazio di archiviazione in Windows 10 o Windows 11, apri il menu Start, digita “spazi di archiviazione” e seleziona Gestisci gli spazi di archiviazione per aprire il Pannello di controllo. Clic Crea un nuovo pool e spazio di archiviazione e Windows ti mostrerà un elenco di unità collegate al tuo computer.

Non elencheranno le loro lettere di unità, quindi fai clic su Vedi files pulsante per assicurarti di selezionare i dischi desiderati. Tutte le unità che usi in Spazi di archiviazione verranno cancellate, quindi non vuoi davvero scegliere quella sbagliata!

Quando sei pronto, fai clic Crea una piscina. Se si verificano errori, potrebbe essere necessario chiudere i programmi o persino pulire il disco dalla riga di comando prima di continuare.


Imposta il tipo di parità di archiviazione

Crea spazio di archiviazione

Sono disponibili diverse opzioni durante la configurazione dell’impostazione Tipo di resilienza per un nuovo pool. Impostandolo su Piscina semplice combina le unità in un unico volume di archiviazione, senza ridondanza. In genere non consiglio questo metodo a meno che non si disponga di un robusto sistema di backup in atto: in un pool semplice, un’unità guasta significherà perdere tutti i dati nel pool.

Se lo imposti su Specchio a due vie o Specchio a tre vie, avrai bisogno di più unità per la stessa quantità di spazio disponibile. Un mirror a due vie richiede almeno due unità e un mirror a tre vie ne richiede cinque. Tuttavia, introducono anche la ridondanza, poiché i tuoi dati vengono archiviati su più unità contemporaneamente. Un’unità può guastarsi (fino a due con Three-Way Mirror) ed è possibile sostituire l’unità senza perdere dati.

Il Uguaglianza L’opzione è una sorta di compromesso tra le opzioni di cui sopra. Ottieni più spazio utilizzabile di quello che otterresti dallo stesso numero di unità con mirroring, ma ottieni comunque ridondanza grazie ai bit di parità, piccoli pezzi di dati che aiutano a ricostruire le informazioni se un’unità muore. Lo svantaggio è che la parità è più lenta, quindi non è l’ideale per i dati che usi molto.

Dal momento che lo uso solo per l’archiviazione e i supporti primari e sono piuttosto limitato nel numero di unità che ho, andrò con Parity. Con tre unità da 8 TB in modalità Parity, ottengo circa 14,5 TB di spazio utilizzabile, che è sufficiente per le mie esigenze attuali. Ma se hai bisogno di uno spazio di archiviazione più veloce, potresti preferire un mirror, perché scrive i dati più velocemente (e ricostruisce più velocemente se un’unità si guasta).

Quando sei pronto, fai clic Crea spazio di archiviazione— è tutto ciò che serve. Il tuo nuovo volume dovrebbe essere immediatamente accessibile e puoi iniziare a copiare i dati su di esso.


Come aggiungere una nuova unità al tuo spazio di archiviazione

Gestisci gli spazi di archiviazione

Per ora hai finito: puoi usare il tuo computer normalmente. Se arriva il giorno in cui esaurisci di nuovo lo spazio e vuoi aggiungere altro spazio di archiviazione al tuo pool, Spazi di archiviazione semplifica le cose. Torna alla pagina Gestisci spazi di archiviazione e fai clic su Cambia impostazioni pulsante.

Seleziona le unità

Seleziona le unità

Quindi, accanto al tuo pool attuale, fai clic su Aggiungi unità pulsante. Seleziona la tua unità (di nuovo, verrà cancellata, quindi esegui prima il backup!) E assicurati che il file Ottimizza l’utilizzo dell’unità casella è selezionata: questo trasferirà alcuni dei tuoi dati alla nuova unità in modo che possano essere distribuiti su tutte le tue unità in modo efficiente.

Clicca il Aggiungi unità pulsante e quando Windows finisce di spostare quei dati, avrai più spazio da usare.

C’è molto di più in Spazi di archiviazione di quanto abbiamo trattato qui, quindi quando sei pronto per diventare più avanzato qui, assicurati di cercare in giro per vedere le funzionalità aggiuntive che puoi abilitare tramite PowerShell. Per ora, goditi il ​​tuo più ampio pool di unità!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *