5 modi per scaldare i frullati invernali

I frullati ci aiutano a sentirci pieni e soddisfatti, ma quando fa abbastanza freddo da trasformare la tua bevanda in un ghiacciolo, sono meno attraenti. Tutti tendiamo a gravitare verso cibi più riscaldanti nei mesi invernali, ma c’è un modo per rendere il tuo frullato estivo più attraente quando la temperatura scende (oltre a indossare i guanti per berlo). Dalle spezie riscaldanti ai componenti aggiuntivi contenenti caffeina, ecco cinque consigli essenziali per goderti il ​​tuo frullato nelle giornate invernali più fredde.

Frullato vegano essenziale

I frullati servono a una varietà di scopi: alcuni sono sostituti del pasto, altri sono carburante post-allenamento e talvolta i frullati sono semplicemente divertenti. Possono essere semplici bevande a tre ingredienti o miscele complesse di oltre 15 componenti aggiuntivi. Tuttavia, i migliori frullati (e intendiamo i più bevibili) hanno ingredienti comuni che si traducono in una consistenza deliziosamente densa e in un sapore soddisfacente.

I prodotti surgelati sono essenziali per frullati saporiti che non vengono annacquati. Questo costituirà la maggior parte della tua bevanda. Non solo le banane e/o le bacche congelate aggiungono dolcezza naturale, ma aiutano anche ad addensare il frullato senza aggiungere ghiaccio. Se prevedi di aggiungere verdure al mix, gli spinaci o il cavolo surgelati sono preferibili a quelli freschi per lo stesso motivo: ottieni una consistenza densa senza annacquare la bevanda.

Cattivo del buon cibo

Binder è un’altra comunanza tra i migliori frullati. Può essere avena essiccata, burro di noci o semi, semi di lino macinati o noci crude: infatti, un legante aiuta ad aggiungere peso e talvolta sapore extra al mix. Dal punto di vista nutrizionale, questi leganti apportano anche grassi sani, fibre, proteine ​​e, nel caso dei semi di lino, omega-3.

Infine, è necessario un liquido per trasformare il tuo frullato in qualcosa che puoi effettivamente sorseggiare. Non hai bisogno di molto; ne bastano pochi cucchiai a seconda di quanto se ne beve e del contenuto di acqua del prodotto. Al posto dell’acqua, consigliamo un liquido con sostanza, latte di anacardi neutro o latte di soia ricco di proteine. Un’eccezione a questa regola è l’acqua di cocco: è ottima per le bevande tropicali a base di ananas, arancia o mango. A meno che tu non voglia una dolcezza extra, non c’è bisogno di succhi di frutta: hai la versione integrale con frutta congelata.

Un frullato solido spesso contiene aromi o elementi nutritivi aggiuntivi, dalle spezie antinfiammatorie al ricco cacao, ma i prodotti surgelati, un legante e un liquido costituiscono la base di un delizioso pasto mattutino o sorso di uno spuntino.

5 modi per riscaldare i frullati invernali

Un frullato caldo sembra invitante quanto un’insalata tiepida, ma non intendiamo riscaldarci in senso letterale. Ecco alcuni suggerimenti per rendere le bevande fredde più appetitose nei mesi più freddi.

VegNews.TropicalJackfruitSmoothie.The LittleEpicureanIl piccolo epicureo

1 Fai scorta di frutta estiva congelata

Sì, nella maggior parte dei supermercati statunitensi puoi trovare le fragole a febbraio, ma ciò non significa che avranno un buon sapore. Per goderti i prodotti estivi che hanno davvero un sapore come dovrebbe (dolce contro insipido), cerca il corridoio gelido. La frutta congelata viene raccolta al suo apice e poi congelata per preservarne il sapore. Fragole, mirtilli, lamponi, mango, ananas e banane sono tutti ottimi reperti nella sezione surgelati. Come bonus, questo frutto congelato addenserà il tuo frullato senza aggiungere ghiaccio.

VegNews.PumpkinSpiceSmoothieARIX

2 Aggiungi il condimento stagionale

Le spezie essiccate sono ottime per aggiungere sottili note di calore a una bevanda fredda e molte di esse forniscono anche benefici nutrizionali. La curcuma e la cannella sono antinfiammatorie e un pizzico pesante di quest’ultima è delizioso in una miscela di banana e burro di noci. Il condimento speziato Chai, una miscela di zenzero, noce moscata, pimento, cannella, chiodi di garofano e cardamomo, è delizioso in un frullato di tè verde o matcha con un po’ di latte di mandorla e un filo di sciroppo d’acero. La noce moscata funziona bene in una zucca o in un frullato verde fruttato, e anche le spezie salate come il pepe di Caienna hanno il loro posto. Aggiungi un pizzico di questa polvere rossa speziata a una bevanda a base di cacao per un tocco di cioccolata calda messicana.

VegNews.PananasGoneNuttySmoothieRiley Yahr

3 Includere la caffeina nel pasto mattutino

Alcuni di noi hanno bisogno di qualcosa di più dei prodotti freschi per alimentare la nostra giornata, ed è allora che saltiamo il latte di mandorle e usiamo un infuso freddo per frullare i nostri frullati. Nota: il caffè si abbina meglio con banana, spezie, cocco e cacao, quindi versalo con discrezione. Se hai voglia di qualcosa di verde o tropicale, prova ad aggiungere un mix di matcha per completare ancora di più i sapori.

VegNewsFrullato di zucca

4 Lascia vivere la zucca

Il PSL e tutte le sue iterazioni imitazioni potrebbero essere finite per la stagione, ma puoi ancora trovare purea di zucca nella maggior parte dei negozi. Questa zucca fornisce molti nutrienti e fibre (senza il peso calorico) al tuo frullato, oltre a un po ‘di potere addensante. Se hai tempo per pianificare in anticipo, puoi congelare la purea in una vaschetta per i cubetti di ghiaccio e metterne qualche blocco nel tuo frullatore, se necessario, e quindi evitare la parte scomoda che rimane sempre nella lattina (cosa fai in mezzo barattolo di zucca, comunque?). Prova questo frullato di spezie di zucca ripieno, quasi da dessert per una dolce ispirazione.

Vegnews.FrankgreenFranco Verde

5 Regalati una tazza di dichiarazione

Qualche anno fa, le bottiglie Swell e le imitazioni Swell erano quasi una dichiarazione di moda. Ora, la Coppa è stata presa. Probabilmente hai visto la tazza sovradimensionata con manico da 24 once con una cannuccia incorporata nei negozi tchotchke, sai, il tipo che vende piante grasse, gioielli e candele. La bellezza di queste tazze, oltre alla pura estetica, è che sono ermetiche e isolate, il che significa che il tuo frullato rimarrà freddo senza brina sulle dita. Un consiglio: aggiungi la spazzola per la pulizia al carrello quando acquisti la tua tazza; ne avrai bisogno per il primo utilizzo.

Brooke Chaplin è uno scrittore e blogger freelance che ama un buon mix di frullati.

Per altre ricette di frullati vegani, leggi:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *