L’agghiacciante mistero della nave fantasma di Octavius

Ci sono molti strani misteri che si celano nella storia, ma uno dei più inquietanti è quello di Ottavio nave fantasma Scoperto al largo delle coste della Groenlandia nel 1775, il Ottavio erano compagni di nave senza vita, con i resti di ogni membro dell’equipaggio trovati congelati sottocoperta. Con troppo poche prove per determinare completamente il destino di questi 28 membri dell’equipaggio, cosa è realmente accaduto all’equipaggio Ottavio?

Dagli inizi luminosi al destino tragico

Il famoso Ottavio fu costruita a metà del XVIII secolo e doveva salpare in alto mare nel 1761. La nave partì dall’Inghilterra con una destinazione da qualche parte in Asia con un equipaggio di 28 persone a bordo. Sebbene la nave abbia raggiunto la destinazione prevista circa un anno dopo, non ha avuto molta fortuna sulla via del ritorno.

Perché il tempo era così caldo e il mare così calmo, il capitano di Ottavio deciso che era un’opportunità per percorrere il passaggio a nord-ovest. Questo passaggio collega l’Oceano Pacifico e l’Oceano Atlantico attraverso l’Oceano Artico attorno al Canada settentrionale.

Questa impresa non era mai stata fatta prima, quindi si presume che il capitano volesse essere il primo a fare un viaggio di successo su questa rotta. Avrebbe anche ridotto notevolmente il loro tempo di ritorno, il che significa che sarebbero stati a casa prima che se avessero preso il loro percorso originale. Dato che il tempo era buono, decise che valeva la pena rischiare.

Il passaggio a nord-ovest mostrato in rosso. Fonte: Peter Hermes Furiano /AdobeStock

Sfortunatamente, il rischio non ne vale la pena. Quando raggiunsero l’Alaska settentrionale nell’autunno del 1762, la nave andò perduta. La sua ultima posizione nota era a circa 250 miglia a nord di Utquiagvik, in Alaska, prima che se ne sentisse di nuovo fino alla sua terrificante scoperta.

Congelato nel tempo: l’inquietante scoperta

Persino il Ottavio scomparso per la prima volta intorno all’Alaska, è stato effettivamente scoperto al largo della costa occidentale della Groenlandia quasi 13 anni dopo la sua scomparsa. Nel 1775 fu chiamata una nave baleniera Araldo scoprì la nave bloccata sulla riva, saldamente sepolta nel ghiaccio. Dopo 13 anni, la nave stessa subì un evidente decadimento, ma non abbastanza da mantenere l’equipaggio Araldo dalla sua ricerca di merci.

Quando salirono a bordo della nave, il Araldo L’equipaggio ha scoperto tutti i 28 membri dell’equipaggio del Ottavio congelato a morte sottocoperta. A causa del freddo gelido, la vista dell’equipaggio morto era inquietante: tutto l’equipaggio era rigido, seduto o sdraiato esattamente come aveva vissuto sottocoperta.

Il personale di Araldo trovato il capitano di Ottavio seduto alla sua scrivania nella sua cabina, tenendo ancora in mano la penna come se stesse scrivendo un appunto. Sua moglie e suo figlio sedevano accanto a lui, rannicchiati sotto le coperte come se stessero facendo un pisolino. Hanno anche trovato un marinaio con una polveriera nelle vicinanze, come se stesse cercando di riscaldarli tutti prima di soccombere alla temperatura mortale.

Spaventato dalla scoperta, il personale di Araldo nulla è stato prelevato dalla nave tranne il giornale di bordo del capitano per determinare cosa è successo alle povere anime a bordo. Leggendo il libro, scoprirono che l’ultimo diario scritto dal capitano era dell’11 novembre 1762. Ciò indicava che l’equipaggio era morto da 13 anni, in attesa di essere scoperto dalla prima sfortunata nave che li avesse trovati.

L'Octavius ​​​​si è perso nelle gelide acque dell'Alaska.  Fonte: Ai Inspire / Adobe Stock

L’Octavius ​​​​si è perso nelle gelide acque dell’Alaska. Fonte: Ai Ispira /AdobeStock

L’inquietante viaggio dei morti

Come notato in precedenza, l’ultima posizione registrata della nave nel registro del capitano era a circa 250 miglia a nord di Utqiagvik, in Alaska. Questa posizione è vicino all’inizio del passaggio a nord-ovest, mentre la loro posizione di scoperta è lungo la costa occidentale della Groenlandia, alla fine del passaggio. Data l’ultima posizione registrata nel registro del capitano, sembra il Ottavio ha davvero superato il passaggio a nord-ovest, ma non con nessuno vivo a bordo.

Né gli esperti storici né quelli medici possono concludere completamente il destino di coloro che erano a bordo Ottavio nel 1762. Sebbene la morte per ipotermia o esposizione a temperature gelide non fosse una novità, il modo in cui i corpi venivano posizionati al momento della morte era certo. L’idea che il capitano della nave stesse semplicemente scrivendo nel suo registro prima di congelare all’istante è incomprensibile, lasciando gli esperti a grattarsi la testa per l’orribile scoperta.

Oltre a questi dettagli non plausibili, gli storici hanno faticato a trovare ulteriori informazioni in merito Ottavio. Hanno incontrato una nave molto simile, chiamata Glorianache ha una storia molto simile a Ottavio. Le prime notizie di questa storia risalgono al 1828 e descrivono la scoperta del capitano Warren Riprova .

Il capitano Warrens ha scoperto il Gloriana nel 1775 e la sua storia ha la stessa scoperta dettagliata di Ottavio, compreso il giorno e l’anno esatti in cui l’equipaggio è morto. Tuttavia, non ha menzionato il passaggio a nord. Ad oggi, gli esperti stanno ancora ricercando per scoprire se il Ottavio e il Gloriana è infatti la stessa nave.

Un racconto di fantasmi esagerato o una messa in scena?

Anche l’intera storia del destino di Ottavio non è chiaro, molti ipotizzano che alcuni dei dettagli della scoperta della nave potrebbero essere stati esagerati nel tempo. Forse dire che il capitano è stato trovato morto congelato alla sua scrivania è stato un modo per rendere la storia più terrificante, tramandata come un fatto alle generazioni future.

O forse c’era un’altra ragione per cui l’equipaggio è stato trovato congelato nelle loro posizioni. Potrebbero essere stati posti in posa o altrimenti manipolati prima della loro scoperta registrata nel 1775? Il mondo potrebbe non conoscere le risposte a queste domande, ma una cosa è certa: la storia misteriosa e agghiacciante di Ottavio la nave fantasma continua a vivere.

Immagine in alto: La nave fantasma Octavius ​​rimane un mistero irrisolto. Fonte: ombra psicopatica /AdobeStock

Di Lex Leigh

Fonti

L’archeologo. (2022, 18 dicembre). Il mistero dell’ottavio: scoperta di una nave fantasma del XVIII secolo, il corpo del capitano è stato trovato congelato sulla sua scrivania, con ancora in mano la penna . L’archeologo. Estratto il 5 gennaio 2023 da https://www.thearchaeologist.org/blog/the-mystery-of-the-octavius-an-18t…

Bray-Weber, J. (2018, 23 ottobre). La nave fantasma Octavius . Spogliato della Storia. Estratto il 5 gennaio 2023 da https://www.historyundressed.com/2018/10/the-ghost-ship-octavius.html

Libri in Galleria. (1987). Strani misteri del mondo .

Meyer, D. (2015, 27 novembre). Nave fantasma: sulle tracce della leggenda di Octavius? DAVIDE MEYER. Estratto il 5 gennaio 2023 da http://www.davidmeyercreations.com/mysteries-of-history/ghost-ship-the-o…

Schuster, F. (2022). Alla ricerca dell’origine di una nave fantasma antartica: la leggenda della Jenny rivisitata. , E13. doi:10.1017/S0032247422000110

Way, S. (2022, 17 novembre). L’ottavio – uno dei più grandi misteri irrisolti della nautica . Barca Blurb. Estratto il 5 gennaio 2023 da https://www.boatblurb.com/post/the-octavius-one-of-boatings-biggest-unso…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *