Incontra uno chef casalingo autodidatta di Palo Alto che crea ricette sane e instagrammabili | notizia

Fida Milki è da molti anni una cuoca casalinga attenta alla salute e adora cucinare per amici e parenti nella sua casa di Palo Alto. Ma fino a poco tempo fa, il massimo che mostrava le sue abilità culinarie era servire i pasti durante le raccolte fondi scolastiche presso l’ex International School of the Peninsula, ora Silicon Valley International School, dove frequentavano i suoi figli.

Sua figlia l’ha incoraggiata ad aprire una pagina Instagram all’inizio della pandemia per mostrare la sua cucina, ma all’inizio Milki ha resistito. Alla fine, con l’incoraggiamento di sua figlia e di una nipote che vive all’estero e aiuta le donne a costruire imprese, ha accettato di fare un tentativo, lanciando l’account Instagram Fertayket Fida.

Le sue ricette e le bellissime foto di cibo sono diventate un successo sulla piattaforma dei social media. Trae ispirazione per i suoi impiattamenti dalle lunghe passeggiate intorno a Palo Alto, raccogliendo fiori coltivati ​​​​localmente e di stagione per decorare i suoi piatti.

L’anno scorso ha pubblicato il suo primo libro di cucina, chiamato “Ricette per tutti i giorni”, e ha appena pubblicato un e-ricettario di ricette per il nuovo anno incentrato sulla disintossicazione dalle vacanze. Il libro di cucina “Detox for Every Meal” è disponibile per l’acquisto online e comprende frullati, zuppe, portate principali e dessert.

“Tutte queste ricette sono come i miei bambini”, dice.

Cresciuto in Libano, sua madre cucinava. Quando Milki si è sposata ed è andata negli Stati Uniti, non sapeva cucinare niente, ha detto.

Da sposa novella, ricorda di aver fatto un viaggio speciale allo Sharon Heights Safeway a Menlo Park, vicino a dove viveva, per preparare uno dei piatti preferiti di suo marito, uno stufato di fagioli bianchi con pollo. Ma quando ha seguito la ricetta, ha scoperto che i fagioli si erano quasi sciolti, perdendo la loro forma e lasciando solo pezzi di pollo. Ci sono voluti tempo e sperimentazione per diventare uno chef migliore, ma le sue abilità sono cresciute lentamente.

Oggi è un’appassionata collezionista di libri di cucina e trova regolarmente ispirazione dai libri di Yotam Ottolenghi e Ina Garten della contessa scalza, alla ricerca di modi per prendere le loro ricette e trasformarle in una più attenta alla salute, dice.

Milki attinge anche al suo background multiculturale nella sua cucina. Ha studiato lingua e traduzione al college e ha incontrato suo marito, un medico locale, in Libano tramite amici comuni. Ci visita ancora la maggior parte delle estati e usa le influenze libanesi e francesi per ispirare la sua cucina, che enfatizza l’alimentazione e un’alimentazione sana.

A due anni dall’inizio dello sviluppo di Fertayket Fida, non ha intenzione di rallentare, dice. Con il suo ultimo libro di cucina elettronico ora pubblicato, sogna di scrivere un libro di cucina che attinga alle ricette di sua madre dal Libano.

“Non aver paura di provare a cucinare”, dice quando gli viene chiesto come gli chef casalinghi possono migliorare le loro abilità. “Non è spaventoso. Fallirai un paio di volte, poi cucinerai ancora e ancora e sarà divertente.”

“Trovi sempre il tempo per cucinare”, ha aggiunto. “I (pasti) cucinati in casa sono di migliore qualità e più sani … sai che stai mangiando qualcosa di sano.”

Insalata di quinoa al cocco

Risciacquare 1 tazza di quinoa

2 tazze di latte di cocco

1 cetriolo, sbucciato e affettato

2 cucchiai di semi di melograno

1 avocado, sbucciato e affettato

2 cucchiai di foglie di menta fresca

2 cucchiai di foglie di basilico fresco

1 tazza di verdure, a scelta

Feta sbriciolata o formaggio di capra a piacere

2 cucchiai di ceci tostati*

Sale e pepe a piacere

In una piccola pentola, mescola la quinoa sciacquata con il latte di cocco e 2/3 di tazza d’acqua. Aggiungi sale e fai bollire.

Abbassate la fiamma e fate sobbollire per 20 minuti o fino a quando tutto il liquido sarà assorbito.

Trasferire in una ciotola da portata e guarnire con cetriolo, melograno, avocado, menta, basilico, formaggio di capra e ceci. Mescola e divertiti.

* Per tostare i ceci, preriscaldare il forno a 400 F. Distribuire i ceci su una teglia foderata con carta pergamena. Condire con olio di avocado, paprika e zaatar a piacere. Arrostire per 20 minuti fino a quando diventa croccante.

Scava nelle notizie sul cibo. Segui Peninsula Foodist su Instagram @peninsulafoodist e iscriviti alla newsletter su almanacnews.com/express/foodist per ottenere approfondimenti sulle ultime aperture e chiusure, scoprire cosa c’è di eccitante nel cibo Foodist, leggere interviste esclusive e tenere il passo con le tendenze che interessano i ristoranti locali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *