Le autorità usano la “forza”, rompono finestre e porte, mentre Bryan Kohberger, sospettato di omicidio in Idaho, viene arrestato

Gli agenti delle forze dell’ordine hanno sfondato finestre e porte, usando la “forza” all’inizio di venerdì per arrestare l’uomo sospettato di aver ucciso quattro studenti universitari in Idaho.

La Polizia di Stato della Pennsylvania, il Mag. Christopher Paris ha fornito nuovi dettagli martedì sull’arresto del 28enne Bryan Kohberger, che è stato portato venerdì a casa dei suoi genitori a Chestnutville, in Pennsylvania, dopo un’indagine di quasi sette settimane sui brutali omicidi.

Paris ha detto che “è stata usata la forza” per ottenere l’accesso alla casa venerdì mattina dopo che le autorità hanno ottenuto tre mandati di perquisizione e un mandato di latitanza per il 28enne, ha riferito l’affiliata della NBC KLEW.

“C’erano molte finestre che sono state rotte, credo, per ottenere l’accesso, così come molte porte”, ha detto Paris in una conferenza stampa martedì, secondo Fox News.

Anche i genitori di Kohberger, che hanno pubblicamente espresso sostegno al figlio dopo il suo arresto, erano a casa in quel momento.

CORRELATI: Idaho Murder Suspect accetta di rinunciare all’estradizione, dice alla famiglia “Ti amo” in tribunale

Parigi ha detto che le forze dell’ordine, che includevano circa 50 “risorse tecniche” sulla scena, hanno iniziato a prepararsi a scontare i mandati giovedì notte, ma non sono entrate in casa fino alle prime ore del mattino.

“Volevamo entrare in un momento che pensavamo fosse il più sicuro per tutti: il più sicuro per tutti a casa, il più sicuro per il signor Kohberger e il più sicuro per la nostra gente”, ha detto Paris, secondo Big Country News.

Due fonti delle forze dell’ordine a conoscenza delle indagini hanno detto alla CNN che una squadra di sorveglianza dell’FBI ha seguito Kohberger, che era a casa in Pennsylvania per le vacanze, per quattro giorni prima del suo arresto mentre le autorità lavoravano per catturare i mandati.

Bryan Koberger

Bryan Kohberger, accusato di aver ucciso quattro studenti dell’Università dell’Idaho, è stato chiamato in giudizio durante un’udienza per l’estradizione presso il tribunale della contea di Monroe a Stroudsburg, in Pennsylvania, martedì 12 gennaio 2020. 3, 2023. Foto: AP

Il 28enne è accusato di aver fatto irruzione in una casa in affitto a Mosca, Idaho, il 13 novembre, uccidendo quattro degli occupanti all’interno. La polizia di Mosca crede a Kaylee Goncalves, 21 anni; Madison Mogen, 21 anni; Ethan Chapin, 20 anni; e Xana Kernodle, 20 anni, sono stati accoltellati a morte mentre dormivano all’interno di una residenza fuori dal campus. Le autorità hanno detto che alcune delle vittime hanno subito ferite da difesa.

Altre due donne, che vivevano al piano terra della residenza, non sono state prese di mira dall’attacco e sono sopravvissute.

La polizia non ha rilasciato un movente dell’attacco né fornito dettagli su come abbiano collegato Kohberger al crimine, ma fonti delle forze dell’ordine hanno riferito alla CNN che il suo DNA è stato abbinato alle prove trovate sulla scena del crimine. Kohberger era anche collegato a una Hyundai Elantra bianca vista vicino alla scena del crimine nel periodo degli omicidi. Il capo della polizia di Mosca James Fry ha recentemente confermato che un Elantra è stato recuperato in Pennsylvania.

Crime Scene House presentava Manifesto Of Serial Killer

Crime Scene House presentava Manifesto Of Serial Killer

La polizia di Mosca ha affermato che la dichiarazione giurata sulla probabile causa nel caso rimarrà sigillata fino al completamento del processo di estradizione in Idaho e che a Kohberger potrebbe essere formalmente notificato un mandato di arresto per quattro capi di imputazione per omicidio di primo grado e un conteggio per rapina.

Kohberger ha accettato di essere estradato in Idaho martedì dopo essere comparso davanti al tribunale della contea di Monroe.

Michael Mancuso, il primo assistente procuratore distrettuale della contea di Monroe, ha dichiarato martedì di ritenere che Kohberger non abbia combattuto l’estradizione perché sperava di vedere cosa c’era all’interno della probabile causa affidavit.

“Credo davvero che uno dei motivi principali per cui l’imputato ha scelto di rinunciare all’estradizione e affrettare il suo ritorno in Idaho sia stato il bisogno di sapere cosa c’era in quei documenti”, ha detto Mancuso in una conferenza stampa, secondo la CNN.

App Oxy

App Oxy

Al momento degli omicidi, Kohberger prestava servizio come assistente didattico e dottorato di ricerca. studente all’interno del programma di giustizia penale presso la Washington State University.

Vive in un appartamento fuori dal campus a Pullman, Washington, a circa 10 miglia dalla scena dell’omicidio, ha riferito la stazione radio KXLY.

Sempre martedì, il giudice magistrato della contea di Latah Megan Marshall ha firmato un “ordine di non divulgazione” che impedisce a investigatori, forze dell’ordine, personale, pubblici ministeri o avvocati della difesa di parlare del caso, sia per iscritto che oralmente, al di fuori delle informazioni rilasciate pubblicamente. registri dei casi, secondo l’ordine ottenuto da Oxygen.com.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *