La storia dietro il vero generale Tso e il suo famoso piatto di pollo

Che tu ci creda o no, il pollo del generale Tso, che probabilmente si trova in ogni menu di ristorante cinese in America, non è davvero un piatto cinese: una descrizione più accurata sarebbe “di ispirazione cinese”. Inoltre non è stato creato da un generale cinese, ma prende il nome dallo chef generale che lo ha creato.

Niente di tutto ciò dovrebbe togliere il piacere di ordinare e mangiare il pollo del generale Tso. C’è un motivo per cui questo pasto di pollo cinese ha conquistato più cuori e menti del generale da cui prende il nome.

Il pollo del generale Tso è stato creato dallo chef Peng Chang-kuei, nato nella provincia cinese di Hunan quando era ancora controllata dal governo nazionalista. Dopo la seconda guerra mondiale, il conflitto tra comunisti cinesi e nazionalisti continuò. Nel 1949, i nazionalisti furono costretti a fuggire dalla terraferma e si trovarono sull’isola di Formosa, ora conosciuta come Taiwan. Peng è scappato con loro.

All’inizio, gli Stati Uniti non hanno riconosciuto la necessità di intervenire negli affari cinesi, ma l’invasione comunista della guerra di Corea ha cambiato tutto. Il presidente Harry Truman pose Taiwan sotto la protezione americana nel 1950. La Repubblica popolare cinese, preoccupata che il governo nazionalista potesse continuare a esistere così vicino alla terraferma, iniziò a bombardare e invadere le isole al largo nel 1954.

Ora chiamata la prima crisi dello Stretto di Taiwan, le due parti sono quasi entrate in guerra per la protezione della Repubblica di Cina, il nome ufficiale di Taiwan. Tra il settembre 1954 e il maggio 1955, la crisi quasi degenerò in una guerra nucleare. Nel 1955 l’amm. Arthur W. Radford, presidente del Joint Chiefs of Staff degli Stati Uniti, ha visitato Taiwan. Peng era allora uno chef ufficiale per il governo della nazione insulare e ha creato la ricetta per il banchetto di stato dell’ammiraglio.

Peng ha chiamato il pollo in onore del generale della dinastia Qing hunanese Tso Tsung-t’ang (ora tradotto come Zuo Zongtang). Il futuro generale iniziò la sua carriera militare combattendo per i Qing nella ribellione dei Taiping, una guerra civile di 14 anni condotta dai cinesi Han contro l’imperatore Qing. Resta la guerra civile più sanguinosa della storia, con 20 milioni di morti.

Per il suo servizio gli sono stati conferiti titoli nobiliari e il governatorato di Min-Zhe, un’area della Cina che comprende l’isola di Taiwan. Ha represso un’altra ribellione nel nord della Cina durante la ribellione dei Taiping e, più tardi nella sua carriera, ha schiacciato una serie di ribellioni musulmane guidate dai Dongan. Al momento della sua morte, nel 1885, fu nominato comandante in capo del commissario militare e imperiale, un sapore di potere appena un gradino sotto lo stesso imperatore.

Scommetto che questo ragazzo che ha schiacciato tre ribellioni ed era forte come l’imperatore della Cina non pensava che la sua eredità sarebbe stata il pollo piccante.

Non male per un autoproclamato “contadino di Xiang”. Sebbene Tso fosse ammirato dai generali repubblicani cinesi durante la loro guerra contro i comunisti, i generali repubblicani non furono in grado di emulare il suo successo sul campo di battaglia. L’unico collegamento di Tso con il suo omonimo piatto di pollo è che proviene dalla provincia di Hunan. Lo chef Peng utilizza i sapori tradizionali dell’Hunan per creare l’ormai famoso piatto.

Il pollo del generale Tso che ora puoi trovare ovunque in America non è come il pollo preparato per l’ammiraglio Radford nel 1955. All’inizio degli anni ’70, gli chef cinesi aprirono Hunan Yuan e Uncle Tai’s Hunam, il primo ristorante hunanese a New York City. Dopo aver visitato il ristorante dello chef Peng a Taipei, Taiwan, hanno portato a casa il piatto ma lo hanno adattato ai gusti americani.

I sapori tradizionali dell’Hunan sono pesanti, aspri, piccanti e salati, ha detto Peng all’autrice Fuchsia Dunlop per la sua pubblicazione del 2007, “Revolutionary Chinese Cookbook”. Il pollo stesso veniva tagliato in modo diverso, il piatto utilizzava diverse verdure cinesi e la salsa era più dolce. Hanno provato a cambiare il nome in pollo del generale Ching, ma anche il generale Tso ha vinto quella battaglia.

Quando lo chef Peng è venuto negli Stati Uniti e ha aperto il suo ristorante, ha servito la ricetta originale del generale e lo ha accusato di essere un imitatore, non il creatore. Anche se quel primo ristorante fallì, ne aprì altri che ebbero successo. La ricetta originale è stata persino pubblicata su ABC News. Nel tempo, la popolarità del pollo non fece che crescere e la storia della ricetta e del generale che diede solo il suo nome al piatto si intrecciarono.

Sebbene alcuni scrittori, chef e persino storici affermino che il pollo del generale Tso fosse il preferito di Zuo Zongtang o una sua creazione, non ha nulla a che fare con Zuo, la Cina continentale o (se ordini dal tuo quartiere che è un ristorante cinese) nella cucina dell’Hunan .

— Blake Stilwell può essere contattato all’indirizzo blake.stilwell@military.com. Può anche essere trovato su Twitter @blakestilwell o su Facebook.

Vuoi saperne di più sulla vita militare?

Che tu stia pensando di entrare nell’esercito, cercare una carriera post-militare o stare al passo con la vita e i benefici militari, Military.com ti copre. Iscriviti a Military.com per ricevere notizie, aggiornamenti e risorse militari direttamente nella tua casella di posta.

Mostra l’articolo completo

© Copyright 2023 Military.com. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *