Stai pianificando di utilizzare le previsioni del tempo nel 2023?

Ah, il 2023 è quasi arrivato.Il nuovo anno porta sempre speranza, risoluzione, opportunità e cambiamento. Tuttavia, una cosa è costante (o lo è): il tempo. Come il 2022, quest’anno porterà tempeste di neve, tornado, uragani, ondate di caldo e inondazioni. Tuttavia, non deve portare gli stessi tipi di malintesi sulle informazioni meteorologiche che vedo spesso quando parlo con le persone o leggo i social media. Ecco sette cambiamenti che dovresti considerare quando controlli le previsioni del tempo di quest’anno.

Comprendi l’incertezza

Molte persone hanno l’idea sbagliata che le previsioni del tempo siano pessime. Nel corso degli anni, mi sono reso conto che è radicato nelle aspettative irrealistiche che alcune persone hanno riguardo allo stato della scienza. Le previsioni del tempo sono davvero fantastiche ora e stanno migliorando (a patto di comprendere gli avvertimenti). Quando utilizzi le previsioni del tempo per il 2023, cerca di comprendere le seguenti cose:

  • Esistono limiti di precisione della previsione oltre i 10-14 giorni.
  • I modelli meteorologici, le app e le osservazioni non hanno la capacità di prevedere cosa accadrà tra 4 giorni direttamente nel tuo roseto.
  • Le previsioni meteorologiche sono fornite con un certo grado di incertezza (% di possibilità di pioggia o “cono di uragano”) per tenere conto della gamma di possibili risultati. Diversi modelli, lacune di osservazione e la natura intrinsecamente non lineare dell’atmosfera presenteranno sempre sfide per un sistema che cerca di prevedere i cambiamenti usando la matematica e la fisica.

Prima di dare per scontato che le previsioni siano sbagliate, chiediti se capisci cosa significhi veramente una probabilità del 20% di pioggia o il “cono di uragano dipinto nella tua città”.

Non ancorare

Ho davvero battuto questo ultimamente. Mi è diventato molto chiaro che questo era un grosso problema. Stavo parlando con qualcuno di recente, e hanno fatto la classica mossa “ancora”. La persona ha detto qualcosa del tipo: “Bene, hanno detto che la settimana scorsa avrebbe piovuto, quindi stiamo cambiando i nostri piani di viaggio”. Ho risposto (come meteorologo): “I risultati del modello si sono evoluti negli ultimi giorni e le cose sembrano andare bene, quindi me ne vado ora”. L’ancoraggio è un’euristica in cui le persone prendono decisioni in base alle prime informazioni che vedono. Questo è un approccio sbagliato quando si ha a che fare con qualcosa di così dinamico come l’ambiente. I risultati del modello meteorologico cambiano con l’arrivo di nuove informazioni e con la riduzione della finestra temporale per l’evento. Nel 2023, prendi l’abitudine di guardare le previsioni “mutevoli”.

Avere un piano per la notte

Il maltempo (tornado, venti forti e/o grandine) è garantito nel 2023. Alcuni dei risultati più letali del maltempo si verificano di notte quando dormiamo. Quest’anno, ti incoraggio a fare le seguenti cose: Sviluppa un piano per il maltempo per la tua famiglia, mettilo in pratica e controlla le previsioni del tempo o le minacce ogni sera prima di andare a letto. Prima di lavarti i denti, controlla l’ufficio locale del servizio meteorologico nazionale, il meteorologo televisivo o altri sistemi di allerta meteo affidabili. I nostri sistemi di allerta sono troppo solidi nel 2023 perché qualcuno provi ad affermare: “È arrivato senza preavviso”.

Attenzione ai social media-rologi

C’è un sacco di informazioni meteorologiche a portata di mano di tutti. Per questo motivo, spesso vediamo le informazioni meteorologiche condivise ciecamente senza un contesto, avvisi o comprensione adeguati. In molti casi, quelle informazioni “cattive” vengono ricondivise o ritwittate. Ore dopo, migliaia di persone potrebbero credere che una tempesta di neve fittizia si verificherà tra 10 giorni, anche se esperti qualificati sanno che la corsa è solo “1-modello” o che ha un pregiudizio freddo in determinate situazioni. Nel 2023, chiediti se le informazioni meteorologiche provengono da una fonte affidabile prima di premere “condividi”.

Scopri la differenza tra meteo e clima

Il tempo è quello che hai adesso, il clima è quello che c’è nel tuo armadio. Il tempo è il tuo umore, il clima è la tua personalità. Il tempo è un at-bat, il clima è le statistiche complessive di un giocatore. Ne ho un sacco, ma fanno tutti lo stesso punto. Non puoi trarre conclusioni sul cambiamento climatico in base a ciò che accade in un particolare giorno o settimana. Una giornata fredda (calda) non smentisce (prova) il cambiamento climatico. Il nostro clima è cambiato a causa dell’attività umana e sì, anche il cambiamento climatico è naturale. Questa non è una situazione “o/o”. Questa è una situazione “e”.

Evita i pregiudizi della normalità

Cerca di evitare il pregiudizio della normalità nel 2023. L’uragano Harvey (2017), l’uragano Ian (2022), le Buffalo Snowstorms (2022) e la Great Pacific Northwest Heatwave (2021) sono esempi di eventi anomali. Per loro stessa definizione, probabilmente non hai mai sperimentato nulla di simile prima. Di conseguenza, non dare per scontato che tu possa prepararti o gestire eventi meteorologici anomali solo perché sei sopravvissuto a un precedente uragano o tempesta di neve. La letteratura scientifica indica chiaramente che il cambiamento climatico sta alterando gli eventi meteorologici estremi. Anche se non tutto accadrà, è probabile che stia arrivando una tempesta che va oltre la tua esperienza o il tuo livello di preparazione.

Segui il servizio meteorologico nazionale

Il mio ultimo consiglio è assicurarti di avere accesso alle informazioni dal tuo ufficio locale del servizio meteorologico nazionale. Conosci i loro siti di social media e le loro pagine web. I nostri servizi di trasmissione e del settore privato sono fantastici e funzionano tutti insieme. Tuttavia, di solito mi rivolgo alle persone del National Weather Service, del National Hurricane Center e di altri.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *