Le 6 migliori torte iconiche e classiche da tutto il mondo

C’è qualcosa di speciale nel celebrare il Natale e il Capodanno. Apprezziamo tutti la sensazione dopo aver completato un compito, soprattutto quando finalmente riceviamo la ricetta della torta dopo ore di sudore e fatica e l’aroma di quella torta perfettamente cotta riempie la nostra casa e attira i nostri sentimenti È sicuramente un piacere assoluto godersi i frutti del proprio lavoro, ma ci sono spesso momenti in cui è necessario ricorrere ad alcune scorciatoie. Quando si tratta di correggere il cattivo umore della persona amata o sorprenderla con un dolcetto veloce, devi prendere un foglietto illustrativo e preparare qualcosa che sia pronto in un batter d’occhio e che sicuramente diffonda molto divertimento e gioia.

Ti portiamo alcune delle torte più facili da tutto il mondo che non solo sono pronte in un batter d’occhio, ma ti assicureranno anche di portare un’interessante miscela di sapori e consistenze nel tuo piatto.

Ecco 6 ricette di torte classiche da tutto il mondo:

1. Torta Dundee:

Una torta con un retroscena scozzese e un forte legame coloniale indiano. La pasticceria Wahid ad Asansol, nel Bengala occidentale (fondata nel 1888) continua a cuocere questa torta. La Britannia vendeva questa torta fino all’inizio degli anni ’80. La richiesta di questa torta aumenta ancora ogni Natale in panetterie come quella di Wahid. Si ritiene che questa torta alla frutta sia stata originariamente preparata per Maria, regina di Scozia nel XVI secolo e contenga ingredienti come mandorle sbollentate, ribes, scorza d’arancia e marmellata.

Credito immagine: iStock

2. Stollen dalla Germania:

Uno dei miei dolcetti natalizi preferiti. Nel nord della Germania è noto come “Weihnachtsstollen” o “Christstollen”. In realtà è una specie di pane dolce con uvetta, mandorle, scorza di agrumi candita, cannella e cardamomo. Esistono diverse versioni in Germania, inclusa una ricoperta di zucchero a velo o zucchero a velo con pezzetti di marzapane. Una delle versioni più famose di questo dolce viene ancora cotta a Dresda.

nu4fkv2g

Credito immagine: iStock

3. Panettone:

Un tipo italiano di pane dolce originario di Milano. Di solito è a forma di cupola e comporta un lungo processo. Il processo di lievitazione richiede diversi giorni e conferisce a questa torta, solitamente cotta con arancia candita, uvetta e scorza di limone, la sua consistenza morbida.

6 camere

Credito immagine: iStock

4. Bibinka:

La torta più popolare delle Filippine viene solitamente preparata per il periodo natalizio. Questa torta di riso al forno con ingredienti come latte e galapong (pasta di riso) viene tradizionalmente cotta in un forno di terracotta con foglie di banano e viene spesso consumata a colazione o come merenda pomeridiana.

u5irc58

Credito immagine: iStock

5. Registro di Yule:

Una lunga tradizione in paesi come Francia e Belgio. È una base di pan di spagna fatta per sembrare un vero ceppo di Natale. Questo pan di spagna di base è rifinito con crema al burro al cioccolato o una glassa al gusto di ganache o liquore.

d3tsbr4o

Credito immagine: iStock

6. Torta di frutta scura:

Ricetta per gentile concessione – Sarah Koshy: panettiera, food blogger e consulente

Scoppiando con il sapore della frutta secca, imbevuto di brandy, questo tradizionale dolce natalizio e da festa richiede un piccolo sforzo, ma ogni delizioso boccone vale la pena.

b77125 pag

Credito immagine: iStock

Ingredienti:

  • 125 g di uvetta
  • 125 g di uva sultanina
  • 50 g di ciliegie glacé
  • 25 g di buccia d’arancia
  • Zenzero candito 25 g
  • 50 g di mandorle pelate, tritate
  • 3 cucchiai di brandy o rum
  • 250 g di burro
  • 250 g di zucchero
  • 4 uova
  • 250 g di farina setacciata con 2 cucchiaini. polvere di spezie miste
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 4 cucchiai di caramello
  • 4 cucchiai di brandy o rum

Metodo:

  • Pulire l’uvetta e l’uvetta.
  • Tagliate a metà le ciliegie, tagliate la buccia d’arancia e le scaglie di zenzero.
  • Immergi tutta la frutta, tranne le mandorle, nel tuo vino preferito durante la notte.
  • Preparate una teglia quadrata da 8 cm foderandola con un doppio foglio di carta da forno tagliato a misura.
  • Taglia un doppio foglio di carta per adattarlo alla torta.
  • Setacciare la miscela di farina e spezie in polvere.
  • Mescolare tutta la frutta ammollata con due cucchiai di farina misurata.
  • In una terrina, unisci il burro e lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.
  • Sbattete le uova, una alla volta e continuate a mescolare finché non saranno ben amalgamate. Aggiungi l’estratto di vaniglia.
  • Mescolare il caramello alternativamente con la farina, in 3 volte.
  • Usando una spatola, piegare la frutta e le noci.
  • Versare nella teglia preparata e livellare la parte superiore della pastella.
  • Cuocere in forno preriscaldato a 165 gradi centigradi per circa 1,5 ore.
  • A metà cottura coprite la parte superiore della torta con un doppio foglio di carta per evitare che la parte superiore della torta annerisca troppo.
  • Prova “dopo” circa 20 minuti prima dell’ora indicata spingendo uno spiedino al centro della torta. Se è asciutto e non si attaccano briciole, la torta è cotta.
  • Togliere la teglia dal forno.
  • Praticare dei fori nella parte superiore della torta con uno spiedino e spennellare con il vino messo da parte.
  • Lasciare raffreddare completamente la torta nello stampo.
  • Quando sarà fredda, togliete la torta dallo stampo.
  • Sostituire le carte superiori e avvolgere la torta in un foglio di carta oleata e poi stagnola.
  • Conservare in un contenitore ermetico per almeno una settimana.

Consigli:

  • Pulire e raccogliere l’uvetta e l’uvetta.
  • Infarinate i frutti per evitare che affondino nella pastella.
  • Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente per ottenere i migliori risultati.

Video in primo piano del giorno

Le migliori ricette Pakoda | NDTV cibo ricette facili

A proposito di Ashwin RajagopalanSono il proverbiale slashie: un architetto di contenuti, scrittore, oratore e coach di intelligenza culturale. Le mense scolastiche sono solitamente l’inizio delle nostre scoperte culinarie. Quella curiosità non è mai venuta meno. È diventato più forte mentre esploravo culture culinarie, cibo di strada e ristoranti raffinati in tutto il mondo. Scopro culture e destinazioni attraverso motivi culinari. Sono ugualmente appassionato di scrivere sulla tecnologia dei consumatori e sui viaggi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *