Il servizio meteorologico nazionale avverte la California mentre si avvicina la “tempesta di bombe”.



Cnn

Un’altra potente tempesta, nota come ciclone bomba, sta colpendo la costa della California e il National Weather Service nella Bay Area avverte i residenti che il sistema “veramente brutale” deve essere preso sul serio.

Il sistema potrebbe innescare “un’immediata interruzione commerciale e, peggio ancora, una probabile perdita di vite umane”, hanno detto i meteorologi. Ciò segue un ciclo di piogge da record che hanno colpito la stessa area durante il fine settimana.

Nel frattempo, una grande tempesta invernale che ha portato neve e pioggia gelata nella sua estremità settentrionale più fredda – e forti tempeste e tornado nella sua estremità meridionale più calda – minaccia ancora condizioni meteorologiche più rigide mentre si dirige verso est.

La più recente tempesta pericolosa della California è il risultato di un potente “fiume atmosferico”, una regione lunga e stretta nell’atmosfera che può trasportare l’umidità per migliaia di chilometri. La California settentrionale e la Bay Area vedranno gli impatti peggiori durante la giornata di mercoledì e giovedì, mentre forti piogge e venti da uragano si spostano a terra.

Il tifone è diventato un ciclone di bombe mercoledì, dopo essersi rapidamente intensificato mentre era al largo. Un ciclone bomba è un’area di bassa pressione che si intensifica di 24 millibar in 24 ore. Millibar è un’unità utilizzata per misurare la pressione atmosferica.

Cos’è un ciclone bomba?

Insieme alle forti piogge, sono possibili raffiche di vento da 60 a 80 mph.

“Se questi venti si materializzano, la minaccia per le persone disperse di interruzioni di corrente diffuse e danni alla proprietà aumenterà in modo significativo”, ha avvertito l’ufficio del servizio meteorologico di San Francisco.

“Sono previsti molti pericoli, con forti piogge e forti venti che dovrebbero avere gli impatti più diffusi. Sono previste quantità di precipitazioni diffuse da 3 a 6 pollici, con quantità localmente più elevate lungo la costa e nel nord della California”, ha affermato il servizio meteorologico.

Mentre la quantità prevista di pioggia normalmente non avrebbe un impatto importante, lo stato ha recentemente assistito a forti piogge che hanno lasciato il terreno soggetto a inondazioni e smottamenti, ha detto il servizio nel periodo.

La California settentrionale, in particolare, è stata inondata da forti nevicate e inondazioni mortali durante il fine settimana, che hanno richiesto ordini di evacuazione e soccorsi in acqua. Ciò ha sollevato interrogativi su quanta pioggia avrebbe intaccato le condizioni di siccità in corso in California.

La prima indagine sulla neve della stagione nelle montagne della Sierra Nevada, pubblicata martedì, mostra che l’attuale manto nevoso è ben al di sopra della media per questo periodo dell’anno, secondo un comunicato del Dipartimento delle risorse idriche della California.

Il manto nevoso della Sierra costituisce in media circa il 30% del fabbisogno idrico della California, secondo il dipartimento.

L’altezza della neve misurata martedì alla stazione di Phillips, appena a sud del lago Tahoe, era di 55,5 pollici. In tutto lo stato, il manto nevoso è al 174% della media per questa data, ha affermato l’agenzia.

Tuttavia, gli esperti avvertono che, nonostante il diluvio – e la pioggia prevista per la prossima settimana – la siccità è tutt’altro che finita.

“Il significativo manto nevoso della Sierra è una buona notizia, ma sfortunatamente entrambe le tempeste stanno portando inondazioni in alcune parti della California”, ha detto in una nota la direttrice del DWR Karla Nemeth.

“Questo è un ottimo esempio della minaccia di inondazioni estreme durante una siccità prolungata mentre la California subisce più spostamenti tra stagioni umide e secche causate dal nostro clima che cambia”.

E il tempo tempestoso non si placherà presto. Altre piogge sono attese durante il fine settimana, anche se gli impatti specifici non sono ancora chiari.

“Il messaggio è di resilienza perché questa non è una tempesta ‘una e finita'”, ha detto il servizio meteorologico di San Francisco.

Nel frattempo, più di 30 milioni di persone sono sotto qualche forma di grave minaccia meteorologica nel sud, con il rischio di forti tempeste che si estendono dalla Florida Panhandle all’estremo sud-est dell’Alabama e parti della Georgia e lungo la costa orientale fino al sud-est della Virginia.

Mentre rovesci e temporali si spingono in Georgia e nel nord della Florida, sono possibili raffiche di vento dannose, grandine di grandi dimensioni e tornado.

Città come Tallahassee, Charlotte, Virginia Beach, Atlanta, Raleigh e Norfolk potrebbero vedere venti e tornado. Le forti piogge possono anche causare inondazioni improvvise in alcune parti del sud-est.

La tempesta multi-hazard – che si è diretta verso gli Stati Uniti centrali e meridionali dopo aver colpito la California con inondazioni mortali – ha già innescato almeno 130 segnalazioni di tempesta negli ultimi due giorni e ha lasciato una scia di distruzione mentre attraversa il paese, spostandosi verso il Sud e sud-est.

Ci sono state più di una dozzina di segnalazioni di tornado, quasi 100 segnalazioni di vento e 27 segnalazioni di grandine. I rapporti sui tornado includevano sei in Illinois martedì e un EF-1 a Jessieville, Arkansas, lunedì. Un tornado EF-1 ha sostenuto venti da 86 a 110 mph.

Altre segnalazioni di tornado provenivano da Louisiana, Oklahoma, Tennessee, Georgia e Mississippi.

Tara Williams è in piedi con suo nipote, il maggiore Williams, mercoledì dopo che un grande albero è caduto su una casa a Montgomery, in Alabama, durante una forte tempesta notturna.

La polizia di Montgomery, in Alabama, è stata inviata per tutta la notte in “più località” della città in risposta a “segnalazioni di danni dovuti a (un) possibile tornado”, ha detto mercoledì la città. Non è chiaro quante strutture siano state danneggiate.

Un possibile tornado è atterrato mercoledì nella contea di Burke, nella Georgia orientale, abbattendo alberi e causando danni a diverse case e linee elettriche, ha detto il dipartimento dello sceriffo della contea di Burke. Un altro possibile tornado è atterrato appena a sud di Atlanta, nella stessa zona colpita da un forte tornado nel 2021.

La tempesta ha portato anche forti piogge, con gran parte del sud che ha visto precipitazioni di 48 ore tra 2 e 4 pollici. Alcune aree nelle valli del fiume Mississippi e Ohio hanno visto fino a 6 pollici e aree isolate nell’Arkansas orientale hanno ottenuto 10 pollici.

Martedì, in Tennessee, Memphis e Jackson hanno visto precipitazioni da record. Memphis ha ricevuto 3,84 pollici, battendo il precedente record giornaliero di 2,13 pollici stabilito nel 1949. Jackson ha ottenuto 2,48 pollici martedì, battendo il precedente record giornaliero di 1,69 pollici nel 1951.

L’aria estremamente calda e umida sulla costa orientale e sud-est ha contribuito ad alimentare la grave epidemia di maltempo. Più di 35 record giornalieri di alta temperatura sono stati battuti martedì negli Stati Uniti orientali, con i termometri che hanno colpito 81 gradi a Baton Rouge, 77 gradi a Wilmington e 69 gradi a Washington, DC.

Nel frattempo, più di 5 milioni di persone sono sotto allerta meteorologica invernale nell’Upper Midwest e nei Grandi Laghi, dove si prevede che l’accumulo di neve e ghiaccio influenzerà i viaggi, secondo il servizio meteorologico.

Sono previste forti nevicate in alcune parti dell’Upper Midwest fino a mercoledì, mentre giovedì si diffonderanno piogge gelide e una miscela fredda nel nord del New England, ha detto il servizio meteorologico.

La tempesta dovrebbe iniziare gradualmente a dissiparsi giovedì.

Una casa danneggiata da forti venti viene vista in Arkansas il 2 gennaio 2023.

Insieme alle segnalazioni di tornado e forti venti sono arrivate notizie di danni. Uno dei tornado è stato segnalato a Jonesboro, in Louisiana, dove sono stati abbattuti grandi alberi.

A Jessieville, in Arkansas, un tornado segnalato ha danneggiato diversi edifici in una scuola insieme a diverse case nella zona, secondo l’ufficio dello sceriffo della contea di Garland.

“La scuola era attualmente in sessione in quel momento, tuttavia tutti gli studenti sono stati registrati e non sono stati segnalati feriti”, ha detto l’ufficio dello sceriffo in un comunicato.

Le immagini hanno anche mostrato alberi caduti e danni alla casa in altre parti della contea di Garland.

I danni causati dalla tempesta sono stati segnalati anche martedì a Marion, in Alabama, dove una casa sembrava essere stata spostata dalle fondamenta, ha riferito l’affiliata della CNN WBRC.

“La cosa migliore è che io e mio marito siamo vivi. Le cose materiali possono essere sostituite, ma le nostre vite no, e ringraziamo solo Dio di essere qui”, ha detto la proprietaria Sylvia Hester alla stazione, in piedi accanto a suo marito nella loro casa distrutta da due decenni.

Segnalazioni di danni arrivano anche dal nord della Louisiana, dove diverse torri di trasmissione sono state danneggiate nella comunità di Haile a Marion. Una delle torri è caduta e molte altre sono state danneggiate, secondo il National Weather Service di Shreveport.

Nella parrocchia di Jackson, in Louisiana, lunedì ai residenti è stato detto di stare lontani dalle strade perché il maltempo ha abbattuto alberi e linee elettriche e allagato le strade.

Oltre ai tornado, alcune comunità hanno visto grandine e forti venti.

Ci sono state segnalazioni di grandine lunedì in Oklahoma, Texas e Louisiana, e martedì in Mississippi, Louisiana, Illinois e Alabama.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *