Adobe Express: la visione One-Stop Shop di Adobe per la creazione di contenuti e la collaborazione

Esistono molti strumenti per la creazione di contenuti, siano essi immagini, video o materiali per scopi di marketing o vendita. Adobe Express è il modo in cui l’azienda spera di soddisfare il vorace appetito degli utenti che necessitano di strumenti veloci per la creazione di contenuti accessibili da quasi tutti i dispositivi. Adobe ha lanciato Express alla fine dello scorso anno per mantenere la promessa di offrire il meglio di Adobe a tutti. Il modo in cui Adobe aggiorna Express è attraverso una serie continua di aggiornamenti con centinaia di aggiornamenti negli ultimi dieci mesi. Con Adobe MAX di quest’anno, c’è ora un piccolo assaggio di ciò che Adobe spera di ottenere con Adobe Express in quasi un anno di sviluppi. Adobe sta solo grattando la superficie di ciò che l’azienda spera di ottenere con Express, il che è impressionante se si considera quanto può fare per gli utenti.

Nuove abilità

Adobe Express fornisce già ai creatori oltre 22.000 caratteri Adobe con licenza e 193 milioni di risorse, tra cui immagini e modelli royalty-free. Adobe Express è la piattaforma dell’azienda per la creazione di supporti misti, con molte delle migliori funzionalità delle sue applicazioni cloud combinate in un’unica esperienza di editing. Una delle funzionalità più recenti di Adobe Express è la possibilità di aggiungere connettività alle applicazioni Adobe Creative Cloud che utilizzano la nuova funzione Librerie per la collaborazione. Adobe spera di sfruttare questa funzionalità consentendo la collaborazione in tempo reale all’interno di diversi documenti e file in modo che le persone possano collaborare più rapidamente. Adobe Express utilizza anche l’intelligenza artificiale per fornire consigli sui modelli basati sul progetto in corso, sfruttando l’intelligenza artificiale predittiva Sensei di Adobe. L’uso dell’intelligenza artificiale nei mezzi creativi non farà che aumentare, soprattutto perché Adobe offre a più utenti l’accesso a tali funzionalità tramite Express.

Il nuovo pianificatore di contenuti consente a un utente di pianificare e pubblicare contenuti di social media su più piattaforme in un’esperienza utente elegante e visivamente semplificata ed è gratuito ma scalabile per un uso premium. Molte azioni rapide rappresentano anche alcune delle attività più comuni di cui la persona media potrebbe aver bisogno in una giornata tipo. Queste funzionalità riguardano l’editing di foto e video come il ridimensionamento, la conversione in GIF, la conversione in MP4, il taglio di un video, il ridimensionamento di un video, l’unione di video, la rimozione dello sfondo, il ritaglio di immagini, la generazione di codici QR o la conversione di file in o da PDF. In ciascuna di queste attività, Adobe utilizza una varietà di prodotti Adobe per facilitare l’azione rapida di Express, come Adobe Acrobat per PDF, Adobe Premiere per l’editing video e Adobe Photoshop per l’editing fotografico. È così che puoi vedere che Adobe riunisce il meglio dei vari prodotti appositamente creati di Adobe in un unico posto accessibile a tutti. Le funzionalità Express di Adobe sono migliorate con funzionalità di intelligenza artificiale generativa che aiutano a generare caratteri, immagini e sfondi unici, per l’avvio. Adobe afferma che queste funzionalità sono solo la punta dell’iceberg di ciò che l’azienda spera di ottenere con Express poiché mira ad aumentare le capacità di intelligenza artificiale generativa, le funzionalità di co-editing dal vivo e la connettività tra la sua app ed Express.

Nuova crescita e partnership

Mentre Adobe ha annunciato diverse nuove partnership con Adobe MAX, l’azienda ha anche parlato di parte dello slancio che ha già creato con educatori e studenti, con oltre 43 milioni di studenti e insegnanti di studenti e insegnanti K-12 che utilizzano Adobe Express for Education. Uno dei modi in cui Adobe ha notevolmente migliorato Express for Education è il supporto dei componenti aggiuntivi di Adobe Express per Google Classroom, Clever e Classlink, rendendo Adobe Express parte integrante del software scolastico di tutti i giorni. Adobe sta inoltre collaborando con piattaforme educative come Chegg per rendere Adobe Express premium disponibile a otto milioni di studenti online per aiutare a insegnare agli studenti come essere creativi e alfabetizzati digitalmente. Davo per scontato il mio accesso ai prodotti Adobe a scuola, ma ora capisco quanto sia stata utile la mia esperienza con questi strumenti nella mia carriera e come l’accesso possa aiutare anche gli altri .

Adobe Express è inoltre partner di Wix, uno dei costruttori di siti Web e piattaforme di hosting leader a livello mondiale. Wix integrerà le funzionalità di Adobe Express in Wix Media Manager in modo che i creatori e le aziende possano gestire e modificare più facilmente i contenuti sulle loro pagine senza mai lasciare il sito. Oltre a Wix, Adobe ha collaborato con Meta su un’iniziativa Express Your Brand, che mira a insegnare ai proprietari di piccole imprese come utilizzare Adobe Express con sessioni di formazione gratuite. Detto questo, Adobe offre Express gratuitamente e ha una serie di modelli gratuiti e sessioni di formazione, quindi sono probabilmente più mirati ai proprietari di piccole imprese che utilizzano Facebook e Instagram.

Modello di business

Adobe Express è costruito su un modello freemium, fornendolo gratuitamente ma lasciando più funzionalità premium dietro l’abbonamento da $ 9,99. Questo abbonamento dà accesso a più caratteri, più modelli e sblocca funzionalità come i post programmati. Tuttavia, Adobe Express è gratuito per tutti gli studenti e gli insegnanti tramite Adobe Express for Education. Credo che questo sia un ottimo modo per Adobe di esporre la potenza delle sue applicazioni a una nuova generazione di utenti. Con Adobe Express disponibile su dispositivi mobili e browser Web, è più accessibile che mai allo stesso prezzo accessibile. Adobe offre anche una versione gratuita di Express for non profit tramite Express for Nonprofits, limitata a 10 utenti con accesso gratuito ad Adobe Express premium.

Pensieri finali

Penso che Adobe stia facendo qualcosa di stimolante con Adobe Express, rendendo le sue funzionalità più popolari all’interno delle sue app cloud accessibili a quasi tutti, ovunque e su qualsiasi dispositivo. Posso anche vedere come Express può essere utilizzato nelle applicazioni cloud creative di Adobe per migliorare la collaborazione e la facilità di pubblicazione su piattaforme di social media. Certo, ci sono strumenti più complessi per i professionisti, ma molte persone oggi hanno bisogno anche di un’interfaccia utente più diretta e di un facile accesso agli strumenti Express. Credo che l’obiettivo finale di Adobe sia quello di creare una base di utenti più ampia possibile con Adobe Express, che poi alimenta più nuovi utenti che desiderano accedere alle sue applicazioni più potenti come Premiere Pro e Photoshop per ottenere un controllo più granulare sui contenuti, mentre Express può ancora essere utilizzato come canale per la condivisione e la collaborazione tra queste app e con colleghi, amici e familiari.

Nota: gli scrittori e gli editori di Moor Insights & Strategy potrebbero aver contribuito a questo articolo.

Moor Insights & Strategy, come tutte le società di analisi del settore della ricerca e della tecnologia, fornisce o ha fornito servizi a pagamento a società tecnologiche. Questi servizi includono ricerca, analisi, consulenza, consulenza, benchmarking, matchmaking degli appalti e sponsorizzazioni di conferenze. La società ha avuto o ha attualmente rapporti commerciali retribuiti con 8×8, Accenture, A10 Networks, Advanced Micro Devices, Amazon, Amazon Web Services, Ambient Scientific, Anuta Networks, Applied Brain Research, Applied Micro, Apstra, Arm, Aruba Networks ( ora HPE), Atom Computing, AT&T, Aura, Automation Anywhere, AWS, A-10 Strategies, Bitfusion, Blaize, Box, Broadcom, C3.AI, Calix, Campfire, Cisco Systems, Clear Software, Cloudera, Clumio, Cognitive System, CompuCom, Cradlepoint, CyberArk, Dell, Dell EMC, Dell Technologies, Diablo Technologies, Dialogue Group, Digital Optics, Dreamium Labs, D-Wave, Echelon, Ericsson, Extreme Networks, Five9, Flex, Foundries.io, Foxconn, Frame (ora VMware), Fujitsu, Gen Z Consortium, Glue Networks, GlobalFoundries, Revolve (ora Google), Google Cloud, Graphcore, Groq, Hiregenics, Hotwire Global, HP Inc., Hewlett Packard Enterprise, Honeywell, Huawei Technologies, IBM, Infinidat, Infosys , Inseego, IonQ, IonVR, Inseego, Infosys , Infiot, Intel, Interdigit al, Jabil Circuit, Keysight, Konica Minolta, Lattice Semiconductor, Lenovo, Linux Foundation, Lightbits Labs, LogicMonitor, Luminar, MapBox, Marvell Technology, Mavenir, Marseille Inc, Mayfair Equity, Meraki (Cisco), Merck KGaA, Mesophere, Micron Technology, Microsoft, MiTEL, Mojo Networks, MongoDB, MulteFire Alliance, National Instruments, Neat, NetApp, Nightwatch, NOKIA (Alcatel-Lucent), Nortek, Novumind, NVIDIA, Nutanix, Nuvia (ora Qualcomm), onsemi , ONUG, OpenStack Foundation, Oracle, Palo Alto Networks, Panasas, Peraso, Pexip, Pixelworks, Plume Design, PlusAI, Poly (ex Plantronics), Portworx, Pure Storage, Qualcomm, Quantinuum, Rackspace, Rambus, Rayvolt E-Bikes, Rosso Hat, Renesas, Residio, Samsung Electronics, Samsung Semi, SAP, SAS, Scale Computing, Schneider Electric, SiFive, Silver Peak (ora Aruba-HPE), SkyWorks, SONY Optical Storage, Splunk, Springpath (ora Cisco), Spirent, Splunk , Sprint (ora T-Mobile), Stratus Technol ogies, Symantec, Synaptics, Syniverse, Synopsys, Tanium, Telesign, TE Connectivity, TensTorrent, Tobii Technology, Teradata, T-Mobile, Treasure Data, Twitter, Unity Technologies, UiPath, Verizon Communications, VAST Data, Ventana Micro Systems, Vidyo , VMware, Wave Computing, Wellsmith, Xilinx, Zayo, Zebra, Zededa, Zendesk, Zoho, Zoom e Zscaler. Patrick Moorhead, fondatore, CEO e analista capo di Moor Insights & Strategy, è un investitore in dMY Technology Group Inc. VI, Dreamium Labs, Groq, Luminar Technologies, MemryX e Movandi.

Patrick Moorhead, fondatore, CEO e analista capo di Moor Insights & Strategy, è un investitore in dMY Technology Group Inc. VI, Dreamium Labs, Groq, Luminar Technologies, MemryX e Movand

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *