Mondiali 2022: vietata la vendita di alcolici negli stadi dei Mondiali in Qatar

Il Lusail Stadium di Doha è uno degli otto stadi in cui non verranno venduti alcolici durante la Coppa del Mondo
Nazione ospitante: Qatar Data: 20 novembre-18 dicembre Scopo: In diretta su BBC TV, BBC iPlayer, BBC Radio 5 Live, BBC Radio Wales, BBC Radio Cymru, BBC Sounds e il sito Web e l’app BBC Sport. Programmi televisivi giornalieriDettagli di copertura completa

L’alcol non sarà venduto ai tifosi negli otto stadi della Coppa del Mondo in Qatar dopo che la FIFA ha cambiato la sua politica due giorni prima dell’inizio del torneo.

Coloro che si trovano nell’area aziendale degli stadi dei tornei potranno comunque acquistare alcolici.

La Coppa del Mondo inizia domenica quando il Qatar affronta l’Ecuador.

Budweiser, uno dei principali sponsor della FIFA, è di proprietà del produttore di birra AB InBev e ha i diritti esclusivi per vendere birra ai Mondiali.

“A seguito delle discussioni tra le autorità del paese ospitante e la FIFA, è stata presa la decisione di concentrare la vendita di bevande alcoliche sui festival dei tifosi della FIFA, altre destinazioni dei tifosi e locali autorizzati, eliminando le vendite di birra dal perimetro dello stadio della Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar”, si legge in una nota. dall’organo di governo del calcio mondiale.

“Non ci sarà alcun impatto sulla vendita di Bud Zero che rimarrà disponibile in tutti gli stadi della Coppa del Mondo del Qatar.

“Le autorità del paese ospitante e la FIFA continueranno a garantire che gli stadi e le aree circostanti offrano un’esperienza piacevole, rispettosa e piacevole per tutti i tifosi.

“Gli organizzatori del torneo apprezzano la comprensione e il continuo supporto di AB InBev nel nostro impegno congiunto a servire tutti durante la Fifa World Cup Qatar 2022”.

Budweiser ha pubblicato un messaggio su Twitter venerdì dicendo: “Beh, questo è imbarazzante” prima che il post fosse cancellato.

Un portavoce di AB InBev ha dichiarato di non poter procedere con “alcune delle attivazioni dello stadio pianificate” a causa di “circostanze al di fuori del nostro controllo”.

La Football Supporters ‘Association (FSA) ha criticato la tempistica della decisione di vietare la vendita di birra per la maggior parte dei tifosi.

“Ad alcuni tifosi piace la birra durante una partita e ad altri no, ma il vero problema è l’inversione a U dell’ultimo minuto che parla di un problema più ampio: la totale mancanza di comunicazione e chiarezza da parte del comitato organizzatore nei confronti dei tifosi”. ha detto un portavoce della FSA.link esterno

“Se possono cambiare idea su questo in un attimo, senza spiegazioni, i sostenitori avranno comprensibili preoccupazioni sul fatto che adempiranno ad altri impegni relativi all’alloggio, ai trasporti o alle questioni culturali”.

Il tifoso inglese Ryan, un sostenitore dell’Arsenal che è in Qatar per la Coppa del Mondo, ha espresso preoccupazione per il cambio tardivo. Ha detto a BBC Sport: “Non è l’ideale, ma capisco che ci saranno altri posti dove bere. Il calcio è il calcio e fa parte della cultura bere qualcosa con i tuoi amici, ma non ha senso piangere per questo.

“Hanno avuto 12 anni per organizzarlo e non credo sia di buon auspicio avere così tanti cambiamenti dell’ultimo minuto. Come tifosi dobbiamo continuare così”.

Ad agosto, la FIFA ha cambiato la data di inizio della Coppa del Mondo in modo che la prima partita della competizione fosse il Qatar contro l’Ecuador.

La partita doveva essere giocata il 21 novembre come terza partita, con il Senegal contro l’Olanda programmata per essere la partita di apertura all’inizio di quel giorno.

linea

Analisi

Shaimaa Khalil, BBC News, Doha

Il divieto dell’ultimo minuto di alcol è il simbolo delle contraddizioni al centro di questa Coppa del Mondo.

Essendo un piccolo e ricchissimo paese musulmano del Medio Oriente con uno stile di vita austero e grandi ambizioni di diventare un serio broker nel mondo dello sport, il Qatar ha molto da dimostrare.

Per i cittadini del Qatar, questo divieto di vendita di alcolici sarà visto come una leadership fedele ai principi musulmani seguiti dalla maggioranza qui.

Ma ci sono anche domande sul motivo per cui la FIFA non è stata in grado di chiedere al Qatar di attenersi al piano e sulla coerenza.

Per la Coppa del Mondo 2014, la FIFA ha fatto cambiare al Brasile le sue leggi sulla vendita di alcolici durante le partite.

Bere non è il motivo principale per cui i tifosi si recano qui, ma per molti fa parte della cultura calcistica.

È anche un simbolo della linea sottile che sta percorrendo il Qatar: presentarsi su uno dei più grandi palcoscenici del mondo come un paese aperto e accogliente pur mantenendo la sua integrità culturale, religiosa e conservatrice.

Banner dell'app BBC Sport

Ricevi gli ultimi risultati e le notifiche dei gol per qualsiasi squadra della Coppa del Mondo FIFA scaricando l’app BBC Sport: Melalink esternoAndroidelink esternoAmazzonialink esterno

Bandiera della BBC SportLogo della BBC Sounds

Ottieni la tua dose giornaliera di reazioni, dibattiti e analisi sulla Coppa del Mondo FIFA Mondiali giornalieri su BBC Sounds

Intorno al piè di pagina della BBC - Suoni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *