Liverpool: dopo un’altra sconfitta in Premier League, cosa è andato storto per il Liverpool?



Cnn

In primavera tutto sembrava andare bene per il Liverpool. La squadra ha vinto la League Cup e la FA Cup, ha pareggiato con il Manchester City nella Premier League inglese, e ha raggiunto la finale della Champions League.

Da settimane si parla di storia visto che gli uomini di Jurgen Klopp, definiti dal tecnico “mostri di mentalità”, sono in lizza per tutti e quattro i trofei principali fino al termine della stagione.

Alla fine, ad Anfield sono finiti due trofei invece di quattro, poiché il Liverpool ha perso contro il Real Madrid in Champions League ed è sceso di un punto dal campionato.

Ma ci sono pochi segnali che, pochi mesi dopo, le cose finiranno come è successo per i Merseysiders.

Per anni, il Liverpool è stata l’unica squadra a sfidare il City per lo scudetto – ha vinto nel 2020 – ma in questa stagione Liverpool e City sono mondi a parte.

La sconfitta casalinga per 2-1 contro il Leeds sabato si è aggiunta a un pessimo inizio di stagione per il Liverpool, una squadra ora nella metà inferiore della classifica, con 13 punti di vantaggio sul City, e che ha bisogno di un’impennata per finire tra le prime quattro per garantire la qualificazione alla Champions League della prossima stagione.

L’offerta per il titolo era effettivamente finita prima di Halloween, cosa impensabile all’inizio della stagione data la costanza del Liverpool dall’arrivo di Klopp ad Anfield. Questa sta rapidamente diventando una stagione da dimenticare per i Reds.

“Non puoi qualificarti per la Champions League se giochi in modo incoerente come stiamo facendo in questo momento”, ha detto Klopp alla BBC dopo la sconfitta a Leeds, la terza del Liverpool nelle ultime cinque partite di campionato. “Dobbiamo rimediare.

“Ci sono così tante cose che non sono come noi in questo momento. Mi dispiace se suona così, ma questa è la situazione. Non sono sicuro di quanto tu possa scavare in profondità, ma lo faremo. È così e troveremo soluzioni. Dobbiamo prima guardare a questo gioco, cercare di capirlo un po’ di più e partire da lì”.

Mo Salah ha pareggiato per il Liverpool nel primo tempo dopo che Rodrigo ha portato in vantaggio il Leeds in visita al quarto minuto. Un gol nel finale di Crysencio Summervile, tuttavia, all’89 ‘, ha assicurato la vittoria per il Leeds che ha portato la squadra fuori dalla zona retrocessione e ha posto fine all’imbattibilità casalinga di 29 partite del Liverpool.

Allora, perché il Liverpool sta lottando così tanto in campionato in questa stagione? La sua forma in Champions League è andata bene, battendo l’Ajax 3-0 a metà settimana per passare alla fase a eliminazione diretta, ma in Premier League le sconfitte sono arrivate più spesso delle vittorie.

C’è stata una vittoria in campionato per 1-0 sul City che molti pensavano potesse dare il via a un lento inizio di stagione, ma quella vittoria – grazie a uno straordinario gol di Salah – ora sembra passato molto tempo, invece di diverse settimane.

La partenza di Sadio Mane dal Bayern Monaco in estate ha indubbiamente avuto un impatto: è stato il primo acquisto importante di Klopp ed è diventato un giocatore chiave per i suoi gol, assist e tocco implacabile.

Darwin Nunez, che potrebbe essere l’acquisto record del club, è stato acquistato per sostituire Mane e sebbene abbia iniziato la sua carriera con il Liverpool in modo indifferente – essendo stato espulso alla sua prima partita in casa – ha segnato gol, ma è ancora importante per la squadra come lo era Mane.

Ci sono feriti, ovviamente. Diogo Jota e Luis Diaz – giocatori che hanno conferito tanta integrità alla linea d’attacco mentre la squadra ha vinto spietatamente la scorsa stagione – sono assenti da lungo tempo.

L'attaccante uruguaiano del Liverpool Darwin Nunez guarda dopo il fischio finale.

Naby Keita, il centrocampista più dinamico del club, non ha ancora giocato in campionato in questa stagione, mentre il capitano Jordan Henderson si è infortunato mercoledì contro l’Ajax.

“Abbiamo avuto problemi dal primo giorno (della stagione), per quanto riguarda gli infortuni. I giocatori devono giocare dal primo giorno. Questa è la nostra situazione e significa che dobbiamo aiutare noi stessi, ed è quello che faremo”, ha detto Klopp ai giornalisti, secondo Reuters.

“Harvey (Elliott) è stato eccezionale per noi in questa stagione. Ha iniziato bene ma non è riuscito a ripartire. Thiago è malato, davanti giocano sempre entrambi: sono i tre attaccanti rimasti”.

Anche i giocatori principali sono lontani dal loro meglio. Virgil van Dijk, uno dei più grandi acquisti del club, si è reso colpevole di errori insoliti e terribili errori sotto porta, ad esempio un colpo di testa fallito contro il Nottingham Forest lo scorso fine settimana, in un’altra costosa sconfitta.

Il calo dell’olandese significa che la difesa è più debole di prima e non la protegge così come Fabinho – normalmente un altro top performer – è fuori pari anche nel suo ruolo di centrocampista difensivo.

Dove Fabinho, Henderson e l’ormai defunto Georginio Wijnaldum una volta avevano un centrocampo – un triumvirato che ha dato il ritmo al calcio ad alto numero di ottani che piace a Klopp – ora c’è poca energia e mordente in mezzo al parco. .

Rodrigo Moreno tira sotto la pressione di Joe Gomez del Liverpool.

L’ex capitano del Liverpool Graeme Souness è stato brutale nella sua valutazione della sua ex squadra, dicendo a Sky Sports che il Liverpool era “vittima di bullismo” a centrocampo.

“Potresti dire che è stato un primo gol fortunato, ma non è per questo che il Liverpool ha perso la partita, il Liverpool è un miglio di campagna da dove era qualche anno fa: non gioca con la stessa intensità. Penso che in molte occasioni stasera, il Leeds è stato più che all’altezza di ciò che il Liverpool ha fatto alle squadre per anni.

“Di solito fanno il prepotente con le squadre del Liverpool, i centrocampisti fanno il prepotente con le squadre. Ora sono vittime di bullismo a centrocampo, e questo li rende deboli in difesa e non creano le stesse possibilità in attacco. Il Liverpool è un’ombra”.

Ha aggiunto: “Quando guardi il centrocampo di Thiago 31, Henderson 31, Fabinho 29 e poi hai Keita 27, (Alex) Oxlade-Chamberlain, che è infortunato, 29, Curtis Jones che ha 21 e Harvey Elliott che ha 19 .

“Se torni all’inizio della stagione, Jurgen deve aver guardato il suo centrocampo e aver sentito ‘siamo deboli qui’ a causa della fascia di età, è probabile che avranno infortuni muscolari. Dopodiché, tu’ Ho due giovani

“La Premier League è un campionato davvero difficile in cui giocare ed è un lungo, duro, a volte fisicamente e mentalmente, nove mesi per te. Aspettarsi che due ragazzi entrino e ti portino quando i giocatori più anziani sono infortunati è una grande domanda. Harvey Elliott ha giocato quasi tutte le partite.

“Lo dico dall’inizio della stagione, sentivo che il centrocampo non era più il centrocampo che poteva metterli nelle condizioni di poter vincere grandi trofei”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *