La società di software Ethereum Consensys raccoglie i dati degli utenti, rivela l’informativa sulla privacy – Privacy Bitcoin News

Gli utenti di criptovalute si lamentano di un recente aggiornamento della politica sulla privacy di Consensys che afferma che quando Infura viene utilizzato come chiamata di procedura remota (RPC) tramite Metamask, vengono raccolti i dati del portafoglio e dell’indirizzo IP. La notizia segue una decisione simile presa di recente dalla piattaforma di scambio decentralizzata (dex) Uniswap in merito alla raccolta dei dati. L’operatore della piattaforma dex, Uniswap Labs, ha rivelato che il software dell’azienda raccoglie i dati onchain dei suoi utenti per alimentare “decisioni basate sui dati che migliorano l’esperienza dell’utente”.

L’informativa sulla privacy di Consensys delinea la raccolta dei dati dell’utente

La comunità della valuta digitale e la demografia dei social media nota come “crypto Twitter” (CT) sono diventate parlando di orrore sull’informativa sulla privacy di Consensys. L’informativa sulla privacy si applica alla piattaforma di infrastruttura Ethereum dell’azienda Infura e al portafoglio Web3 Metamask.

Secondo la politica, se un utente utilizza Infura e un RPC utilizzando Metamask, il software recupererà l’indirizzo crittografico dell’utente e le informazioni IP. Infura, tuttavia, è il provider RPC predefinito di Metamask ed è possibile utilizzare un altro RPC. Ad esempio, se un utente esegue il proprio nodo. Gli utenti possono anche passare a un altro RPC come Tatum, Moralis, Alchemy e Quicknode.

Se l’utente passa le chiamate RPC a Metamask da Infura a qualcos’altro, l’indirizzo crittografico dell’utente e le informazioni IP non verranno raccolte. La mossa di Consensys segue Uniswap Labs che spiega una decisione simile in un post sul blog intitolato “Uniswap Labs’ Commitment to Privacy”.

La decisione di Uniswap è criticato many e la politica sulla privacy di Consensys hanno iniziato a circolare il 10 novembre. 24. L’argomento di Metamask e Infura riceve la stessa attenzione sui social media e sui forum relativi alle criptovalute. Tuur Demeester, sostenitore ed editore di Bitcoin su satoshipapers.org, ha condiviso i suoi due centesimi sulla situazione.

“Etherean si è resa conto del costo di gestire il proprio nodo completo, solo per rendersi conto che non era più un’opzione”, Demeester twittato. “Vale a dire: i primi staker centralizzati hanno iniziato a censurare le transazioni. Ora Metamask, quello principale [Ethereum] provider di accesso, sta registrando gli IP e gli indirizzi dei portafogli.”

Il sostenitore di Ethereum Adam Cochran l’ha definita una “mossa stupida”. “Va bene, questa violazione della privacy di Metamask è un’altra mossa stupida da parte di Consensys”, Cochran twittato. “Dammi i tuoi migliori nodi self-hosted facili in hardware o servizio SaaS”, ha aggiunto.

Metamaschera twittato sulla situazione a nov. 24 precisando che l’informativa sulla privacy è stata aggiornata il giorno precedente. “La lingua nella nostra politica sulla privacy è stata aggiornata il 23 novembre”, ha dichiarato l’account Twitter ufficiale del portafoglio Metamask. “Nulla è cambiato nel modo in cui operano MetaMask e Infura. Ecco una dichiarazione che chiarisce cosa facciamo con i dati degli utenti (spoiler: niente).”

La dichiarazione condivisa da Metamask è un post sul blog pubblicato da Consensys che afferma che “gli aggiornamenti della politica non comportano una raccolta o un’elaborazione dei dati più intrusiva e non sono stati effettuati in risposta a modifiche normative o domande”.

Tag in questa storia

Adam Cochran, Alchemy, ConsensYs, Crypto Twitter (CT), CT, comunità di valuta digitale, infrastruttura Ethereum, Full Node, Infura, servizio di Infura, metamask, Metamask Infura, Metamask Wallet, Moralis, policy, Privacy Policy, Quicknode, RPC, Tatum , il tuo demeester, Uniswap Labs, portafoglio Web3

Cosa ne pensi dell’aggiornamento della politica sulla privacy di Consensys? Fateci sapere cosa ne pensate di questo argomento nella sezione commenti qui sotto.

Jamie Redman

Jamie Redman è News Lead di Bitcoin.com News e giornalista di tecnologia finanziaria che vive in Florida. Redman è un membro attivo della comunità delle criptovalute dal 2011. È appassionato di Bitcoin, codice open source e applicazioni decentralizzate. Da settembre 2015, Redman ha scritto più di 6.000 articoli per Bitcoin.com News sui protocolli dirompenti che emergono oggi.




Crediti fotografici: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Questa non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, né una raccomandazione o approvazione di prodotti, servizi o società. Bitcoin.com non fornisce consulenza di investimento, fiscale, legale o contabile. La società o l’autore non è responsabile, direttamente o indirettamente, per eventuali danni o perdite causati o sospettati di essere causati da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *