Elon Musk è troppo ricco per fallire?

Da quando è arrivato, portando con sé un grande lavandino di porcellana comprato solo per fare una dichiarazione debole, Elon Musk ha trattato Twitter come se stesse per fallire. Ha tagliato migliaia di posti di lavoro e ha portato centinaia di altre persone a dimettersi piuttosto che iscriversi a un programma “estremamente hardcore” di “lunghe ore ad alta intensità”; ha smesso di pagare i fornitori e ha apportato rapide modifiche ai prodotti che, secondo quanto riferito, hanno portato i clienti a sospendere la loro pubblicità.

Lo stesso Musk ha avvertito il personale che la società potrebbe dichiarare bancarotta se i ricavi non migliorano, ma il suo piano per generare entrate attraverso gli abbonamenti non sembra essere partito alla grande. Anche se milioni di persone sono disposte a pagare 8 dollari al mese per acquistare una potenza Internet limitata (e per essere identificate pubblicamente come lo hanno fatto), qualsiasi cifra dal 15% al ​​30% del denaro generato da un abbonamento all’app di Twitter andrà a Mela o Google. Tutto questo sta avvenendo nelle prime fasi di quella che molti economisti pensano sarà una storica recessione globale.

Tutto questo può sembrare un po’ rischioso, anche per le persone più ricche del mondo (come misurato dalle attività finanziarie). Ma stai calmo, molto probabilmente starà bene. Il denaro miliardario e il denaro normale sono come la fisica quantistica e la fisica classica: tecnicamente sono lo stesso sistema, ma sembrano seguire regole molto diverse.

Un buon esempio di ciò è il debito che Musk ha utilizzato per acquistare Twitter. Musk ha pagato per la società con (circa) $ 27 miliardi di denaro proprio, $ 5 miliardi da investitori azionari e $ 13 miliardi in prestiti. L’ultima parte è la più importante, perché è già un grosso peso per le finanze di Twitter: l’azienda deve pagare circa 1,2 miliardi di dollari di interessi alle banche il prossimo anno.

Il fatto è che le banche non vogliono mantenere questo debito. Vogliono venderla, perché è così che fanno soldi finanziando le acquisizioni societarie (note come leveraged buyout, o LBO): prestano denaro a qualcuno per comprare una società, poi avvolgono il debito in obbligazioni e lo vendono lì c’è profitto.

Seleziona e inserisci il tuo indirizzo email

La caduta



Una newsletter settimanale che ti aiuta a mettere insieme i pezzi del rallentamento economico globale.






  • Amministrazione / Ufficio
  • Arte e Cultura
  • Membro di bordo
  • Affari / Servizi aziendali
  • Cliente/servizio clienti
  • Comunicazione
  • Edilizia, Lavori, Ingegneria
  • Istruzione, curriculum e istruzione
  • Ambiente, Conservazione e NRM
  • Facilità / gestione e manutenzione dei terreni
  • Gestione finanziaria
  • Salute – Gestione medica e infermieristica
  • Risorse Umane, Formazione e Sviluppo Organizzativo
  • Tecnologia dell’informazione e della comunicazione
  • Servizi Informativi, Statistiche, Registri, Archivi
  • Gestione delle infrastrutture – Trasporti, servizi pubblici
  • Ufficiali Legali e Professionisti
  • Bibliotecari e gestione delle biblioteche
  • Gestione
  • Marketing
  • OH&S, gestione del rischio
  • Gestione delle operazioni
  • Pianificazione, Politica, Strategia
  • Stampa, Design, Editoria, Web
  • Progetti, programmi e consulenti
  • Proprietà, beni e gestione della flotta
  • Pubbliche relazioni e media
  • Acquisti e appalti
  • Gestione della qualità
  • Ricerca scientifica e tecnica e sviluppo
  • Sicurezza e applicazione della legge
  • L’erogazione dei servizi
  • Sport e intrattenimento
  • Viaggi, alloggi, turismo
  • Welfare, Comunità / Servizi Sociali




Ma cosa succede se nessuno vuole acquistare il prestito? Questo sembra essere il caso di Twitter: secondo quanto riferito, gli investitori non offriranno più di 60 centesimi per un dollaro di debito di Twitter, e questo numero potrebbe diminuire ulteriormente ora che il rating del credito della società è stato declassato e poi ritirato. Le persone che acquistano debito societario dopo un LBO di solito lo fanno perché il nuovo proprietario ha una chiara strategia per ribaltare la società, ma nel caso di Twitter, come ha commentato Changpeng Zhao, CEO dell’exchange di criptovalute Binance, dopo che la sua azienda ha guadagnato $ 500 milioni nell’accordo come investitore azionario: “Non c’era, tipo, un piano aziendale”.

Contenuti dei nostri partner

Le cinque aree tecnologiche chiave per il settore pubblico nel 2023

Non daresti le chiavi di casa a nessuno, quindi perché farlo ai tuoi computer?

Arriva anche in un momento in cui le banche stanno già cercando di spostare un arretrato di decine di miliardi di debito “garantito” dopo un’impennata negli accordi negli ultimi anni. Il debito verso qualsiasi azienda ora è più difficile da vendere.

Tuttavia, c’è una persona che potrebbe essere interessata ad acquistare il problema del debito di Twitter: Elon Musk. In teoria, potrebbe riacquistare il debito di Twitter con se stesso e assumere più proprietà della società con un forte sconto.

Alcuni lettori potrebbero a questo punto chiedersi se dovrebbero andare in banca e offrirsi di acquistare il loro scoperto per la metà di quello che vale. Buona fortuna con quello!

Per le aziende, invece, il riacquisto del debito a sconto è possibile e normale. All’inizio di questo mese, ad esempio, la banca svizzera Credit Suisse ha annunciato che le condizioni di mercato le avrebbero consentito di riacquistare circa 3 miliardi di dollari del proprio debito “a prezzi interessanti”.

Inoltre, non ci sono problemi normativi in ​​tal senso, a condizione che il mercato sia adeguatamente informato sulla posizione finanziaria dell’azienda, motivo per cui i riacquisti di debito spesso avvengono dopo un rapporto sugli utili e alcune finanze aziendali sono attualmente più pubbliche di Twitter.

Chiunque abbia i mezzi per fare questo tipo di accordo può scoprire che la flessione del mercato del debito societario è davvero vantaggiosa. Mi è stato detto che molti proprietari e azionisti di società stanno attualmente cercando di riacquistare il debito perché le condizioni economiche lo rendono più economico. Inoltre, le banche non vogliono rimandare le difficili decisioni di un anno all’anno successivo; può darsi che l’avvicinarsi della scadenza di fine anno stia incoraggiando alcuni a vendere ora con uno sconto gli investimenti poco performanti.

Musk non ha dato alcuna indicazione che abbia intenzione di farlo, ma potrebbe avere senso per lui se lo facesse. Il rimborso del debito di Twitter alleggerirà i maggiori problemi finanziari dell’azienda e ridurrà la sua dipendenza dagli inserzionisti. In quanto populista, potrebbe trasformare la ristrutturazione del debito come mezzo per strappare il controllo di Twitter a Wall Street. Potrebbe usarlo per dare più parte dell’azienda ai suoi finanziatori privati, o anche dare piccoli pezzi di capitale agli investitori al dettaglio e lasciarli votare sulle modifiche alla piattaforma.

Quindi, la gestione di Twitter da parte di Musk può sembrare caotica e pericolosa, e in effetti lo è. Ma come una banca d’investimento, la grande quantità di capitale che possiede significa che può correre rischi che altri non possono. Gli avvenimenti dei prossimi mesi solleveranno un interrogativo importante su Musk: è un brillante uomo d’affari o possiede già così tanta ricchezza che il sistema non glielo farà perdere?

[See also: Donald Trump is back on Twitter. Let freedom reign]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *