Come risolvere la modalità di sospensione che non funziona in Windows

La modalità di sospensione su un PC Windows aiuta a risparmiare energia ed è utile, soprattutto quando il dispositivo è alimentato a batteria. Ma cosa succede quando il tuo computer Windows 10/11 non dorme anche se è rimasto inattivo per un po’ di tempo? Questo tutorial spiega perché la modalità di sospensione non funziona e come risolvere il problema.

1. Disabilita il salvaschermo

Hai impostato uno screensaver sul tuo computer Windows? Se lo fai, impedirà al tuo PC di dormire, quindi devi disabilitarlo dalle Impostazioni.

  1. spingere il finestre tasto sulla tastiera o fare clic sul pulsante “Start” sulla barra delle applicazioni e digitare “cambia lo screensaver” nella casella di ricerca in alto.
  2. Fai clic su “Apri” sotto “Cambia salvaschermo” sulla destra.
  1. Nella nuova finestra “Impostazioni salvaschermo”, fai clic sulla casella a discesa e impostane il valore su “Nessuno”.
Impostazioni del salvaschermo di Windows
  1. Fare clic su “Applica”, quindi su “OK” per salvare le modifiche.

2. Controllare le richieste di alimentazione

A volte un’applicazione o un processo esterno impedisce al PC di dormire inviando richieste di alimentazione. Per scoprire se questo è il caso, esegui alcuni comandi dal prompt dei comandi.

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante “Start” sulla barra delle applicazioni e selezionare “Windows Terminal(Admin)” nel menu a comparsa visualizzato.
Avvia il menu Start del prompt dei comandi di Windows
  1. Nella finestra del prompt dei comandi, digitare powercfg -requests comando e premere Si accomodi.
Windows Immettere il comando di richiesta al prompt dei comandi
  1. Vedrai un elenco di tutte le richieste di potenza attiva sullo schermo. Altrimenti, vedrai il valore di “Nessuno” in tutte le categorie. Se è presente una richiesta di alimentazione attiva, annotarlo.
Risposta al comando di richiesta di Windows Powercfg
  1. Per mettere il tuo PC in stato di stop, ignora tutte le richieste attive utilizzando il comando seguente.
powercfg /requestsoverride [caller_type name request]

“caller_type” è il processo, il servizio o il driver, mentre “name” si riferisce al nome del chiamante restituito nel passaggio precedente. Infine, “request” indica il tipo di richiesta di alimentazione che può avere uno qualsiasi di questi valori: Display, System, Awaymode.

  1. Nello screenshot qui sopra, possiamo vedere che il processo “wmplayer.exe” sta inviando una richiesta di alimentazione. Per ignorarlo, digita il seguente comando e premi Si accomodi:
powercfg /requestsoverride PROCESS wmplayer.exe SYSTEM

Mancia: sapevi che i controller di gioco sono dispositivi versatili? Scopri come utilizzare il controller come mouse in Windows.

3. Spegnere periferiche e accessori

Hai mai collegato un dispositivo esterno come una stampante o uno scanner al tuo computer Windows e l’hai acceso? Questo potrebbe anche essere un motivo per il problema della modalità di sospensione sul tuo PC. Basta spegnere i dispositivi esterni e vedere se il tuo PC andrà a dormire.

Se stai utilizzando una tastiera o un mouse esterno, tuttavia, non devi preoccuparti, poiché non interferiranno con la modalità di sospensione sul tuo computer.

4. Ricontrolla le impostazioni di sospensione

Se il tuo computer continua a non dormire come dovrebbe, verifica di aver abilitato le impostazioni di sospensione corrette.

  1. Digita “sleep” nella casella di ricerca di Windows.
  2. Fai clic su “Cambia quando il PC dorme quando è collegato” in basso.
Windows avvia le impostazioni di sospensione
  1. Nella schermata “Alimentazione e batteria”, controlla l’intervallo di tempo dopo il quale il tuo PC dovrebbe dormire. Modificalo in base alle tue preferenze, quindi verifica se la modalità di sospensione funziona come previsto.
Configurazione delle impostazioni di sospensione di Windows

5. Disattivare la modalità ibrida

La modalità ibrida è una combinazione di ibernazione e modalità di sospensione. Sebbene la funzionalità di entrambe le modalità sia quasi identica, c’è una grande differenza tra i due. Quando il tuo PC dorme, tutti i file e le applicazioni aperti vengono salvati nella RAM. In modalità ibernazione, vengono memorizzati sul disco rigido.

Se la modalità di sospensione non funziona bene per te, puoi disabilitare la modalità ibrida e vedere se aiuta.

  1. Digita “modifica piano di alimentazione” nella casella di ricerca di Windows e fai clic sull’opzione corrispondente di seguito.
Ricerca di Windows Modifica piano di alimentazione
  1. Fai clic su “Modifica impostazioni avanzate di alimentazione” nella finestra “Modifica impostazioni piano”.
Windows Modifica le impostazioni di alimentazione avanzate
  1. Nella finestra di dialogo “Opzioni risparmio energia”, espandi il menu “Sospensione” facendo clic sull’icona “+” accanto ad essa.
Opzioni risparmio energia di Windows Sospensione
  1. Espandi l’opzione “Consenti sospensione ibrida” e assicurati che sia disattivata per entrambe le opzioni “Batteria accesa” e “Collegata”.
Windows Disabilita la modalità ibrida

6. Disabilitare il timer di riattivazione

Wake Timer riattiverà il computer dalla modalità di sospensione o ibernazione per eseguire un’attività specifica in un momento specifico. Disabilita tutti i timer di riattivazione sul tuo computer Windows per assicurarti che la modalità di sospensione funzioni correttamente.

  1. Vai su “Pannello di controllo -> Hardware e suoni -> Opzioni risparmio energia -> Modifica impostazioni piano” e fai clic su “Modifica impostazioni risparmio energia avanzate”.
  2. Espandi il menu “Sospensione” nella finestra di dialogo Opzioni risparmio energia e fai clic sull’icona “+” accanto a “Consenti timer di riattivazione”.
  3. Verifica che le opzioni “A batteria” e “Collegato” siano impostate su “Disabilita”. Premi “Applica” per salvare le modifiche.
Finestra Disabilita il timer di riattivazione

Stai cercando di limitare il dispendio energetico della tua casa in questa stagione? Scopri come misurare il consumo energetico del tuo PC.

7. Ripristina le impostazioni predefinite del piano di alimentazione

Installi molte applicazioni di terze parti sul tuo computer? È possibile che uno di loro abbia incasinato le impostazioni di alimentazione sul tuo PC e lo tenga sveglio. Poiché è quasi impossibile sapere quale causa il problema, l’opzione migliore è ripristinare le impostazioni di alimentazione predefinite.

  1. Digita “modifica piano di alimentazione” nella casella di ricerca di Windows e fai clic sull’opzione corrispondente nei risultati.
  2. Fai clic su “Modifica impostazioni avanzate di alimentazione”.
Windows Modifica le impostazioni di alimentazione avanzate
  1. Nella finestra di dialogo Opzioni risparmio energia, fai clic su “Ripristina impostazioni predefinite piano”.
Windows Ripristina le impostazioni del piano di alimentazione
  1. Fai clic su “Sì” nella finestra di dialogo di conferma che si apre per ripristinare le impostazioni di alimentazione predefinite.
Conferma delle impostazioni del piano di alimentazione del ripristino di Windows

8. Eseguire la risoluzione dei problemi di Windows

Non riesci a capire perché il tuo PC non dorme? Puoi utilizzare lo strumento di risoluzione dei problemi integrato disponibile sul tuo computer Windows per risolvere il problema.

  1. Digita “risoluzione dei problemi” nella casella di ricerca di Windows e fai clic sull’opzione “Risoluzione dei problemi delle impostazioni”.
Risolvere i problemi di ricerca di Windows
  1. Nella schermata Risoluzione dei problemi, fai clic sull’opzione “Altri strumenti per la risoluzione dei problemi”. Per Windows 10, l’opzione è “Ulteriori strumenti per la risoluzione dei problemi”.
Windows avvierà l'altro strumento di risoluzione dei problemi
  1. Scorri lo schermo verso il basso fino a visualizzare “Alimentazione” e fai clic su “Esegui” per avviare la risoluzione dei problemi di alimentazione. In Windows 10, fai clic su “Accensione -> Esegui lo strumento di risoluzione dei problemi”.
Risoluzione dei problemi di alimentazione di Windows
  1. Una volta completato il processo di risoluzione dei problemi, sullo schermo verrà visualizzato un elenco di problemi e le relative soluzioni.
Risoluzione dei problemi di alimentazione dei risultati di Windows

Applica le correzioni suggerite e verifica se il problema relativo alla modalità di sospensione è stato risolto. Si spera che il tuo PC vada a dormire immediatamente dopo che è trascorso l’intervallo di tempo selezionato nelle impostazioni di sospensione.

Se sei riuscito a far funzionare correttamente la modalità di sospensione ma non riesci a far rimanere il tuo PC in modalità di sospensione, abbiamo alcune soluzioni per te.

Domande frequenti

Esiste un tasto di scelta rapida per la modalità di sospensione?

Sì. Esistono diversi modi per mettere il PC in modalità di sospensione utilizzando le scorciatoie da tastiera. Il più utilizzato è Alt + F4. Questo farà apparire la finestra di dialogo Chiudi sessione, dove puoi usare uno qualsiasi dei tasti freccia per selezionare “Sleep” e premere Si accomodi per mettere il tuo PC in stato di stop. Puoi anche creare la tua scorciatoia da tastiera per la modalità di sospensione.

È meglio chiudere o dormire?

Questa è una domanda discutibile e ci sono pro e contro per entrambe le opzioni. Ad esempio, se si verifica un picco o un picco di tensione nel computer mentre è in modalità di sospensione, può causare danni, mentre lo spegnimento del PC lo impedisce. Ma se spegni il PC, devi attendere almeno qualche minuto prima che si avvii, mentre la riattivazione del PC dalla modalità di sospensione è molto rapida.

D’altra parte, se continui a fare brevi pause quando usi il computer, è meglio metterlo in stop, perché potrai riprendere velocemente quando torni. Puoi spegnere il computer alla fine della giornata se non hai intenzione di lavorare di nuovo.

Per avere un’idea chiara se la modalità di sospensione o l’arresto è migliore, leggi la nostra discussione sull’argomento.

La modalità di sospensione consuma la batteria?

I laptop consumano ancora un po’ di energia, anche se si mette il dispositivo in modalità di sospensione. Quella potenza è necessaria alla DRAM per mantenere lo stato prima della sospensione. Poiché gli altri componenti sono spenti, la batteria non si scarica rapidamente e dovrebbe durare alcune ore in modalità di sospensione.

Credito immagine: Pixabay. Tutti gli screenshot di Meenatchi Nagasubramanian.

Meenatchi Nagasubramanian
Meenatchi Nagasubramanian

Meenatchi è sempre entusiasta di apprendere nuovi progressi tecnologici e ama provare nuovi gadget, software e app. Dopo aver lasciato la sua carriera come sviluppatore di software embedded nel 2009, ha intrapreso una carriera nella scrittura di contenuti.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

I nostri ultimi tutorial consegnati direttamente nella tua casella di posta

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *