Per curare la tua ansia sociale, prova la torta

Se mi conosci abbastanza bene da passare più di cinque minuti con me, saprai che sono, beh, imbarazzante. Ma in un modo adorabile. Mi lancerò in una discussione sulle varianti alla banana durante la cena (sono totalmente affascinato dal Gros Michel). Quindi prosegui inviandoti la mia ricetta preferita per il pane alla banana. Prenderò la buona strada per raccontare la storia perché penso che la bellezza stia nelle missioni secondarie. Trovo l’umorismo nei dettagli più banali e per spiegare come questo La parte è esilarante, è importante spiegare un’altra storia complicata e prometto che ne vale la pena. (E a volte lo è.)

Quello che mi manca nelle abilità sociali, lo compenso con i dolcetti. Ho appena imparato che alla gente non importa molto di quello che ho da dire se offro un cupcake quando lo dico. E meno cura da parte loro riduce la pressione per dire qualcosa di perfetto su di me. Dopo un po’ mi ci sono appoggiato. Alcune persone promuovono la propria personalità con astuti trucchi da festa. Alcuni raccontano barzellette o hanno un guardaroba esagerato. Ho scelto il mio percorso personale di minor resistenza: i dessert.

Fatti degli amici e influenza le persone con i prodotti da forno.

Mi piace far finta che sia iniziato lentamente, che ho iniziato cuocendo i muffin per i colleghi, mettendoli in un contenitore tupperware di plastica perfettamente diviso per contenere ogni singolo dolcetto, ma questa è una bugia. L’ho fatto come faccio molte altre cose: mi sono avvicinato, due piedi prima, senza guardare dove stavo andando. Ho imparato a cucinare da solo preparando ai miei nonni una torta a quattro livelli per il loro 50° anniversario. E la ricompensa era esattamente ciò di cui avevo bisogno.

  1. Mi ha dato un compito. Non ci si può aspettare che faccia chiacchiere se sono impegnato ad assemblare una torta a quattro livelli.
  2. La chiacchierata che ho fatto era incentrata su LA TORTA. Non dovevo essere interessante, ho portato la torta.
  3. E poi ha fornito una via di fuga, perché alla fine avrei dovuto tagliare la torta.

E dopo tutto è stato detto e fatto, sono interessante per associazione. Le torte sono diventate il mio gregario. E non appena ho raccolto l’hobby, ho anche raccolto una stampella per la personalità. Ovunque sia necessaria la socializzazione: al lavoro, alle feste, anche a casa, presto ho pensato che anche i dolci fossero accettabili.

La chiave della popolarità?

Non ho bisogno di essere interessante quando so fare la babka salata alle nocciole. Sono la somma delle mie parti, e una di quelle parti include il cibo. La mia popolarità è diventata legata alla mia produzione. E so che in fondo, probabilmente sembra triste. Per ridurre le relazioni a qualcosa di transazionale, ma diciamo solo che non sono mai stato molto bravo con le persone. Uno a uno? Sono buono. Parlare a un gruppo numeroso (quando ho uno scopo)? Ottimo anche. Mettimi in una stanza con altri tre e all’improvviso non so cosa fare con le mie mani. Non so come iniziare una conversazione. ma, se porto qualcosa di buono, allora posso parlarne. Ciao e ora venti minuti dopo, spiego come ho sviluppato la ricetta e come si sono combinati gli ingredienti. Potresti non volere quella conversazione, ma accadrà e io porterò l’entusiasmo. Sei stato avvertito.

Ho avuto il piacere di partecipare a molti matrimoni e negli ultimi 10 anni ho avuto anche l’onore di realizzare torte nuziali di accompagnamento. Anche se la trasformazione da ospite a ristoratore può non sembrare affascinante, mi sento come Cenerentola mentre la sua fata madrina dà un tocco magico; con meno pizzo e più glassa. Mi metto i guanti e taglio e distribuisco la torta. Sostenuto dai sorrisi e dai rumori di allegria generale provenienti dagli ospiti, sono diventato uno di quegli estroversi che sono stati molto lodati, anche se brevemente. Dopo che la torta è stata tagliata e tutto ciò che è rimasto è stato un mucchio di strutture di plastica e una scia di briciole, sono tornato alla versione più umile di una principessa Disney e sono sgattaiolato via.

Sto cercando di tornare al tempo in cui potevo parlare con le persone senza usare le stampelle e, ad essere onesti, è passato molto tempo. Ma il bello di un gregario è che uno bravo sa quando scivolare sullo sfondo, quando sedersi e tacere. E a volte i dessert possono farlo. Ma a volte, non sanno quando lasciarlo andare. E questo è quando i riflettori diventano troppo caldi. Quando fanno il lavoro troppo bene e tutti gli occhi sono puntati su di me. Non mi interessa davvero. Ma i riflettori hanno portato cose buone. L’anno scorso ho contattato un editore e uno dei miei sogni d’infanzia si è avverato: ora sono un autore pubblicato. E mentre pensavo di raccontare una storia, non avrei mai pensato che sarebbe stato fatto attraverso il cibo, ma eccoci qui. Il mio primo libro di cucina, Easy One Bowl Cooking: ricette senza problemi per prodotti da forno dolci e salati ha debuttato tranquillamente nell’agosto del 2021.

Quindi ora ho una nuova stampella.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *