Il Regno Unito assicura un investimento di 1,84 miliardi di sterline per i programmi dell’ESA con il sostegno al settore dell’osservazione della Terra

  • Il governo del Regno Unito sta impegnando 1,84 miliardi di sterline per programmi spaziali vitali alla riunione del Consiglio dei ministri dell’Agenzia spaziale europea di quest’anno, tenutasi a Parigi
  • L’investimento coprirà una serie di programmi, dalla sostenibilità spaziale al supporto del Rosalind Franklin Mars Rover costruito nel Regno Unito
  • fino a 200 milioni di sterline sono stati impegnati anche per sostenere il settore dell’osservazione della Terra mentre l’UE continua a ritardare il collegamento al programma Copernicus

Il ministro della Scienza, della ricerca e dell’innovazione George Freeman, che ha condotto negoziati di successo a Parigi con l’Agenzia spaziale del Regno Unito, si è assicurato impegni record per far crescere il settore spaziale del Regno Unito e realizzare le ambizioni della strategia spaziale nazionale, un aumento rispetto ai precedenti investimenti effettuati nel 2019.

L’affare storico include:

  • importante investimento del Regno Unito di 315 milioni di sterline nei programmi di osservazione della Terra e sul clima: un aumento del 45%, stanziando fondi destinati alla partecipazione a Copernicus per sostenere il settore mentre l’associazione del programma dell’UE continua a subire ritardi
  • ESA impegno per la Rosalind Franklin Mars Rover costruita nel Regno Unito, che verrà lanciata su Marte nel 2028, con l’industria britannica destinata a svolgere un ruolo di primo piano nella costruzione di una nuova piattaforma di atterraggio
  • Leadership del Regno Unito nella manutenzione dello spazio attraverso la gestione, la manutenzione e l’approvvigionamento dei satelliti per sostenere le ambizioni del Regno Unito di guidare la regolamentazione e l’innovazione della manutenzione spaziale globale
  • leader del coinvolgimento del Regno Unito in programmi orientati al commercio, comprese le comunicazioni e la navigazione, guidando un’ulteriore innovazione nel settore dei satelliti
  • Il Regno Unito guida la missione meteorologica spaziale Vigil, che viaggerà fino a un punto nello spazio profondo noto come L5 e fornirà un allarme tempestivo di pericolose tempeste solari, migliorando e assicurando le capacità di osservazione, supportando nel contempo le competenze fornite dallo spazio del Centro operativo del Met Office del Regno Unito Tempo atmosferico
  • consentire al Regno Unito di stabilire standard per le misurazioni climatiche satellitari, con finanziamenti garantiti per l’ulteriore sviluppo della missione TRUTHS, proposta per la prima volta dagli scienziati del National Physical Laboratory per fornire un aumento di 10 volte dell’accuratezza delle misurazioni climatiche

Come membro fondatore di ESA, indipendente dall’UE, il settore dei satelliti commerciali e spaziali del Regno Unito svolgerà un ruolo di primo piano nelle future missioni internazionali e nei programmi commerciali innovativi. Ci sono più di 47.000 posti di lavoro nel settore spaziale del Regno Unito, che generano circa 16,5 miliardi di sterline all’anno.

I satelliti forniscono informazioni importanti sul clima e sul nostro ambiente e il Regno Unito è impegnato nella strategia spaziale nazionale per rimanere all’avanguardia nella tecnologia di osservazione della Terra. I nuovi investimenti consentiranno al Regno Unito di lavorare con ESA utilizzare lo spazio per combattere il cambiamento climatico e realizzare programmi che sostengano il nostro interesse nazionale.

George Freeman, ministro britannico per la scienza, la ricerca e l’innovazione disse:

Il settore spaziale commerciale globale in rapida crescita sta guidando una nuova corsa allo spazio per il soft power geopolitico e commerciale. Questa è la prima linea della nostra missione di superpotenza scientifica.

Lo spazio è un importante sforzo di collaborazione, quindi il Consiglio dei ministri dell’Agenzia spaziale europea è un’importante opportunità per approfondire i nostri legami internazionali con l’obiettivo di far progredire la tecnologia spaziale a beneficio di tutti.

Sono lieto di tornare dall’incontro con un pacchetto di impegni molto forte, oltre a fornire supporto al nostro restante settore dell’osservazione della Terra, per proteggerlo dall’incertezza causata dai ritardi dell’UE, andando avanti cerchiamo l’associazione Copernicus .

Questi nuovi investimenti sosterranno la continua crescita del settore dei satelliti commerciali e spaziali del Regno Unito, creando nuovi posti di lavoro in tutto il Regno Unito, dalla Cornovaglia al nord della Scozia, e assicurando la leadership del Regno Unito nella sostenibilità spaziale. Metteranno i nostri scienziati e ingegneri in prima linea in alcune delle missioni e dei programmi più importanti del mondo che guidano il cambiamento trasformativo.

Il Regno Unito ha donato 615 milioni di sterline a ESAImportante budget per la scienza spaziale, garantendo opportunità per le aziende del Regno Unito di fare offerte per contratti di alto valore e stabilendo nuovi ruoli di leadership scientifica per le università del Regno Unito. Prossimamente ESA Le missioni scientifiche vanno dalla ricerca di pianeti rocciosi simili alla Terra al di fuori del nostro sistema solare (Platone) all’invio nello spazio del primo osservatorio di onde gravitazionali (LISA).

Il settore spaziale del Regno Unito beneficerà dei seguenti impegni:

  • 217 milioni di sterline per il programma di esplorazione globale, a sostegno delle missioni robotiche su Marte e contribuendo al programma Artemis Moon, tra cui Argonaut (European Large Logistics Lander), la stazione spaziale Gateway e il sistema di comunicazione lunare commerciale
  • 206 milioni di sterline per programmi di telecomunicazioni, sulla base del successo del Centro europeo per le applicazioni spaziali e le telecomunicazioni di Harwell, per consentire connessioni 5G e future 6G più veloci, sviluppare nuovi sistemi di comunicazione ottici e quantistici e supportare le costellazioni di satelliti Low Earth Orbit
  • £ 111 milioni per rafforzare la sicurezza e la protezione dello spazio, migliorare le previsioni e costruire la resilienza alle pericolose condizioni meteorologiche spaziali, proteggere le infrastrutture nazionali critiche, affrontare la crescente sfida dei detriti spaziali e stimolare la crescita e ulteriori investimenti in aree ad alto potenziale, tra cui servizi satellitari in orbita e produzione
  • 71 milioni di sterline per sostenere le nuove tecnologie, aiutare le piccole imprese a sviluppare nuove idee e prodotti, ridurre la dipendenza da paesi non europei per componenti elettrici ed elettronici essenziali, sostenere aree emergenti come l’energia solare basata sullo spazio e creare calore e calore derivati ​​da radioisotopi sistemi di alimentazione. dalle scorie nucleari, per alimentare una nuova generazione di missioni

Attraverso i nostri investimenti in ESA, stiamo prendendo parte a una serie di programmi ambiziosi che contribuiranno a mantenere il Regno Unito all’avanguardia nella tecnologia e nella conoscenza dell’osservazione della Terra. Ciò include l’investimento in Aeolus-2, ESA Digital Twin Earth e InCubed-2, oltre a ulteriori finanziamenti mirati a TRUTHS e al programma FutureEO. Il pacchetto di passi consegnato da ESAcome parte di un più ampio programma di sostegno per il settore dell’osservazione della Terra del Regno Unito per un totale di 122 milioni di sterline.

Ulteriori investimenti includono oltre 30 milioni di sterline in innovazioni di navigazione satellitare e 13 milioni di sterline per supportare il volo spaziale commerciale, mentre facciamo il conto alla rovescia per i primi lanci di satelliti dal suolo del Regno Unito.

Dr Paul Bate, CEO dell’Agenzia Spaziale del Regno Unitodisse:

Dalla protezione del nostro pianeta alla scoperta di nuovi mondi, investiamo in questi programmi perché avvantaggiano l’umanità e offrono forti ritorni all’economia del Regno Unito.

La nostra appartenenza a ESA aggiunge una forza significativa alle nostre ambizioni spaziali nazionali, integrando il lavoro dell’Agenzia spaziale del Regno Unito per stimolare gli investimenti, fornire nuove missioni e capacità e promuovere il potere dello spazio per le imprese e le persone in tutto il paese.

Nel loro insieme, questo rappresenta il pacchetto di investimenti più ambizioso e completo con ESA mai. Arriva anche dopo la dichiarazione finanziaria della scorsa settimana, in cui il Cancelliere si è impegnato a mantenere l’impegno del Regno Unito ad aumentare gli investimenti in ricerca e sviluppo a 20 miliardi di sterline all’anno entro il 2024-2025.

Copernico e l’osservazione della Terra

Questi investimenti si inseriscono nel contesto dei continui ritardi da parte dell’UE nell’accettare l’affiliazione del Regno Unito ai programmi di ricerca dell’UE, compreso il programma di osservazione della terra Copernicus.

Il settore dell’osservazione della Terra ha sofferto di instabilità a causa di questa incertezza, quindi il governo ha annunciato oggi un pacchetto di sostegno fino a 200 milioni di sterline, che è stato messo in atto come parte del finanziamento inizialmente assegnato all’associazione del programma dell’UE, e non è stato utilizzato per questo scopo per 2 anni a causa di continui ritardi.

Un segmento del pacchetto da 122 milioni di sterline è stato assegnato a 5 di ESAprogrammi rimanenti, con ulteriori 66 milioni di sterline assegnati a 12 progetti guidati dal Regno Unito.

Il pacchetto copre una vasta gamma di progetti nazionali e internazionali in tutti gli aspetti del settore, dalla raccolta e l’elaborazione, all’applicazione dei dati di osservazione della Terra. C’è una forte attenzione al clima e alla scienza meteorologica, basandosi sui punti di forza significativi del Regno Unito in questo settore, offrendo al contempo vantaggi diretti all’economia del Regno Unito e sostenendo la nostra ambizione globale condivisa di combattere il cambiamento climatico.

Consulta ulteriori informazioni sul pacchetto di mitigazione di Copernicus.

Note ai redattori

1. Tutti gli abbonamenti a ESA I programmi sono realizzati in euro, quindi le cifre in GBP sono soggette ai tassi di cambio.

2. Il costo totale dell’investimento include 378 milioni di sterline per gestire gli effetti inflazionistici e la volatilità dei tassi di cambio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *