“Tesla potrebbe valere più di Apple e Saudi Aramco messe insieme” mentre l’obiettivo di utili del terzo trimestre viene superato

Punti chiave

  • Tesla ha mancato l’obiettivo di fatturato del terzo trimestre, portando 21,45 miliardi di dollari contro i 22 miliardi previsti.
  • Ciò è stato principalmente il risultato di sfide logistiche in cui sono stati consegnati 343.830 veicoli rispetto ai 359.000 previsti.
  • Elon Musk è imperterrito, dicendo che crede che Tesla potrebbe valere più di Apple e Saudi Aramco messe insieme.

Tesla ha annunciato i numeri del terzo trimestre e, ovviamente, l’aspetto più notevole dei risultati sono stati i commenti di Elon Musk.

Le entrate dell’azienda sono state leggermente inferiori alle stime degli analisti a $ 21,45 miliardi, al di sotto dei $ 22 miliardi previsti. La mancanza è stata in gran parte attribuita a un rallentamento delle consegne, in cui i veicoli finiti non potevano essere spediti alle destinazioni finali dei loro clienti.

Nonostante la delusione delle entrate, Tesla ha superato le aspettative quando si trattava di guadagni. I numeri per azione sono stati di $ 1,05, un valore superiore ai $ 0,99 previsti.

Indipendentemente da ciò, il titolo Tesla ama un po’ di volatilità ed è sceso di oltre il 6% nel trading after market.

Scarica subito Q.ai per l’accesso a strategie di investimento basate sull’intelligenza artificiale. Quando depositi $ 100, aggiungeremo altri $ 100 al tuo account.

I numeri del terzo trimestre di Tesla

Nelle tipiche stranezze di Wall Street, il prezzo delle azioni di Tesla si è mosso in relazione alle aspettative piuttosto che alla performance dell’azienda positiva o negativa. Presi senza aspettative, i numeri dell’anno sono in realtà molto buoni.

I ricavi totali sono aumentati del 56% su base annua con un utile per azione in aumento del 98% rispetto al terzo trimestre del 2021. La spesa in conto capitale è rimasta effettivamente invariata e il flusso di cassa libero è aumentato del 148%. Anche il margine operativo è migliorato dal 14,6% di questa volta lo scorso anno al 17,2% nel terzo trimestre del 2022.

Ciò nonostante l’impatto dei problemi di cambio valuta derivanti da un dollaro USA forte, che secondo le stime di Tesla ha avuto un impatto sui profitti di circa $ 250 milioni.

Musk spazza via le preoccupazioni sulla domanda

Una delle principali aree di indagine è la riduzione del numero di consegne di veicoli Tesla. Circa un mese fa la società ha annunciato che le consegne per il terzo trimestre hanno mancato il loro obiettivo, spedendo 343.830 veicoli contro le aspettative di 359.000.

Gli analisti di Wall Street temono che ciò possa significare che c’è stato un certo indebolimento della domanda a causa della continua incertezza economica, dell’alto costo della vita e del potenziale di una recessione imminente.

Il pensiero alla base di questo è che Tesla produce automobili ma non ne vende abbastanza per consegnare il numero che avevano pianificato.

Tesla è ansiosa di sottolineare che non è così. Hanno affermato in un comunicato stampa che la riduzione delle consegne era dovuta solo a problemi logistici. “Poiché il nostro volume di produzione continua a crescere”, ha affermato, “è sempre più difficile garantire la capacità di trasporto dei veicoli e un costo ragionevole durante queste settimane di punta della logistica”.

Musk ha parlato ulteriormente di questo problema nella chiamata agli azionisti sugli utili, affermando che “non posso sottolineare abbastanza che abbiamo una grande domanda e ci aspettiamo di vendere tutte le auto che possiamo per il futuro come abbiamo visto”.

Nessuna parolaccia lì.

Sfide all’orizzonte

Questo non vuol dire che il futuro sia senza sfide. È probabile che un dollaro USA forte continui a rappresentare un problema, come lo è per tutte le società statunitensi che operano a livello globale. Con l’aumento del dollaro USA rispetto alla maggior parte delle altre valute, i guadagni di Tesla dalle vendite all’estero sono diminuiti in modo significativo.

Ad esempio, una Tesla venduta nel Regno Unito per £ 70.000 alla fine del 2021 avrebbe avuto un profitto lordo di circa $ 97.000 se riconvertita in dollari USA. Oggi, quelle stesse £ 70.000 equivalgono solo a USD $ 78.400.

Questa è una grande differenza ed è una storia simile in molte altre parti del mondo.

La questione valutaria va oltre l’economia generale, che è anche una preoccupazione negli Stati Uniti. Con numeri di crescita economica poco brillanti e la Fed determinata ad alzare i tassi per abbassare l’inflazione, ci sono seri venti contrari per i consumatori.

Con meno soldi nelle tasche posteriori, gli acquirenti di auto potrebbero cercare opzioni più economiche. Tesla opera nella fascia premium del mercato delle auto elettriche, che ha fatto molta strada negli ultimi anni.

Fino a poco tempo fa c’erano pochissime opzioni convenienti nello spazio, mentre i conducenti di oggi hanno una gamma più ampia di marchi e fasce di prezzo tra cui scegliere.

Tesla diventerà l’azienda più preziosa di sempre?

La domanda è stata posta a Elon Musk durante la chiamata degli azionisti e ha dato una risposta molto Elon Musk.

“Tesla potrebbe andare ben oltre l’attuale capitalizzazione di mercato di Apple”, ha detto, “vedo un potenziale percorso per Tesla per valere più di Apple e Saudi Aramco messe insieme. Ciò non significa che accadrà o che sarà facile. Ma per la prima volta vedo un modo per Tesla di raddoppiare all’incirca il valore di Saudi Aramco.

Per alcuni contesti, l’attuale capitalizzazione di mercato di Tesla di $ 690 miliardi è già maggiore di Toyota, Porsche, Volkswagen, Mercedes Benz, BMW e General Motors
GM
Ford, Ferrari, Honda e Hyundai insieme.

Nonostante ciò, è ancora sminuito da Apple con una capitalizzazione di mercato di $ 2,3 trilioni e Saudi Aramco con poco meno di $ 2,1 trilioni.

È una chiamata importante da parte di un tizio noto per fare chiamate importanti.

La cosa ancora più sorprendente di questa affermazione è che Musk non ha incluso il potenziale di vendita del robot Optimus mostrato al recente evento Tesla AI Day.

Un riacquisto di azioni Tesla è probabile per il prossimo anno

Ci sono state speculazioni su un riacquisto di azioni per un po’, con Musk che ha affermato che il consiglio di amministrazione di Tesla “generalmente ritiene che un riacquisto abbia senso” e che un riacquisto compreso tra $ 5 e $ 10 miliardi continuerà il prossimo anno.

Un riacquisto di azioni è un modo alternativo per restituire denaro agli azionisti. Questo vede una società utilizzare il denaro che ha a disposizione per riacquistare le proprie azioni per ridurre il numero in emissione. Sebbene non fornisca direttamente denaro agli azionisti come un dividendo, generalmente aggiunge ulteriore valore alle loro partecipazioni.

In altre parole, togliendo dalla circolazione alcune scorte, rende più preziosa la rimanente scorta, a parità di condizioni. Ciò può migliorare le metriche finanziarie per azione, come l’utile per azione, poiché lo stesso importo di reddito è ora distribuito su un numero inferiore di azioni. Nel tempo, ciò contribuirà ad aumentare il prezzo delle azioni della società.

Le aziende devono stare attente, perché riduce il denaro disponibile. Meno denaro significa meno flessibilità e un buffer più piccolo durante i periodi di magra. Questo è qualcosa a cui pensare soprattutto con un’azienda come Tesla, che era vicina alla bancarotta non molto tempo fa.

Cosa significano i numeri di Tesla per gli investitori

A breve termine, la perdita di guadagni ha colpito il prezzo delle azioni di Tesla e probabilmente continueremo a vedere la volatilità. Il titolo è stato sottoposto a pressioni significative quest’anno, come gran parte del mercato, ed è in calo del 44% dall’inizio del 2022.

L’annuncio del terzo trimestre non cambia davvero nessuno dei fondamentali per l’azienda. Sembra essere tutto come al solito e non è stato annunciato nulla che suggerisca un cambiamento importante nelle entrate o nella redditività nel prossimo futuro.

Detto questo, Tesla è ancora un’azienda con molti rischi intrinseci. Con un CEO instabile al timone che probabilmente sarà più impegnato con altri obiettivi a causa dell’imminente acquisto di Twitter, tutto può succedere.

Le prospettive di un rallentamento dell’economia potrebbero anche frenare le prospettive future, soprattutto se combinate con problemi logistici in corso e complicazioni valutarie.

Mirare a scegliere singoli titoli che saranno vincitori è sempre una sfida molto difficile per gli investitori. Per coloro che desiderano un’esposizione ad aziende tecnologiche ad alta crescita come Tesla, senza dover fare tutta la ricerca e il lavoro di gamba, ti abbiamo coperto.

Il nostro Emerging Tech Kit basato sull’intelligenza artificiale investe nel settore in quattro diversi verticali. Utilizziamo la potenza dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico per prevedere come si comporteranno nella prossima settimana e quindi ribilanciamo automaticamente il tuo portafoglio per sfruttare tali previsioni.

I quattro verticali che esaminiamo in questo kit sono ETF tecnologici, grandi aziende tecnologiche (come Tesla), piccole società tecnologiche in crescita e criptovalute attraverso fondi pubblici.

Ciò significa che i tuoi investimenti saranno sempre all’avanguardia della tecnologia, in qualunque direzione vadano.

Scarica subito Q.ai per l’accesso a strategie di investimento basate sull’intelligenza artificiale. Quando depositi $ 100, aggiungeremo altri $ 100 al tuo account.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *