Inghilterra e Galles hanno in programma di combattere la FIFA con i braccialetti OneLove ai Mondiali |  Coppa del Mondo 2022

Inghilterra e Galles hanno in programma di combattere la FIFA con i braccialetti OneLove ai Mondiali | Coppa del Mondo 2022

Il capitano dell’Inghilterra Harry Kane e il suo omologo gallese, Gareth Bale, sfideranno la FIFA indossando fasce arcobaleno “OneLove” durante le loro partite di Coppa del Mondo, dopo che l’organo di governo ha lanciato la propria “campagna sociale” alla vigilia del concorso.

La FIFA ha richiesto che tutti i capitani indossino una fascia diversa ogni giorno della partita, promuovendo messaggi social come “Il calcio unisce il mondo”, “Condividi il pasto” e “Porta le mosse”. La decisione è stata annunciata mesi dopo che diversi paesi si sono rivolti alla FIFA chiedendo che i braccialetti arcobaleno fossero indossati in Qatar come gesto contro la discriminazione e a sostegno dei diritti LGBTQ+.

Non hanno ricevuto risposta alla loro richiesta, con Inghilterra e Galles entrambe sorprese sabato dall’iniziativa dell’ultimo minuto della Fifa. Ma entrambe le FA hanno ribadito la loro intenzione di indossare bracciali arcobaleno, con la possibilità che vengano multate per averlo fatto.

This is a World Cup like no other. For the last 12 years the Guardian has been reporting on the issues surrounding Qatar 2022, from corruption and human rights abuses to the treatment of migrant workers and discriminatory laws. The best of our journalism is gathered on our dedicated Qatar: Beyond the Football home page for those who want to go deeper into the issues beyond the pitch.

Guardian reporting goes far beyond what happens on the pitch. Support our investigative journalism today.

“,”image”:”https://i.guim.co.uk/img/media/13fe42413e819fcefe460ac92e24955d42f3dcf6/0_132_6496_3898/6496.jpg?width=620&quality=85&auto=format&fit=max&s=533ca84411fd0ca1cbe928bd194d22b2″,”credit”:”Photograph: Tom Jenkins”,”pillar”:2}”>

Guida veloce

Qatar: oltre il calcio

mostrare

Questa è una Coppa del Mondo come nessun’altra. Negli ultimi 12 anni, il Guardian ha riferito di questioni relative al Qatar 2022, dalla corruzione e violazioni dei diritti umani al trattamento dei lavoratori migranti e leggi discriminatorie. Il meglio del nostro giornalismo è raccolto nella nostra home page dedicata a Qatar: Beyond the Football per coloro che vogliono approfondire questioni oltre il campo.

La denuncia degli accompagnatori è qualcosa di più di ciò che accade sul campo. Sostieni il nostro giornalismo investigativo oggi.

Grazie per il tuo feedback.

La regola 4.3 del regolamento sull’equipaggiamento della FIFA afferma: “Nessun articolo (diviso da gioco o altro abbigliamento o equipaggiamento o altro) può essere indossato o utilizzato in qualsiasi area controllata se la FIFA lo considera pericoloso, offensivo o osceno, inclusi elementi politici, religiosi, personali o slogan, dichiarazioni o immagini, o comunque non conformi alle regole del gioco”.

La FIFA ha dichiarato della sua campagna: “Durante le partite verranno fornite opportunità di messaggistica alle squadre partecipanti attraverso le fasce dei capitani delle squadre, con contenuti di supporto visualizzati su schermi LED intorno al campo, su schermi giganti e sulle bandiere negli stadi, con ulteriore amplificazione sulle piattaforme digitali della FIFA e attraverso i media, le parti interessate e altre attività pubbliche.

In una conferenza stampa sabato a Doha, a Gianni Infantino, presidente della FIFA, è stato chiesto perché l’organo di governo non sostenesse pubblicamente le fasce arcobaleno, e invece ha lanciato la propria campagna.

“Abbiamo regolamenti chiari sui bracciali”, ha risposto Infantino. “Abbiamo e interagiamo con campagne su vari argomenti, campagne generali. Dobbiamo trovare argomenti che tutti possano seguire. Per noi è un elemento importante”.

Le relazioni omosessuali sono illegali in Qatar e mentre gli organizzatori e la FIFA hanno ribadito il messaggio che “tutti sono i benvenuti” nel paese durante la Coppa del Mondo, non è chiaro se le leggi che criminalizzerebbero attività come il tenersi per mano in pubblico siano state sospese.

Lou Englefield della LGBTIQ Human Rights Sports Coalition ha affermato che Infantino ha sbagliato a suggerire che i diritti LGBTQ+ non sono un argomento universale. “Crediamo che la sicurezza e la protezione delle persone LGBTIQ in questa Coppa del Mondo sia un grosso problema, la presenza dei braccialetti arcobaleno sarà un messaggio di inclusione forte, ampiamente riconosciuto e progressista”, ha affermato. “Infantino ha torto. Questo è un problema globale, giusto per ogni organizzazione”.

La FIFA ha annunciato sabato che sta lavorando con tre agenzie delle Nazioni Unite – l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, il Programma alimentare mondiale e l’Organizzazione mondiale della sanità – per condurre campagne sociali durante il torneo.

Le campagne sono le seguenti:

  • Fase a gironi, primo turno: #FootballUnitesTheWorld

  • Fase a gironi, secondo round: #SaveThePlanet

  • Fase a gironi, terzo turno: #ProtectChildren #ShareTheMeal

  • Ottavi di finale: #EducationForAll #FootballForSchools

  • Quarti di finale: #NoDiscrimination

  • Semifinali: #BeActive #BringTheMoves

  • Terzo e ultimo: il calcio è gioia, passione, speranza, amore e pace – #FootballUnitesTheWorld

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *