Il triste caso di Elon Musk e Mark Zuckerberg

Il triste caso di Elon Musk e Mark Zuckerberg

Hai visto i prezzi recenti delle azioni Tesla di Elon Musk e delle azioni META di Mark Zuckerberg? Sono entrambi in grave declino, una condizione diversa per i loro investitori che sono abituati a vedere le cose salire continuamente. Che fine ha fatto la magia di questi 2 amministratori delegati che hanno festeggiato quasi senza sosta sui media finanziari?

Questa è la condizione nota come “egomania miliardaria”. È dove sono così abituati a essere immortalati da diventare immuni alla realtà. Nessuno intorno a loro è disposto a rischiare di perdere il favore facendo loro sapere che cattiva idea hanno avuto. Quindi, continuano con uno stupido errore.

Un amministratore delegato intelligente ed esperto può pensare al futuro e avere qualcuno – forse solo una persona – la cui missione è semplicemente quella di dire “No, stupido, questa è l’idea peggiore che tu abbia mai avuto ed ecco perché …” È difficile da chiamare Elon e Mark “intelligenti ed esperti” anche se hanno accumulato miliardi.

Iniziamo con Elon Musk. Portare una mentalità di leadership da “start-up” (“farò quello che voglio, incluso rovinare tutto!”) in un’azienda matura come Twitter è più di un grave errore. Questo è un completo fraintendimento di ciò che è richiesto. Questo approccio disastroso sarà sicuramente studiato nelle business school come esempio di cosa non fare in questa situazione.

L’erede minerario di smeraldi di origine sudafricana (alias “ragazzo ricco”) è entrato con “Metà di te è stata portata via e l’altra metà deve mostrarmi completa lealtà!” È l’equivalente di “le percosse continueranno fino a quando il morale non migliorerà”, una strategia aziendale che di solito porta al fallimento e al disastro. “Impegnati per l’hardcore!” Stai scherzando?

Cosa è successo a mostrare una vera leadership ispirando la tua forza lavoro? Elon Musk non è all’altezza. In che modo ciò gioverebbe al suo ego? E nessuno intorno a lui ha il coraggio di dirgli quanto sia brutto e quale incubo di pubbliche relazioni ha creato per se stesso e Twitter. Egomania ha vinto e il mondo ha avuto un gigante dei social media in rovina.

Con i principali inserzionisti che abbandonano il sito, come verranno pagati gli interessi sui prestiti di 13 miliardi di dollari che Musk ha contratto per il suo acquisto? Sta per immergersi nel suo portafoglio miliardario o cosa? Probabilmente gli stupidi $ 8 al mese per lo stupido segno di spunta blu lo copriranno.

Inoltre, qualcosa di strano: cosa stava pensando? Perché non presentarsi e lasciarlo così com’è perché ha già successo? Musk ha un altro programma non commerciale? Devi chiederti.

Nel frattempo, il suo altro progetto, la casa automobilistica (NYSE: TSLA), continua a scendere di prezzo:

È sceso di un altro 8% questa settimana e ora la media mobile a 50 giorni è scesa. Tesla sta testando i minimi di inizio 2021, se tale supporto fallisce, le vendite potrebbero aumentare ulteriormente.

Ora che mi dici di Mark Zuckerberg?

Bene, questa è una versione leggermente diversa dell’egomania miliardaria, ma la causa e gli effetti sono simili. Gli viene in mente un’idea terribile: “tutti nel mondo vogliono comprare questi fantastici occhiali Meta!” – e poiché ha avuto un così grande successo su Facebook, nessuno ha menzionato quanto fosse davvero una cattiva idea.

Pochissime persone potrebbero essere interessate al concetto, ma Mark ha fatto ricerche di mercato prima di iniziare? Nessuno intorno a lui ha suggerito che forse non c’era abbastanza mercato per questo? No, tutti vogliono mantenere i concerti ben pagati sul sito e Facebook è andato a Meta per i motivi sbagliati.

Almeno Zuckerberg ha detto “Ho commesso un errore e me ne assumo la responsabilità” mentre annunciava i principali licenziamenti. (Probabilmente non vedremo mai nulla di simile da Elon Musk.) Questo è un altro che verrà insegnato nelle business school per anni come esempio della perdita dell’ego del CEO miliardario e della riluttanza di coloro che lo circondano a controllarlo.

Ecco Meta (NASDAQ
NDAQ
: META) grafico dei prezzi settimanali:

Ha rotto al di sotto del livello di supporto 139, su un volume molto pesante, dal selloff della crisi pandemica di marzo 2020.

Gli investitori farebbero bene a valutare con attenzione i tempi in cui il CEO miliardario ha una nuova “visione” e vuole farlo a modo suo, per quanto possa sembrare una follia. Se vengono fuori le parole “interruzione” o “innovazione”, fai molta attenzione.

Non consigli di investimento. Solo a scopo didattico.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *