Coppa del Mondo 2022: All’interno di un fan park della Coppa del Mondo in Qatar – caldo torrido e pinte da 12 sterline

Nazione ospitante: Qatar Data: 20 novembre-18 dicembre
Scopo: In diretta su BBC TV, BBC iPlayer, BBC Radio 5 Live, BBC Radio Wales, BBC Radio Cymru, BBC Sounds e il sito Web e l’app BBC Sport. Programmi televisivi giornalieriDettagli di copertura completa

Ogni volta che io e i miei amici andiamo via per l’estate, facciamo un gioco. La prima persona a commentare il clima estremamente caldo deve pagare la colazione il giorno successivo.

Come gruppo, non siamo mai stati in Qatar, ma se saremo insieme a questa Coppa del Mondo, qualcuno sarà senza soldi nei primi minuti dall’aereo.

Il tempo a Doha mercoledì era di 32 ° C – gli 11 minuti a piedi dalla stazione del tram alla nostra destinazione sembravano ore.

L’Al Bidda Fan Park di Doha è uno dei siti principali della città dove i tifosi possono leggere l’esperienza della Coppa del Mondo in Qatar. Dopo una rapida scansione della borsa e altri due cordini di sicurezza da aggiungere al nostro ID Fifa ufficiale, siamo stati introdotti nel parco.

Tre cose si sono subito distinte.

Il primo è la dimensione del locale: pensate a un festival musicale di medie dimensioni nel Regno Unito.

Il secondo è il caldo (sì, lo ripeto) – il sole alto nel cielo, con i suoi raggi che ci colpiscono durante la discesa, poi una seconda volta durante la risalita mentre si riflettono sul marciapiede sottostante i nostri piedi.

La terza cosa che si nota è la mancanza di zone d’ombra: qualche tenda e qualche grande ombrellone vicino agli stand gastronomici sembra essere l’unica protezione dal caldo torrido.

Il vino è disponibile qui: una pinta ti costerà circa £ 12. Allo stesso prezzo, puoi ottenere una bibita, un hamburger e patatine.

Un rapido tour della sede lascia l’impressione che ci sia molto da fare così come catturare l’azione su un grande schermo televisivo lungo non meno di quattro autobus a due piani.

C’è anche una zip-line, scacchi giganti, calcio balilla, campo da calcio a tre, minigolf e una dozzina di giochi interattivi dove i tifosi possono mettere alla prova i loro riflessi di tiro, passaggio o portiere.

Dopo il tour, siamo stati “trattati” per una partita tra l’australiano Tim Cahill e l’argentino Maxi Rodriguez.

Il gioco di esibizione uno contro uno è organizzato da uno dei tanti sponsor del torneo.

Il parco ha molte aree di marca. Ogni edificio, negozio o esperienza interattiva ha un logo aziendale. Non è una sorpresa, dato che si prevede che questo torneo costerà allo stato ricco di petrolio 160 miliardi di sterline. Gli introiti della Coppa del Mondo ne costituiranno solo una piccola parte… ma ogni piccola cosa aiuta.

Cahill lavora a Doha come chief sports officer per un’accademia che forma gli atleti del Qatar. L’ex attaccante del Millwall e dell’Everton ci dice che la prima Coppa del Mondo in Medio Oriente potrebbe ispirare le generazioni a venire.

“Penso che sia incredibile avere una Coppa del Mondo in questa regione”, ha detto. “Porta un elemento di profilazione per mostrare la cultura e ciò che il paese ha da offrire. Allo stesso tempo ho giocato qui nella Coppa d’Asia. Ho giocato qui molte volte.

“Penso che per i tifosi guarderanno due o tre partite in un giorno, sarà un Mondiale compatto, diverso, con meno viaggi. Questo tipo di esperienze… è bello farne parte”.

La FIFA e il governo del Qatar non hanno fatto mistero di volersi concentrare sull’azione in campo. Ma la situazione dei diritti umani del Qatar, e in particolare le sue leggi sull’omosessualità – che sono illegali nel paese – dominano le notizie in tutto il mondo.

Alla domanda sui tifosi che si rifiutano di recarsi nella regione a causa delle preoccupazioni per la loro sicurezza, l’ex calciatore 42enne ha affermato che “lo sport unisce il mondo”.

“Ho giocato in quattro Mondiali e ho avuto la fortuna di giocare in Australia, Cina, India, Stati Uniti e Regno Unito e stiamo giocando in questa regione. [Middle East] molto”, ha detto Cahill.

“Il Qatar ha ospitato 600 eventi da quando il torneo è stato premiato nel 2010 e come qualsiasi cosa tu venga, vedi, condividi la tua esperienza. Il calcio unisce il mondo e spero che i fan che vengono qui si divertano”.

Nei giorni che mancano all’inizio dello spettacolo – una Coppa del Mondo invernale, nel caldo deserto – promette di essere diverso da qualsiasi altro torneo nei suoi 92 anni di storia.

Grandi gruppi di tifosi si sono riuniti per l’arrivo dell’Inghilterra in Qatar martedì sera

Negazione dei “falsi fan”

Nel frattempo, il leader della Coppa del Mondo del Qatar ha smentito le affermazioni della folla pagato per agirelink esterno come “falsi fan”.

L’Inghilterra è stata accolta da diversi espatriati indiani quando sono arrivati ​​alla loro base martedì e ci sono segnalazionilink esterno che i tifosi di Inghilterra e Galles fossero pagati per fungere da ambasciatori del torneo.

Nasser al-Khater ha detto a MediaOne TV con sede in Kerala: “Stiamo affrontando critiche da parte di alcuni di questi media, per qualsiasi motivo – se sia discriminatorio, non lo so.

“Ma quando si tratta dei residenti del Qatar che vivono con noi, hanno sviluppato il paese con noi, hanno contribuito alla società, hanno contribuito all’economia – e li mettiamo alla luce che sono tifosi a noleggio, non lo accettiamo.

“Vogliamo davvero dare un messaggio a tutti i tifosi in Qatar, che questa è una Coppa del Mondo per il Qatar, con i suoi cittadini e i suoi residenti e anche una Coppa del Mondo per la regione”.

Anche il Comitato Supremo, che ha organizzato il torneo, ha smentito le notizie, aggiungendo: “In diversi luoghi del mondo, i tifosi hanno tradizioni diverse, modi diversi di festeggiare, e sebbene ciò possa essere diverso da quello che usano le persone in Europa o in Sud America a, non significa che la passione per il calcio sia meno genuina”.

Gli organizzatori del torneo hanno anche affermato di aver “erroneamente interrotto” una trasmissione televisiva in diretta da parte di una troupe danese martedì.

La trasmissione in una delle mete turistiche del Paese da parte del canale danese TV 2 Nyhederne è stata interrotta da funzionari della sicurezza del Qatar.

“Dopo l’ispezione dell’accreditamento valido del torneo e del permesso di ripresa della troupe, la sicurezza in loco dell’emittente si è scusata prima che la troupe riprendesse la propria attività”, ha aggiunto una dichiarazione.

“Gli organizzatori del torneo hanno già parlato con il giornalista e hanno emesso un avviso a tutte le entità per rispettare i permessi di ripresa per il torneo”.

Banner dell'app BBC Sport

Ricevi gli ultimi risultati e le notifiche dei gol per qualsiasi squadra della Coppa del Mondo FIFA scaricando l’app BBC Sport: Melalink esternoAndroidelink esternoAmazzonialink esterno

Bandiera della BBC SportLogo della BBC Sounds

Ottieni la tua dose giornaliera di reazioni, dibattiti e analisi sulla Coppa del Mondo FIFA Mondiali giornalieri su BBC Sounds

Intorno al piè di pagina della BBC - Suoni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *