Twitter vince la prima battaglia legale con Elon Musk mentre il processo riprende a ottobre | Cinguettio

Twitter ha vinto la prima battaglia legale nel suo tentativo di costringere Elon Musk a completare un’acquisizione da 44 miliardi di dollari (36,7 miliardi di sterline) della società di social media, dopo che un giudice ha stabilito che un processo si svolgerà a ottobre.

Gli esperti legali hanno affermato che la decisione del Delaware è una buona notizia per Twitter, che ha richiesto un processo rapido per risolvere la controversia. Un giudice del Delaware ha affermato che c’era una “nuvola di incertezza” su Twitter e ha accettato l’argomentazione della società secondo cui un ritardo causerebbe gravi danni agli affari.

“Il ritardo minaccia di causare danni irreversibili”, ha affermato il cancelliere Kathaleen McCormick, giudice capo della corte della cancelleria del Delaware. “Più lungo è il ritardo, maggiore è il rischio”. McCormick ha aggiunto che il tribunale è stato in grado di “elaborare rapidamente contenziosi complessi”.

Twitter sta infine cercando una sentenza legale che costringerebbe Musk a procedere con una transazione concordata che valuta la società a $ 54,20 per azione. Musk si è ritirato dall’accordo questo mese, citando preoccupazioni per il numero di account spam sulla piattaforma dei social media.

Un avvocato che rappresenta Twitter all’udienza virtuale ha accusato Musk di “tentato sabotaggio”.

“Sta facendo il possibile per gestire Twitter”, ha detto l’avvocato William Savitt.

L’8 luglio, Musk ha dichiarato che avrebbe concluso l’accordo per tre grandi motivi: Twitter ha violato l’accordo non fornendo informazioni sufficienti sugli account spam; che ha travisato il numero di account spam nelle sue rivelazioni al cane da guardia finanziario degli Stati Uniti; e che ha violato l’accordo non consultandolo quando ha recentemente licenziato dipendenti senior.

L’avvocato di Musk, Andrew Rossman, ha affermato che l’accusa secondo cui Musk stava cercando di distruggere l’attività era “una sciocchezza”.

“Non ha alcun interesse a distruggere la società”, ha detto Rossman, osservando che il capo di Tesla è il secondo azionista di Twitter con una quota maggiore – oltre il 9% – rispetto all’intero consiglio di amministrazione.

Savitt ha sottolineato l’importanza di un processo accelerato per Twitter per prendere importanti decisioni aziendali che riguardano tutto, dalla fidelizzazione dei dipendenti ai rapporti con fornitori e clienti. Ha anche sottolineato che il finanziamento del debito a sostegno dell’accordo scade il 25 aprile del prossimo anno, accelerando la necessità di una rapida risoluzione legale.

Rossman ha affermato che era necessario più tempo perché si trattava di “uno dei più grandi accordi take-private della storia” che coinvolgeva “un’azienda con un’enorme quantità di dati che dovevano essere rivisti. Biliardi di azioni sulla loro piattaforma dovevano essere rivisti”. Il processo legale più veloce di oggi dà a Musk meno tempo per compilare analisi che supportano la sua tesi secondo cui Twitter sta sottovalutando i numeri degli account spam.

McCormick ha chiesto alle parti di elaborare un programma per il processo di ottobre, che ha detto sarebbe durato cinque giorni.

Gli osservatori legali hanno affermato che la decisione è stata un vantaggio per Twitter, che aveva chiesto che Musk fosse tenuto a un accordo legale stipulato ad aprile per acquistare l’attività.

“Questo è un buon segno per Twitter”, ha affermato Robert Frenchman, partner dello studio legale di New York Mukasey Frenchman.

“L’ultima cosa che Twitter vuole è una lunga battaglia per contare e combattere i bot spam, problemi che riguardano solo il fatto che Twitter abbia violato i suoi obblighi ai sensi dell’accordo di acquisto di azioni”.

Commentando la decisione, Brian Quinn, professore alla facoltà di giurisprudenza del Boston College, ha affermato che la decisione è stata una vittoria per Twitter, che sta cercando un processo a settembre nel Delaware, lo stato americano che è la sua base aziendale.

“Questa è una vittoria per Twitter. Il tribunale ha concesso la spedizione, non esattamente secondo il programma molto aggressivo di Twitter, ma molto vicino. Ottobre per il processo non è poi così lontano e gli avvocati avranno molto da fare per prepararsi al processo”.

L’argomentazione di Twitter per concludere l’accordo è contenuta nella sua causa di 62 pagine contro Musk, in cui sostiene che l’uomo più ricco del mondo non ha prove che i suoi account spam rappresentino oltre il 5% della base di utenti attiva quotidiana di oggi, ha collaborato con le sue richieste di informazioni relative a problemi di spam e il suo licenziamento di dipendenti fa parte del normale corso delle operazioni aziendali.

Carl Tobias, professore di giurisprudenza di Williams all’Università di Richmond, ha affermato che entrambe le parti potrebbero decidere di accordarsi “perché il caso consumerà molto tempo ed energia e distrarrà Twitter e Musk dal gestire correttamente i loro importanti affari”.

Ha aggiunto che un processo potrebbe danneggiare entrambe le parti.

“Può anche danneggiare la reputazione delle parti e causare un calo di valore delle azioni delle società”.

Le azioni di Twitter sono aumentate del 2,8% nelle negoziazioni del primo pomeriggio a $ 39,48 martedì.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *