Primer della finestra di trasferimento di gennaio del Tottenham: giocatori in uscita

Con la fine della prima metà della stagione 2022-23, il calcio di club si prende ora una pausa dalla Coppa del Mondo che inizierà domenica 20 novembre. Mentre alcune squadre preferiscono continuare a giocare nel loro attuale stato di forma, il Tottenham Hotspur è l’opposto. Mentre hanno recuperato i punti che stavano cercando, quei punti sono arrivati ​​attraverso una serie di prestazioni incoerenti che evidenziano alcune delle carenze della squadra al momento.

Gli Spurs hanno alcuni giocatori infortunati, alcuni altri non sono molto in forma o hanno raggiunto il ritmo che Antonio Conte sta cercando, e la squadra è un po’ corta in alcuni profili, quindi questa pausa arriva al momento perfetto in quanto è in corso la loro prossima partita professionale Santo Stefano contro una brutta squadra del Brentford. Tuttavia, la finestra di trasferimento di gennaio sarà aperta solo per pochi giorni, dando agli Spurs l’opportunità di scaricare alcuni giocatori e portare rinforzi alla squadra per la seconda metà della stagione. E ricorda, il periodo tra gennaio e maggio contiene ancora più della metà delle rimanenti partite di Premier League, insieme a una potenziale serie di FA Cup e ai ko di Champions League.

In questo momento, non si può negare che gli Spurs siano un po’ deboli. Anche nella partita di Coppa di Lega contro il Nottingham Forest, Conte ha scelto un forte XI ma il risultato e la prestazione sono stati scarsi: i giocatori sembravano letargici, alcuni soddisfatti delle esigenze di forma fisica e altri forse con un occhio all’imminente Coppa del Mondo. Forse il forte inizio dell’Arsenal ha impedito ai tifosi degli Spurs di vedere l’inizio di questa stagione come un inizio di stagione straordinariamente positivo. Tuttavia, non si può negare che gli Spurs dovranno rafforzarsi a gennaio se vogliono lottare per i primi quattro e per i trofei in questa stagione.

La scorsa stagione, gli Spurs hanno eliminato giocatori che Conte riteneva insufficienti, tra cui il prestito di Tanguy Ndombele e Giovani Lo Celso e la vendita di Dele Alli su base permanente. Il duo di Rodrigo Bentancur e Dejan Kulusevski, invece, è entrato e ha contribuito immediatamente e potrebbe essere due dei giocatori più importanti degli Spurs meno di un anno dopo. Quindi sembra probabile che ancora una volta gli Spurs cercheranno di portare 2 o 3, forse 4 giocatori a gennaio che possano entrare e far sentire immediatamente i loro effetti mentre gli Spurs cercano di rimanere competitivi in ​​tre diversi formati (Premier League, FA Cup, Champions League).

Indipendentemente dal fatto che questi giocatori siano titolari o più aggiunte di profondità e affidabilità alla squadra, gli Spurs avranno bisogno di più giocatori. Ma con la finestra di gennaio in arrivo, l’amministratore delegato del club Fabio Paratici deve anche avere la mentalità di spostare alcuni giocatori all’interno della rosa per dare loro forse più calcio da prima squadra e persino cambiare la vista che potrebbero meritare. Nelle prossime due settimane, ho intenzione di scrivere una serie, discutendo i diversi tipi di giocatori e profili che gli Spurs potrebbero prendere in considerazione. Ma prima, diamo un’occhiata ad alcuni dei giocatori all’interno della rosa che potrebbero uscire a gennaio.

Japhet Tanganga

Quando Tanganga è arrivato tra i ranghi ed è stato gettato nel fuoco da José Mourinho, sembrava che gli Spurs avessero un difensore nostrano, giovane ed economico tra i loro ranghi per il futuro. Ma alla fine, data la mancanza di opportunità, una discutibile posizione di sostituto come terzino e una serie di infortuni, sembra che Tanganga sia troppo un tweener perché un allenatore in particolare debba sceglierlo regolarmente.

Per me, Tanganga è la migliore opzione di difensore centrale destro nella difesa preferita di Conte. Non aveva la capacità di avanzare nella posizione, ma è stato usato con molta, molta parsimonia nella posizione. Solo in questa stagione, Tanganga ha registrato solo 17 minuti di gioco, tutti nella prima partita della fase a gironi di Champions League contro il Marsiglia a settembre. Non sono molto sicuro di cosa fare con Tanganga. Non lo vedo avere un ruolo con Conte, ma penso che abbia molto da offrire ed è ancora molto giovane a 23 anni. Preferirei averlo in prestito, ma penso che il club potrebbe scegliere di cederlo a titolo definitivo.

Previsione: Vendi

Pape Matar Sarr

Anche se siamo ancora agli inizi, ciò non sminuisce il fatto che gli Spurs abbiano deluso Sarr sin dal suo arrivo dal Metz in Ligue 1. A 20 anni, Sarr ha registrato oltre 50 partite in Francia ed è stato un artista impressionante nonostante fosse attivo. una delle squadre peggiori del campionato. Agli Spurs, deve ancora ottenere un calcio a livello di prima squadra e ha abbandonato il gioco per gli U21.

Paratici ha compiuto molti passi nel plasmare il progetto per avere un occhio al futuro e questo è stato certamente il caso quando gli Spurs hanno acquistato Sarr e lo hanno prestato al Metz la scorsa stagione. E mentre potrebbe ancora adattarsi all’Inghilterra e farlo agli Spurs potrebbe avere alcuni aspetti positivi, è tempo per lui di avere più tempo per giocare. Un prestito per il campionato può essere molto vantaggioso, specialmente uno a Londra o in una ragionevole vicinanza. Forse Norwich, QPR o anche Preston saranno interessati.

Previsione: prestito

Luca Moura

Lucas è un altro giocatore che è stato più in disparte in questa stagione, ma ciò è in gran parte dovuto agli infortuni. Quando Conte è entrato per la prima volta in scena, come altri allenatori degli Spurs di recente, è stato subito incuriosito dal profilo di Lucas e dal suo atletismo unico. Estremamente forte per la sua taglia e il suo ritmo, nonché per l’eccezionale capacità di salto, Lucas ha le qualità naturali che interessano i manager (soprattutto quelli come Conte che amano i campioni fisici).

Ma in questa stagione, Lucas sembra non eccellere più in alcune aree del suo gioco che un tempo erano punti di forza. In molti hanno speculato sulla possibilità di farne un terzino e mentre Conte a volte lo ha fatto, sembra preferirlo come un candelotto di dinamite da lanciare in giro per fare scompiglio quando gli Spurs inseguono il risultato. Penso che sarebbe meglio per tutte le parti andare avanti, ma penso solo che Lucas sia come un gatto con nove vite e tornerà.

Previsione: Mantenere

Harvey White

Un altro giovane giocatore che gli Spurs hanno smesso di crescere, White è un giocatore che potrebbe davvero valere la pena dare un’occhiata a livello di prima squadra. È risaputo quanto sia bravo come specialista di palle inattive all’interno del club e mentre trarrebbe sicuramente beneficio dall’aggiunta di muscoli al suo corpo, è un giocatore tecnico per il quale molti nutrono grandi speranze all’interno del club.

Come Sarr e un altro giocatore più in basso in questa lista, non ha senso tenerlo a giocare a livello semi-professionale con gli Spurs. Il bianco merita un prestito in League One, soprattutto in una squadra che vuole dettare il gioco. Forse interpretare Dane Scarlett a Portsmouth avrebbe funzionato.

Previsione: prestito

Djed Spence

Ah, sì… il disprezzato terzino destro. Per cominciare, potrebbe non esserci stato nessun giocatore più importante per la spinta alla promozione di Forest la scorsa stagione di Spence. Quando gli Spurs hanno investito in Spence e hanno battuto Forest alla sua firma nel processo, era un giovane promettente terzino destro sotto Steve Cooper che stava giocando ad un livello molto alto la scorsa stagione.

Ma da quando è arrivato agli Spurs, non è riuscito a guardare la parte sotto Conte con l’italiano quasi allontanandolo dall’inizio. Ha ancora 22 anni, ma con la sua incapacità di conquistare Conte e le notizie che iniziano a emergere sull’interesse del club per il mercato dell’ala destra a gennaio, sarebbe saggio lasciare che Spence vada in prestito per ritrovare un po’ di forma e ottenere un cambio di scenario, dopo essere stato sepolto dietro artisti del calibro di Emerson Royal e Matt Doherty.

Previsione: prestito

Alfie Devine

Probabilmente il miglior giocatore degli Spurs a livello giovanile, Devine è stato acquistato dal Wigan nell’estate del 2020. Detiene il record degli Spurs come giocatore più giovane a segnare in una partita da senior all’età di 16 anni. la prima squadra. Si proietta come un trequartista che è meglio schierato al centro, ma non offre gli attributi fisici che Conte potrebbe desiderare a questo punto.

Devine è un altro giocatore che sta solo sprecando il suo sviluppo a livello U21. Gli Spurs lo hanno firmato per un’estensione del contratto di sei anni a settembre, il che è fondamentale in quanto gli Spurs hanno avuto problemi nelle ultime stagioni a firmare i loro talenti dell’Accademia per accordi a lungo termine. Devine è idoneo al prestito e, come White, trarrebbe vantaggio dal giocare a livello di League One.

Previsione: prestito

Bryan Gil

Sappiamo tutti che Conte è piuttosto testardo e spesso non cambia o guarda al piano B con intenzione invece di limitarsi a migliorare il piano A. Quando Kulusevski si è infortunato all’inizio di questa stagione, molti hanno scelto Bryan Gil per il suo ruolo. poiché ci sono alcune somiglianze dal punto di vista della progressione della palla e del dinamismo con lo svedese. Sfortunatamente per lo spagnolo, nonostante abbia giocato per molte squadre all’interno della Liga e registrato molti minuti nel processo, è caduto davvero vittima della sua struttura sottile.

Nonostante ciò, Bryan è stato protagonista di più man mano che la stagione andava avanti. Viene utilizzato principalmente da Conte come attaccante in più quando gli Spurs inseguono le partite. Gil è stato vivace nei suoi cameo e una serie regolare di giochi sarà cruciale per lui per mettersi alla prova. Avere più tempo sul campo di allenamento davanti a Conte, soprattutto con molti giocatori di alto livello in Qatar, dovrebbe fargli miracoli.

Previsione: Mantenere

Nilo Giovanni

Lo scorso gennaio, gli Spurs hanno ceduto in prestito John al Charlton sperando che il centrocampista offensivo avrebbe avuto un po’ di tempo di gioco tanto necessario a livello professionale. Non ha letteralmente registrato un minuto al Charlton in una mossa che potrebbe diventare una delle mosse di prestito più curiose degli ultimi anni.

Come White, Devine e Sarr, è ora che John finisca di nuovo il credito. Non solo perché il loro sviluppo si è bloccato a livello U21, ma perché gli Spurs devono promuovere altri giocatori attraverso i ranghi per affrontare nuove competizioni e fare il passo successivo nel loro sviluppo.

Previsione: prestito

Seguimi Twitter @RyanSRatty.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *