Fiume Don: l’uomo è stato spazzato via in mezzo all’allerta per il maltempo

Venerdì una persona è stata spazzata via nel fiume Don vicino a Inverurie, nell’Aberdeenshire, mentre le forti piogge continuavano in gran parte della Scozia orientale.

L’agenzia di stampa dell’Autorità Palestinese ha appreso che stavano cercando di salvare un cane vicino a Monymusk intorno alle 15:00.

La polizia scozzese ha confermato che i servizi di emergenza erano sul posto dopo una segnalazione di preoccupazione per una persona in acqua.

I centri di riposo sono stati aperti in alcune parti dell’Aberdeenshire dopo che gli allarmi per le inondazioni erano diventati gravi.

Il nord-est della Scozia è stato colpito da forti piogge e inondazioni, con i consigli che hanno avvertito i residenti di prendere provvedimenti per proteggere le loro proprietà.

LEGGI DI PIÙ: Centri di riposo di emergenza aperti nell’Aberdeenshire mentre gli allarmi per le inondazioni peggiorano

Le mappe stradali delle chiusure alluvionali sono state spostate e verranno aperti centri di riposo a Ballater, Aboyne, Inverurie e Kemnay per coloro che hanno bisogno di aiuto e non possono restare nelle loro case.

L’Aberdeenshire Council ha avvertito che il livello del fiume aumenterà più tardi venerdì. I punti di sacchi di sabbia si trovano anche in tutta la regione per proteggersi dalle acque alluvionali.

Le interruzioni di corrente hanno colpito anche Inverurie, Kintore, Stonehaven, Portlethen e Hatton di Fintray, tra le altre località, con segnalazioni di Internet a banda larga in calo.

Ci sono state anche inondazioni localizzate in alcune parti di Edimburgo, con immagini che mostrano la rotatoria di Crewe Toll nella parte occidentale della città sommersa dall’acqua.

Il Met Office ha dichiarato che durante la notte a Charr, nell’Aberdeenshire, è caduta più di un mese di pioggia con un totale di 140 millimetri registrati.

Anche i viaggi in treno in gran parte della Scozia orientale sono stati interrotti.

La linea principale della costa orientale tra Montrose e Laurencekirk è chiusa a causa di allagamenti sulla linea e nessun treno circola attualmente tra Dundee e Aberdeen; Aberdeen e Inverness; Perth e Inverness o Inverness e Wick.

ScotRail ha esortato i passeggeri a controllare i viaggi prima di viaggiare utilizzando la loro app o i social media con alcuni passeggeri a cui è stato detto di non viaggiare.

La polizia in Scozia avverte i conducenti di pianificare in anticipo, essere consapevoli delle distanze di arresto più lunghe ed essere preparati con vestiti pesanti e carburante sufficiente in caso di ritardo.

Venerdì sera, il segretario alla giustizia e primo ministro per la stabilità, Keith Brown, ha presieduto una riunione del comitato di stabilità del governo scozzese.

Ha esortato i membri del pubblico a “prendersi cura” se sono in giro e non tentare di camminare o guidare attraverso le acque alluvionali.

“Gli accordi di resilienza del governo scozzese sono stati attivati ​​per garantire che siano in atto preparativi e misure adeguate e continueremo a monitorare la situazione per tutto il fine settimana”, ha aggiunto Brown.

“Stiamo collaborando strettamente con i partner di resilienza, le autorità locali e i servizi di emergenza per garantire che le persone nelle aree colpite ricevano le informazioni, i consigli e il supporto più recenti, se necessario”.

Vincent Fitzsimons, responsabile delle inondazioni per la Scottish Environment Protection Agency (Sepa), ha dichiarato: “Le piogge intense e persistenti durante la notte hanno portato a un aumento significativo del livello dei fiumi nella Scozia orientale.

“Abbiamo visto quasi un mese di pioggia in alcune parti questa settimana e prevediamo di più per venerdì e sabato in alcune parti del nord-est della Scozia.

“A maggior rischio sono le comunità lungo il fiume in alcune parti dell’Aberdeenshire e dell’Angus, con avvisi di inondazione grave emessi.

“L’impatto peggiore si verificherà tra il primo pomeriggio di venerdì e il primo sabato mattina. Stiamo lavorando 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con il Met Office e con le informazioni della rete di misuratori Sepa per verificare le previsioni di inondazione per le comunità che questo e così via. Questo continuerà fino al pericolo è finita.

“Sepa sta lavorando con i partner di risposta alle emergenze nelle aree più a rischio per aiutarli a preparare e concentrare il supporto sulle comunità che ne hanno più bisogno.

“Si consiglia alle persone che vivono e lavorano nelle aree colpite di pianificare i loro viaggi essenziali e di considerare i passi che devono compiere ora per essere preparati e stare al sicuro. Possono anche rimanere aggiornati su floodline.sepa.org.uk”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *