Come risolvere BAD_SYSTEM_CONFIG_INFO in Windows?

Il BAD_SYSTEM_CONFIG_INFO è un errore Blue Screen of Death (BSOD) che si verifica principalmente quando i file delle impostazioni del registro sono corrotti o danneggiati. Potresti anche affrontare questo problema se c’è un problema con il bootloader o con i file di sistema di Windows.

BAD_SYSTEM_CONFIG_INFO Schermata blu della morte (BSOD)

Se stai riscontrando questo errore, non ti sarà consentito ripristinare Windows, il che rende molto difficile risolvere questo errore. Pertanto, sarà necessario utilizzare la modalità dell’ambiente di ripristino di Windows per eseguire le seguenti procedure.

1. Ripristina i file di registro da RegBack

Il primo metodo consiste nel ripristinare i file di registro. La cartella config è anche nota come database di file di registro e non è possibile eliminarla normalmente perché la cartella è sotto il controllo del sistema.

Regback è una cartella per Windows per archiviare automaticamente i file di registro come backup in modo che l’utente possa ripristinarli se accade qualcosa di brutto a Windows. Quindi, per risolvere questo problema, dobbiamo ripristinare i file dalla cartella regback tramite il prompt dei comandi utilizzando l’ambiente di preinstallazione di Windows. Per farlo:

  1. Spegni completamente il computer, quindi riaccendilo; quando vedi il logo di Windows spegni di nuovo il sistema.
  2. Ripetere il passaggio precedente almeno 3 volte per attivare la riparazione automatica o Recovery Environment
  3. Se tu vedi Preparazione automatica della riparazioneattendere il completamento, quindi Vai a Opzioni avanzate > Risoluzione dei problemi > Opzioni avanzate.

    Passare alle impostazioni per la risoluzione dei problemi di Ambiente ripristino Windows
    Passare alle impostazioni per la risoluzione dei problemi di Ambiente ripristino Windows
  4. Clicca il Prompt dei comandi per aprire il terminale
    Apertura di un prompt dei comandi dall'ambiente ripristino Windows
    Apertura di un prompt dei comandi dall’ambiente ripristino Windows
  5. Attendi il riavvio del computer
  6. Dopodiché, digita C: o altre lettere del disco per accedere alla directory di sistema
  7. genere DIR per assicurarti che sia il tuo disco di sistema
  8. Se vedi la cartella Windows, questo è il tuo disco di sistema. In caso contrario, modificare la lettera del disco e digitare nuovamente DIR
    Navigazione su disco del sistema operativo
    Navigazione su disco del sistema operativo
  9. Dopo aver trovato il disco di sistema, digita il seguente comando e sostituisci la X nel comando con il tuo disco di sistema, quindi premi Si accomodi
    cd X:\Windows\System32\config
    Passare alla cartella di configurazione di Windows
    Passare alla cartella di configurazione di Windows
  10. Dopo aver navigato nella cartella config, digita il seguente comando per creare una cartella denominata backup
    md backup
    Creazione di una cartella di backup per copiare tutti i file di configurazione
    Creazione di una cartella di backup per copiare tutti i file di configurazione
  11. Una volta creata la cartella, ora digita il seguente comando per copiare tutti i file di configurazione nella cartella di backup e premi Invio
    copy  *.*  backup
    Copia tutti i file di configurazione nella cartella di backup
    Copia tutti i file di configurazione nella cartella di backup
  12. Successivamente, vai alla cartella Regback digitando il comando indicato di seguito
    cd regback
  13. Ora copia tutti i file di registro e sostituiscili con i file nella cartella config inserendo il seguente comando
    copy  *.*  ..
  14. Dopo aver inserito il comando, verrà chiesta conferma; genere UN per sovrascrivere tutti i file
    I file della cartella Regback sostituiscono i file di configurazione danneggiati
    I file della cartella Regback sostituiscono i file di configurazione danneggiati
  15. Al termine, digitare Uscita e riavvia il computer per verificare se il problema è stato risolto.

2. Utilizzare Ripristino configurazione di sistema (se disponibile)

È possibile utilizzare l’utilità Ripristino configurazione di sistema per tornare al punto in cui non si verificava questo problema. Tuttavia, questa utility richiede la creazione di un punto di ripristino prima di affrontare questo problema.

Ripristino configurazione di sistema acquisisce un’istantanea di Windows e dei file di registro per ripristinare l’utente quando accade qualcosa di brutto. Sebbene la creazione di un punto di ripristino sia un processo manuale, alcuni programmi di aggiornamento dei driver creeranno automaticamente un punto di ripristino senza avvisarti, pertanto vale la pena verificare se sono disponibili punti di ripristino.

  1. Per utilizzare il punto di ripristino del sistema, accendi il computer e attendi finché non viene visualizzato il logo di Windows
  2. Spegni il computer quando vedi il logo di Windows
  3. Ripeti questo processo tre volte per aprire la modalità Preinstallazione di Windows
  4. Se la riparazione all’avvio non risolve il problema, vai a Opzioni avanzate > Risoluzione dei problemi > Opzioni avanzate
  5. Clicca su Ripristino del sistema e clicca Prossimo

    Utilizzo dell'utilità Ripristino configurazione di sistema da Ambiente ripristino Windows
    Utilizzo dell’utilità Ripristino configurazione di sistema da Ambiente ripristino Windows
  6. Selezionare il punto di ripristino e fare clic Prossimo

    Selezione di un punto di ripristino creato di recente
    Selezione di un punto di ripristino creato di recente
  7. Al termine, fare clic Fine per ripristinare il computer
    Ripristino di Windows a uno stato precedente utilizzando Ripristino configurazione di sistema
    Ripristino di Windows a uno stato precedente utilizzando Ripristino configurazione di sistema
  8. Una volta fatto, il problema dovrebbe essere risolto.

3. Correggi Bootloader

Bootload è un’utilità che si avvia all’inizio quando il computer si accende. È responsabile dell’avvio delle immagini di sistema. Potresti riscontrare questo problema a causa di un bootloader rotto. Un bootloader danneggiato non consentirà l’avvio corretto di Windows. Pertanto, prova a riparare il bootloader con l’aiuto dei seguenti passaggi:

  1. Clicca il Opzioni avanzate quando la riparazione automatica restituisce il messaggio di errore
  2. Quindi, seleziona Risoluzione dei problemi > Opzioni avanzate
  3. Quindi, fai clic Prompt dei comandi
  4. Il tuo computer si riavvierà e dovrai accedere con il tuo account locale o Microsoft per accedere al prompt dei comandi
  5. Ora incolla i seguenti comandi uno per uno e premi Invio per riparare il bootloader
    bootrec /fixmbr 
    bootrec /fixboot
    Esecuzione dei comandi Bootrec
    Esecuzione dei comandi Bootrec
  6. Se ricevi l’errore Accesso negato, digita il seguente comando
    bootsect /nt60 sys
  7. Successivamente, procedi con il resto dei comandi menzionati di seguito
    bootrec /fixboot
    bcdedit / export c:\ bcdbackup
    attrib c:\boot\bcd - h - r- s
    ren c:\boot\bcd bcd.old
    Riparazione del bootloader
    Riparazione del bootloader
  8. Successivamente, ricostruisci il bootloader digitando il comando
    bootrec / rebuildbcd
  9. genere UN per aggiungere l’installazione all’elenco di avvio
    Ricostruire il Bootloader
    Ricostruire il Bootloader
  10. Al termine, riavvia il computer per verificare se il problema è stato risolto.

4. Reinstallare Windows

Se tutti i metodi non riescono a risolvere questo problema, l’ultima soluzione che puoi provare è reinstallare Windows perché i tuoi file di Windows potrebbero avere qualche problema che non è stato risolto. Anche se il ripristino del computer risolve tutti i problemi del software, potresti ricevere un errore se provi a ripristinare il computer. Pertanto, prova a reinstallare Windows seguendo il metodo menzionato nell’articolo per eliminare questo messaggio di errore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *