Un XI di Premier League di giocatori che non hanno mai fatto aerei

Questi ragazzi non andranno alla Coppa del Mondo e invece possono alzare i piedi accanto al fuoco guardando molti dei loro compagni di club che si divertono a 35 gradi. Non male.

Qui ci sono 831 giocatori in corso ed ecco l’undici dei giocatori della Premier League esclusi (sì, giochiamo un centrocampo a diamante e no, non abbiamo proprio un terzino destro)…

PORT: David De Gea
Il giocatore della stagione del Manchester United non gioca per il suo paese da oltre due anni con Unai Simon il numero 1 dell’Athletic Bilbao e gli altri stopper della Premier League Robert Sanchez e David Raya in testa.

Alla richiesta di spiegare l’assenza di De Gea, il Ct della Spagna Luis Enrique ha dichiarato: “Un portiere deve iniziare la partita e sviluppare la prima superiorità. Ho bisogno di un portiere che mi porti pace e tranquillità”. Tradotto liberamente: De Gea fa schifo con i suoi piedi.

RB: Sven Botman
Si può dire Il parte integrante di una difesa a quattro che ha subito il minor numero di gol in Premier League in questa stagione, l’Olanda dovrebbe avere dei difensori centrali dannatamente buoni per Louis van Gaal per lasciare Botman in squadra. E infatti, Virgil van Dijk, Stefan de Vrij, Mathijs de Ligt e Nathan Ake sono un gruppo piuttosto insolito.

Newcastle lo è comodamente il migliore di tutti i club in lizza per un piazzamento tra i primi quattro con solo cinque dei loro giocatori diretti in Qatar, e due in Inghilterra difficilmente giocheranno molto, se non del tutto.

CB: Gabriel Magalhaes
Ma per conquistare il Brasile, Gabriel farebbe bene a interferire con la medicina di Thiago Silva. Il difensore dell’Arsenal potrebbe non aver fatto di più per catturare l’attenzione di Tite in questa stagione, ma come Botman, ha una forte concorrenza per il suo posto con Marquinhos, Eder Militao e Bremer davanti a lui nell’ordine gerarchico.

CB: Joel Matip
Citando le turbolenze nella Federcalcio del Camerun (FecaFoot), Matip si è ritirato dal calcio internazionale nel 2017 ma vuole tornare in nazionale prima del Qatar. Il leggendario attaccante e famoso personaggio pungente Samuel Eto’o, che ora guida il FecaFoot, ha fortemente bloccato il ritorno della stella del Liverpool dicendo: “Questa è una squadra nazionale, non ammettiamo persone che pensano di essere speciali”.

LB: Lucas Digne
Il giovane figlio e la figlia di Digne sono stati filmati mentre ballavano e cantavano “papà resta con noi” in francese dopo che era stato annunciato che il terzino sinistro non sarebbe andato ai Mondiali, il che è probabilmente per l’80% adorabile e per il 20% deplorevole. per la stella dell’Aston Villa, che spera di fermare la pesca alla traina in salotto il prossimo mese.

Deve essere una pillola piuttosto amara da ingoiare per Digne, che non è stato selezionato per l’ultima Coppa del Mondo ed è stato in ogni squadra da quando è in forma.

DM: Douglas Luiz
Viste le ultime nove presenze in nazionale in un solo anno, non sorprende che l’uomo del Villa sia stato escluso dalla rosa di Tite. Ma potrebbe essere diverso se Luiz si trasferisse all’Arsenal capolista prima della fine della finestra di mercato.

E quel centrocampo brasiliano è probabilmente il punto di debolezza se ce n’è uno per i favoriti del torneo, con Fred e Fabinho, che in questa stagione assomigliava più a Fred che a Fabinho, a fare il taglio.

CM: Thiago Alcantara
Il nativo del Liverpool ha collezionato quattro presenze da sostituto con la Spagna a Euro 2020, segnando nella sconfitta ai rigori contro l’Italia in semifinale, ma da allora non ha più giocato.

Thiago esiste come nazionale spagnolo tra la grande squadra di un decennio fa e quello che sperano sarà il prossimo, con le speranze del paese che riposano su una coppia di centrocampisti speciali del Barcellona con Gavi e Pedri, cercando di emulare il precedente duo speciale di Xavi e Andres Iniesta, al posto di Thiago, che non ha fatto nulla di significativo al confronto.

CM: James Ward-Prowse
È probabilmente migliore di chiunque altro in squadra su punizione e può tirare un rigore, che probabilmente dovrebbe essere più una considerazione in quanto è improbabile che il centrocampista centrale di quinta scelta giochi così tanto. Conor Gallagher con un rigore ai calci di rigore contro la Francia ci sta già facendo venire i brividi.

AM: Philip Billing
Il 26enne può sedersi tranquillamente a casa sapendo che non c’è più niente che possa fare per farsi strada nella rosa della Danimarca. Ha segnato quattro gol in Premier League da centrocampo per mantenere il Bournemouth, sì Bournemouthessere fuori dalla zona retrocessione entro Natale. I danesi di Brentford lo hanno imbrogliato.

ST: Roberto Firmino
Essendo stato un fulcro non solo nella rosa del Brasile ma anche nell’undici titolare dall’ultima Coppa del Mondo, un infortunio gli ha impedito di essere selezionato per le qualificazioni per il Qatar e non è riuscito a rientrare nella resa dei conti. Questo è un peccato particolare dato che in questa stagione si è esibito vicino al suo meglio per il Liverpool, mentre altri hanno vacillato.

ST: Ivan Tony
Probabilmente è stata una chiamata ravvicinata tra Toney e Callum Wilson, e devi chiederti se Gareth Southgate si sia immediatamente pentito della sua decisione di sostenere lo specialista dei rigori. sabato ha assicurato la vittoria del Brentford contro il Manchester City. “Se Harry Kane non gioca, diventiamo matti”, ha detto Southgate.

Per saperne di più: Classifica dei club della Premier League su quanto gravemente sono stati colpiti dalla Coppa del Mondo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *