Le funzionalità di sicurezza di Windows 11 uccidono le prestazioni di gioco?

Microsoft ha recentemente ripreso un argomento controverso nella comunità dei giochi per PC: le funzionalità di sicurezza di Windows 11. Alcuni giorni dopo il lancio di Windows 11, c’è stata una protesta tra i giocatori su PC per una funzionalità di sicurezza abilitata come predefinita in Windows 11. In particolare, Virtualization Based Security o VBS.

PCGamer ha gridato fallo dopo aver notato un calo del 28%. ombra del razziatore di tombe, ma Windows 11, all’epoca, stava riscontrando un calo delle prestazioni di gioco del 15% o più in alcuni casi, quindi i risultati non sono stati eccezionali.

Ma anche se molti di quei primi risultati sono stati sfatati vicino al lancio, sono rimasti molti sospetti sull’utilizzo di VBS che volevo provare con i miei test.

No, VBS non uccide le tue prestazioni di gioco

Arriverò al “perché” più tardi, ma mettiamo in evidenza i miei risultati. Ho provato con il nuovo Core i5-13600K di Intel e un RTX 3060 Ti. Il chip Raptor Lake è troppo nuovo per essere disponibile in molti sistemi, ma come puoi leggere nel mio Recensione di Core i9-13900K e Core i5-13600K, non è più veloce nei giochi rispetto all’i5 della precedente generazione.

Prestazioni di gioco di Windows 11 con VBS disabilitato.

Ed ecco: tre frame o meno di un salto del 3% se disattivi entrambe le funzionalità di sicurezza a cui Microsoft fa riferimento nel suo articolo di supporto. Certo, questa è solo una configurazione, ma ho testato sei titoli a 1080p e la maggior parte dei risultati non vale nemmeno la pena di essere segnalati. Anche il frame rate basso dell’1% era trascurabile, spostandosi a malapena tra i miei test.

Dei sei giochi che ho provato, Assassin’s Creed Valhalla ha restituito la differenza più grande: un enorme aumento del 4,5% delle funzionalità di sicurezza disabilitate. Uncharted: L’eredità dei ladri allo stesso modo ha visto solo un aumento del 2,8%, mentre Far Cry 6 ha restituito un aumento dell’1,8%. Tattiche degli ingranaggi ha mostrato un aumento del 4,6%, ma stranamente il mio risultato più alto è stato registrato con il solo HVCI spento.

Nota che questi sono i miei risultati con la differenza più grande. L’ombra del Tomb Raider e Cyberpunk 2077 visto solo un fotogramma di differenza in più.

Ma cosa? Un aumento delle prestazioni è un aumento delle prestazioni, giusto? Sebbene sia allettante disattivare queste funzionalità, anche se rappresenta solo un piccolo salto di prestazioni in alcuni giochi, la verità è che VBS svolge una funzione importante. Nella maggior parte dei casi, le impostazioni predefinite presenti nell’installazione di Windows sono le migliori da rispettare.

Che cos’è comunque VBS?

L’articolo di supporto di Microsoft fornisce istruzioni per disattivare l’integrità della memoria e la piattaforma della macchina virtuale (VMP). VBS è stato il figlio del poster per la sicurezza di Windows 11, ma è un termine generico che abilita molte altre funzionalità di sicurezza in Windows 11. Hypervisor-Enforced Code Integrity (HVCI) è la caratteristica principale abilitata da VBS. HVCI e Memory Integrity sono la stessa cosa.

Scatola Intel Alder Lake con memoria DDR5.

VBS ruba un po’ di memoria da Windows e la separa dal sistema operativo. Questo ambiente può ospitare funzionalità come HVCI che verificano i driver quando vengono caricati in memoria. Può anche verificare l’integrità del codice durante il caricamento delle applicazioni, assicurando che le app dannose non possano inserire codice nel sistema operativo. VMP è un framework che abilita la virtualizzazione e la sua disattivazione disabilita VBS sul sistema.

Sono molti acronimi, quindi per chiarezza: VMP disattiva VBS e HVCI e Memory Integrity sono la stessa cosa.

VBS, o più specificamente HVCI, ha scarso impatto sui processori moderni perché supportano il Mode-Based Execution Control (MBEC). Come spiega Microsoft, i processori più vecchi di Intel di settima generazione e AMD Zen 2 eseguono un’emulazione MBEC anziché tramite hardware, il che riduce le prestazioni. I processori più vecchi vedranno prestazioni ridotte in alcuni giochi (ComputerBase ha mostrato circa il 10% in alcuni test su un Ryzen 7 1800X), ma non si avvicina nemmeno al 28%.

È importante distinguere tra una differenza misurabile e una differenza notevole in qualsiasi benchmark.

MBEC contrasta la mancanza di prestazioni causata dalle varie funzionalità di sicurezza abilitate da VBS. Inoltre, una memoria DDR5 più grande e veloce può ridurre ulteriormente la penalizzazione apportata da funzionalità come HVCI, riducendo un piccolo divario di prestazioni di circa il 5% per ottenere punteggi inferiori. Tutto dipende anche dal gioco. L’impatto sulle prestazioni causato da VBS e HVCI si concentra sulla CPU e sulla memoria, non sulla GPU e, come ho scritto prima, le prestazioni della CPU nei giochi sono una bestia complessa.

Quando si separano i benchmark di gioco, è importante distinguere tra una differenza misurabile e una differenza evidente. Se guardi Assassin’s Creed Valhalla e vedere un divario del 4,5% in VBS, questa è una differenza misurabile. I cinque fotogrammi che rappresenta non sono una differenza evidente. Come ho scritto su come i benchmark GPU possono essere fuorvianti, l’esperienza effettiva di giocare raramente dipende da pochi frame.

Non è una preoccupazione per la maggior parte

Riproduzione di un gioco sul laptop da gioco Lenovo Legion Slim 7i.
Arif Bacco / Tendenze digitali

La discussione su VBS ha quasi un anno a questo punto, ma Microsoft l’ha riportata a fuoco con il suo articolo di supporto. L’articolo non è sbagliato, ma non dovrebbe nemmeno preoccuparti. Le nuove installazioni di Windows 11 non hanno HVCI abilitato per impostazione predefinita, solo VBS. I miei dati suggeriscono che HVCI rappresenta la maggior parte dei cali di prestazioni (sebbene alcuni altri benchmark suggeriscono che anche VBS generalmente gioca un ruolo).

Anche i desktop acquistati in pronta consegna potrebbero avere HVCI disabilitato, soprattutto se sono orientati ai giochi. I laptop, d’altra parte, tendono ad avere HVCI acceso. E questa è una buona cosa con metodi di accesso come un lettore di impronte digitali sui laptop. Come ha dimostrato Jeremy Chapman di Microsoft in prossimità del lancio di Windows 11, la mancanza di HVCI consente cose ridicole come usare un orsetto gommoso per autenticare uno scanner di impronte digitali.

VBS dovrebbe essere in basso nell’elenco delle priorità quando si tenta di spremere prestazioni extra dal PC.

Se il tuo PC da gioco non funziona al livello che vorresti, vale la pena studiare diversi modi in cui puoi ottenere prestazioni aggiuntive senza semplicemente acquistare nuovo hardware. Ma VBS dovrebbe essere in basso nell’elenco delle priorità, anche in Windows 11. Alcuni dati mostrano che alcuni processori Ryzen 7000 potrebbero vedere un calo di circa il 15% delle prestazioni di gioco a causa del modo in cui il sistema operativo gestisce il multi-threading. Questo è un problema più significativo da indagare rispetto ai margini sottili che VBS può rappresentare.

Microsoft riconosce questo fatto nel suo articolo di supporto: “In alcune situazioni e alcune configurazioni dei dispositivi di gioco possono avere un impatto sulle prestazioni”. Quegli scenari e gli aggiustamenti sono pochi e rari. Se desideri le migliori prestazioni dal tuo PC da gioco, leggi la nostra guida su come ottimizzare Windows 11 per i giochi prima di affrontare VBS. Probabilmente vedrai un miglioramento maggiore.

Questo articolo fa parte di ReSpec, una rubrica bisettimanale in corso che include discussioni, consigli e rapporti approfonditi sulla tecnologia alla base dei giochi per PC.

Raccomandazioni dell’editore






Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *