Brighton – Aston Villa: Premier League – in diretta | premier League

Brighton & Hove Albion (a flexible 4-2-3-1): Sanchez; Gross, Colwill, Dunk, Estupinan; Caicedo, Mac Allister’; March, Lallana, Welbeck, Trossard. Subs: Steele, Lamptey, Enciso, Undav, Gilmour, Veltman, Turns, Van-Hecke, Ferguson.

“,”elementId”:”5a3fc9de-8045-4f19-a3cf-62a9ce249383″},{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

Aston Villa (a curious 4-2-2-2): Martinez; Cash, Konsa, Mings, Digne; Luiz, Kamara; Ramsey, McGinn; Buendia, Ings. Subs: Olsen, Sanson, Chambers, Augustinsson, Young, Bednarek, Dendoncker, Bailey, Archer.

“,”elementId”:”26ceb230-c72e-4145-bfe4-2329c9843a13″},{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

Referee: Chris Kavanagh (Ashton-Under-Lyne)

“,”elementId”:”ecd54323-24e1-467c-9002-620a17fa5983″}],”attributes”:{“pinned”:false,”keyEvent”:true,”summary”:false},”blockCreatedOn”:1668344569000,”blockCreatedOnDisplay”:”08.02 EST”,”blockLastUpdated”:1668344972000,”blockLastUpdatedDisplay”:”08.09 EST”,”blockFirstPublished”:1668344763000,”blockFirstPublishedDisplay”:”08.06 EST”,”blockFirstPublishedDisplayNoTimezone”:”08.06″,”title”:”Let’s have some teams!”,”contributors”:[],”primaryDateLine”:”Sun 13 Nov 2022 08.34 EST”,”secondaryDateLine”:”First published on Sun 13 Nov 2022 08.00 EST”},{“id”:”6370c0038f08786f8dfadcda”,”elements”:[{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

There’ve never been as many brilliant footballers in the world as there are now, so it therefore follows that there’ve never been as many brilliant footballers in England’s top division as there are now. Factor into that the Premier League’s financial dominance, and what, at first glance, makes no sense, actually makes perfect sense: a game between Brighton, seventh in the table, and Aston Villa, 15th in the table, should be an absolute belter.

“,”elementId”:”87c6ae63-e7a6-48f5-b0f7-93bc0665b964″},{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

Brighton are a perfect example of what can be achieved with the simple, judicious application of a billionaire’s wealth. They appoint quality staff throughout the club to milk whatever advantages there are to be found, then buy low and sell high – easy, right? Well actually not – earning that kind of money is extremely difficult. But more seriously, it’s also extremely difficult to pick the right manager just as it is to coach well, scout well and plan well.

“,”elementId”:”d860f6a1-c677-4c62-89c7-e9c377178635″},{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

And they come into this game in decent nick, a mix of first and second-choices having binned Arsenal from the Littlewoods in midweek, to back up the wins over Wolves and Chelsea which preceded it. Which is to say that Roberto di Zerbi – another ideal managerial appointment – has settled beautifully. His players understand the fast, attacking football he demands, and are doing it very well indeed.

“,”elementId”:”03e2cb73-ff14-4787-ad23-66a7f50d53ea”},{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

Villa are a slightly different affair. They too have the benefit of a billionaire owner – football is the winner! – but the deployment of those funds has been more haphazard. Until now. Though there’s something not quite right about a manager leaving a club he led to the Europa League and Champions League semi-finals for one in the bottom half of the Prem, Unai Emery is a fine manager who is already showing the ability to fashion a team from the collection of excellent individuals assembled by Dean Smith and Steven Gerrard.

“,”elementId”:”27cb629f-1833-4d64-845f-e02c0748ebd8″},{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

Most particularly – and where he differs from predecessors who kept fiddling – he has the confidence and patience to pick a formation, coach the players to play it, and stick with them. His first two games were opposites, a 4-0 win over Brentford followed by a 4-0 reverse at Newcastle, but it was last Sunday things really got going with a 3-1 win over Manchester United. His side were electric in the first quarter, their opponent’s failings cannily identified then mercilessly assaulted, and though a near-second XI were beaten in midweek, there was still plenty to like about Villa’s enterprise in attack.

“,”elementId”:”396bf998-fe07-44c1-a25a-3622506f991d”},{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

So, stick with me, because this should be a lot of fun.

“,”elementId”:”cba94a12-b1e8-47f4-adce-94b07a8bfbc4″},{“_type”:”model.dotcomrendering.pageElements.TextBlockElement”,”html”:”

Kick-off: 2pm GMT

“,”elementId”:”5fd0d757-18a9-4af1-801c-6a17700c9768″}],”attributes”:{“pinned”:false,”keyEvent”:true,”summary”:false},”blockCreatedOn”:1668344411000,”blockCreatedOnDisplay”:”08.00 EST”,”blockLastUpdated”:1668344523000,”blockLastUpdatedDisplay”:”08.02 EST”,”blockFirstPublished”:1668344411000,”blockFirstPublishedDisplay”:”08.00 EST”,”blockFirstPublishedDisplayNoTimezone”:”08.00″,”title”:”Preamble”,”contributors”:[],”primaryDateLine”:”Sun 13 Nov 2022 08.34 EST”,”secondaryDateLine”:”First published on Sun 13 Nov 2022 08.00 EST”}],”filterKeyEvents”:false,”format”:{“display”:0,”theme”:2,”design”:10},”id”:”key-events-carousel-mobile”}”>

Eventi principali

L’ho sentito prima di guardare Villa a metà settimana, ma guardando la loro squadra stasera, la mia paura per loro è che non abbiano le ampie aree per sfamare l’ing. Questo è uno dei vari motivi per cui sono sorpreso che non ci sia Bailey – Cash e Digne devono coprire molto terreno – ma, d’altra parte, dovrebbe essere abbastanza difficile penetrarli nel mezzo.

Google si aspetta anche che Villa giochi 4-2-3-1 e non 4-2-2-2. La mia ipotesi migliore è che i giocatori scendano in campo e corrano, visitando diverse parti di esso nel processo.

Google si aspetta che il Brighton abbia Welbeck in avanti e Trossard sulla sinistra, il che è possibile. La mia ipotesi è l’opposto perché Welbeck non è un buon finisher, più pericoloso dall’esterno verso l’interno, e Trossard gioca bene come un nove. Riesco a vedere entrambe le squadre, però, dato che Welbeck ha il tocco e la presenza fisica per giocare una partita dopo l’altra.

Sentiti libero di inviare i tuoi classici melodici di Ibiza perché perché no?

Sono solo io, o è impossibile vedere R. Sanchez nella rete del Brighton, mettere via il gioco, indossarlo e uscire a ballare? Andiamo!

Nel frattempo, Villa ha apportato tre modifiche, con Boubacar Kamara, John McGinn e Danny Ings che hanno sostituito Leander Dendoncker, Leon Bailey e Ollie Watkins. Watkins non è in rosa, quindi è improbabile che sia disponibile – Ings è un buon sostituto – e sono sicuro che Emery ha in programma di coinvolgere Kamara non appena si sentirà abbastanza in forma. Sono sorpreso che Bailey non sia partito dall’inizio, ma sono sicuro che lo vedremo in panchina.

Allora cosa significa tutto questo? Il Brighton era senza Adam Webster, quindi Levi Colwill, in prestito dal Chelsea, è arrivato per il suo primo inizio in “questo campionato”, mentre mancava anche Kaoru Mitoma; è stato sostituito da Daniel Welbeck. Entrambi i dispersi erano malati.

Welbeck, tuttavia, ha giocato bene all’Arsenal a metà settimana ed è un giocatore intelligente con un buon tocco. Nonostante sia alle prese con un infortunio, lui, forse più di chiunque altro, ha sofferto per il ritiro di Alex Ferguson e, per quanto poco abbia giocato, dovrebbe avere ancora molto da offrire. Per quanto riguarda Colwill, è pensato per essere molto utile, quindi non vedo l’ora di dargli un’occhiata.

Facciamo un po’ di squadre!

Brighton & Hove Albion (un 4-2-3-1 flessibile): Sanchez; Gross, Colwill, Dunk, Estupinan; Caicedo, Mac Allister’; marzo, Lallana, Welbeck, Trossard. Sottotitoli: Steele, Lamptey, Enciso, Undav, Gilmour, Veltman, Turns, Van-Hecke, Ferguson.

Aston Villa (un curioso 4-2-2-2): Martinez; Contanti, Konsa, Mings, Digne; Luiz, Camera; Ramsey, McGinn; Buendìa, ing. Sottotitoli: Olsen, Sanson, Chambers, Augustinsson, Young, Bednarek, Dendoncker, Bailey, Archer.

Arbitro: Chris Kavanagh (Ashton-Under-Lyne)

Preambolo

Non ci sono mai stati tanti grandi calciatori al mondo come ce ne sono oggi, quindi non ci sono mai stati così tanti grandi calciatori nella massima divisione inglese come ce ne sono ora. Considerate che il predominio finanziario della Premier League, e ciò che, a prima vista, non ha senso, in realtà ha perfettamente senso: una partita tra Brighton, settimo in classifica, e Aston Villa, 15a in classifica, dovrebbe essere una cintura assoluta .

Brighton è un perfetto esempio di ciò che si può ottenere con l’applicazione semplice e intelligente della ricchezza di un miliardario. Hanno schierato personale di qualità in tutto il club per raccogliere eventuali guadagni da trovare, quindi acquistare a basso e vendere ad alto – facile, giusto? In realtà no, fare quel tipo di soldi è molto difficile. Ma più seriamente, è anche molto difficile scegliere l’allenatore giusto come allenare bene, scouting bene e pianificare bene.

E entrano in questo gioco con un discreto nick, un mix di prima e seconda scelta dopo aver eliminato l’Arsenal da Littlewoods a metà settimana, per sostenere le vittorie contro Wolves e Chelsea che lo hanno preceduto. Il che significa che Roberto di Zerbi – un altro bell’incarico manageriale – si è ambientato bene. I suoi giocatori capiscono il calcio veloce e offensivo che richiede e lo fanno molto bene.

La villa è un affare leggermente diverso. Hanno anche il vantaggio di un proprietario miliardario: il calcio vince! – ma il dispiegamento di quei fondi è diventato più violento. Fino ad ora. Anche se c’è qualcosa di sbagliato nell’abbandono di un club da parte di un allenatore che ha portato alle semifinali di Europa League e Champions League per uno nella metà inferiore del Prem, Unai Emery è un buon allenatore che sta già dimostrando capacità di costruire una squadra dal raccolta di individui di talento costruita da Dean Smith e Steven Gerrard.

Principalmente – e dove differisce dai suoi predecessori che hanno continuato a giocherellare – ha la fiducia e la pazienza per scegliere una formazione, allenare i giocatori a giocarla e restare con loro. Le sue prime due partite sono state miste, una vittoria per 4-0 contro il Brentford seguita da una sconfitta per 4-0 al Newcastle, ma domenica scorsa le cose sono davvero migliorate con una vittoria per 3-1 contro il Manchester United. La sua squadra è stata elettrizzante nel primo quarto, i fallimenti dell’avversario sono stati chiaramente identificati e poi attaccati senza pietà, e anche se il secondo XI è stato per lo più battuto a metà settimana, c’era ancora molto da apprezzare sull’attività di Villa in attacco.

Quindi, resta con me, perché dovrebbe essere molto divertente.

Calcio d’inizio: 14:00 GMT

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *