Adobe Stock: in corso il passaggio globale al cloud computing, acquista

David Tran

Siamo forti in Adobe (NASDAQ: ADBE) sulla base della nostra convinzione che la capitalizzazione delle sue piattaforme cloud da parte dell’azienda aumenterà la crescita dei ricavi. Nonostante il titolo sia sceso di oltre il 50% nell’ultimo anno, riteniamo che Adobe rimanga il leader nello spazio dei media digitali. Attribuiamo il calo da inizio anno al difficile contesto macroeconomico e all’indebolimento della spesa dei consumatori nel mercato informatico. Il titolo è ulteriormente sceso dopo che la società ha annunciato l’acquisizione di Figma da 20 miliardi di dollari. Riteniamo che questo significativo ritiro abbia aperto una finestra interessante per investire nell’azienda e nelle sue piattaforme cloud.

Adobe fornisce soluzioni di progettazione e pubblicazione di media digitali, consentendo ai clienti di modificare, creare, condividere e scansionare documenti digitali in modo sicuro su tutti i dispositivi. Sebbene il selloff delle azioni abbia spaventato molti investitori, riteniamo che crei un’opportunità. Il nostro forte sentimento su Adobe è dovuto al fatto che prevediamo che l’azienda vedrà un significativo aumento della domanda nei suoi prodotti Creative Cloud, Document Cloud e Adobe Experience Cloud con l’intensificarsi della globalizzazione. Prevediamo che Adobe trarrà vantaggio dalle sue piattaforme cloud poiché si prevede che il mercato globale del cloud computing crescerà a un CAGR di 15,7% tra il 2022 e il 2030. Adobe ha realizzato un buon trimestre nel 3Q22, dimostrando che i suoi prodotti sono fondamentali per i suoi clienti a livello internazionale. Sebbene permangano ostacoli macroeconomici a breve termine, riteniamo che la società crescerà bene fino al 2023 e raccomandiamo agli investitori di approfittare del ritiro.

Cloud: la parola d’ordine di Adobe

La nostra tesi rialzista si basa sulla nostra convinzione che Adobe trarrà vantaggio dai venti favorevoli della domanda nel suo segmento cloud. Adobe opera in tre segmenti: media digitali, esperienza digitale ed editoria e pubblicità. Aiutiamo la quota di mercato dell’azienda nel settore emergente del cloud. Adobe ha integrato piattaforme cloud in ciascuno dei suoi segmenti. Digital Media è l’ombrello per il cloud creativo di Adobe, Digital Experience per Experience Cloud di Adobe e Publishing and Advertising per Advertising Cloud di Adobe. Ci aspettiamo che le sue piattaforme cloud diventino un catalizzatore di crescita chiave per l’azienda man mano che il mondo diventa sempre più digitalizzato. Circa l’81% delle aziende adotta un approccio multi-cloud alla propria attività e circa il 67% dell’infrastruttura aziendale è basata su cloud. Sebbene ci siano preoccupazioni per l’eccessiva dipendenza di Adobe dalle piattaforme cloud per le entrate, riteniamo che il vantaggio dell’azienda siano i suoi servizi cloud. Ci aspettiamo che Adobe tragga vantaggio dalla maggiore digitalizzazione della pubblicità, dell’intrattenimento e di altri mercati della creatività dei contenuti.

Il grafico seguente illustra la crescita del mercato del cloud computing.

dimensioni del mercato

Ricerca preliminare

Con l’introduzione di Creative Cloud, Adobe ha spostato sul cloud i suoi servizi di progettazione e produzione grafica leader del settore. Siamo entusiasti della nuova piattaforma basata su cloud di Adobe, che diversifica i servizi di marketing digitale e aiuta le aziende a misurare le visualizzazioni di pagina, gli acquisti e i siti di social media. Ci aspettiamo che i clienti Creative Cloud acquistino prodotti da Marketing Cloud, il che accelererà la crescita dei ricavi di Adobe.

Continua la debole spesa nel mercato informatico

Adobe opera all’interno del mercato informatico globale e riteniamo che le pressioni inflazionistiche e un ambiente macroeconomico difficile abbiano creato una spesa dei consumatori più debole nel mercato informatico. Prevediamo che il software Acrobat di Adobe e il gruppo dei colleghi di elaborazione digitale in generale risentiranno della pressione del rallentamento della spesa dei consumatori. Hardware, software e fornitori di servizi possono utilizzare le tecnologie Adobe su licenza. Riteniamo che gli sviluppatori di software siano attualmente riluttanti a investire in nuovo software a meno che non ci siano importanti miglioramenti operativi dovuti al debole contesto economico. Nonostante i venti contrari macroeconomici, siamo costruttivi su Adobe grazie alle piattaforme cloud dell’azienda che prevediamo continueranno a godere della domanda fino al 2023.

L’esposizione a più regioni può limitare il titolo nel breve termine

Prevediamo venti contrari sui cambi a breve termine a causa del dollaro forte. Adobe ha un’esposizione significativa in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA). Queste regioni hanno rappresentato quasi il 40% delle vendite di Adobe nel 3Q22. Prevediamo che i risultati dell’anno fiscale 2022 di Adobe saranno influenzati da venti contrari in valuta estera. Nonostante i problemi attuali, riteniamo che Adobe offra un profilo rischio-rendimento favorevole in quanto sviluppa le sue piattaforme di prodotti cloud e migliora le sue entrate medie per utente.

Il grafico seguente delinea le entrate di Adobe per area geografica.

Risultati

Script per la chiamata sugli utili di Adobe

Abbonamenti e Acrobat di Adobe

Una delle linee di prodotti più popolari di Adobe, Acrobat, ha un’ampia base installata di utenti soddisfatti. Ci aspettiamo che l’ampia base di clienti soddisfatti di Adobe tramite Acrobat rafforzi la sua posizione nel mercato dei media digitali. Riteniamo che Acrobat sia cresciuto grazie al rafforzamento degli investimenti IT negli Stati Uniti e in Europa e il miglioramento delle condizioni economiche ha aiutato questo segmento. Oggi siamo più costruttivi nel segmento poiché il flusso di lavoro nelle aree aziendali è sempre più digitalizzato. Riteniamo che l’aumento della digitalizzazione nel mondo stia guidando il successo dell’attività di Acrobat, in particolare nell’ultimo trimestre. Siamo entusiasti del fatto che, in generale, le pratiche burocratiche e la tenuta dei registri vengano ora eseguite nel cloud con l’aiuto delle soluzioni EchoSign basate su cloud. L’accelerazione dei ricavi degli abbonamenti e dei servizi ha contribuito alla crescita del 3T22, con i ricavi degli abbonamenti in aumento del 13% a/a.

Le seguenti immagini mostrano i prodotti Adobe.

Prodotto

Script per la chiamata sugli utili di Adobe

Acquisizione Figma: non così drammatica

La reazione del mercato all’acquisizione di Figma da parte di Adobe è stata negativa; il titolo è sceso del 4% dopo che la direzione ha annunciato l’acquisizione di $ 20 miliardi. Non siamo troppo preoccupati per l’acquisizione di Adobe perché crediamo che Figma, una società di software di progettazione collaborativa, sia adatta per l’attività di Adobe. Sebbene crediamo che Adobe abbia, di fatto, pagato in eccesso con questa acquisizione, riteniamo che Figma sarà una risorsa positiva per l’azienda. Figma ha un flusso di cassa positivo e una crescita con una reputazione per prodotti di buona qualità.

Performance azionaria

Negli ultimi cinque anni, Adobe è aumentato di circa il 66%. Da inizio anno, Adobe è in calo di circa il 49%. L’azienda ha sottoperformato la concorrenza su una metrica YTD, con Salesforce ( CRM ) in calo di circa il 44%, Shopify ( SHOP ) in calo di circa il 77%, DocuSign ( DOCU ) di circa il 73%, The Trade Desk (TTD) di circa il 51% e Microsoft (MSFT). ) circa il 33%. Attribuiamo il calo da inizio anno di Adobe al difficile contesto macroeconomico e alle pressioni inflazionistiche che causano un indebolimento della spesa nel mercato informatico.

I grafici seguenti mostrano le prestazioni di Adobe tra i concorrenti da inizio anno e le sue prestazioni negli ultimi cinque anni.

Prezzo % vs comp

Azione tecnologica Professionisti

Prezzo %

Azione tecnologica Professionisti

Apprezzamento

Riteniamo che Adobe sia sottovalutata per la sua avventura nel settore emergente del cloud. Su base P/E, Adobe è attualmente scambiata a 15,8x C2024 EPS di $ 17,94 rispetto alla media del gruppo di pari di 68,8x. Su base EV/vendite, Adobe scambia a 5,9x le vendite di C2024 rispetto a una media del gruppo di pari di 4,3x.

Il grafico seguente illustra la valutazione di Adobe rispetto al suo gruppo di pari.

Tabella di valutazione

Azione tecnologica Professionisti

Parola a Wall Street

Dei 35 analisti che coprono il titolo, 19 sono con rating di acquisto e 16 con rating di mantenimento. Adobe è attualmente scambiato a circa $ 286. L’obiettivo di prezzo medio è di $ 352 e l’obiettivo di prezzo medio è di $ 369, con un potenziale rialzo di circa il 23-29%. Il grafico seguente indica le valutazioni lato vendita e gli obiettivi di prezzo.

parola sul muro

Azione tecnologica Professionisti

Cosa fare con lo stock

Siamo rialzisti su Adobe nonostante l’accordo con Figma e una guida più morbida per il 4Q22. Riteniamo che Adobe sia ben posizionata nel mercato dei media digitali a causa della domanda favorevole nel settore del cloud computing. Ci aspettiamo che l’azienda cresca in modo significativo nel 2023 poiché i flussi di lavoro si affidano sempre più al cloud e consigliamo agli investitori di acquistare il ritiro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *