Pat Nevin: Respira in questo tempo ansante | Notizie | Sito ufficiale

Nella sua ultima colonna prima di premere il pulsante di pausa sulla stagione della Premier League, la leggenda del Chelsea Pat Nevin si sofferma su dove i Blues potrebbero trarre vantaggio questo inverno, mentre scrive anche del sorteggio della Champions League…

Improvvisamente, per una volta non vedevo davvero l’ora di una piccola pausa dalla Premier League. Dopo aver perso contro l’Arsenal dopo la sconfitta in trasferta al Brighton, si potrebbe sostenere che questa sia stata la cosa migliore che sarebbe potuta accadere al Chelsea dopo la partita di sabato a Newcastle.

Anche se trascorrerò la Coppa del Mondo lavorando per la BBC in Qatar e, ovviamente, scrivendo report sul posto per questa pagina mentre ero lì, mi piacciono molte altre persone che non pensavano che la competizione dovesse svolgersi proprio in la metà delle stagioni del campionato nazionale per la maggior parte del pianeta.

Penso che la maggior parte delle persone la pensi come me, ma per il Chelsea al momento dobbiamo capire che questa pausa di novembre/dicembre ha almeno un lato positivo. Il divario di sei settimane consentirà a Graham Potter di elaborare le sue idee sul club, anche se molti dei suoi giocatori della prima squadra saranno lui stesso in Qatar. Tuttavia, lo spazio per respirare sarà utile quanto lo spazio per la testa che finalmente otterrà.

Questa è davvero la prima volta che l’allenatore avrà un momento per riprendere fiato in questa campagna soffocante e deve fare un passo indietro e considerare il suo piano e il quadro generale, soprattutto con un’importante finestra di mercato che si apre pochi giorni dopo la stagione. ricomincia.

Non di nuovo!

Un’altra speranza da aggiungere a questo sono alcune delle nostre ferite quando torneremo dopo Natale. La perdita di N’Golo Kante, Ben Chilwell, Reece James, Kalidou Koulibaly e Wesley Fofana, nonché Mateo Kovacic per diverse partite, ha avuto un enorme impatto sulla squadra. Sono stato a un evento dei Chelsea Supporters a Brompton Road dopo la partita di domenica e molti di loro hanno fatto eco a ciò che è stato detto in sala stampa dopo la partita: la perdita dei nostri due terzini di prima scelta ha cambiato radicalmente l’aspetto della squadra.

È stato già abbastanza brutto perdere Ben e Reece insieme la scorsa stagione ed essere entrambi fuori per lunghi periodi dopo un buon inizio di campagna, ma che accada di nuovo ora è un peccato. Non è stato davvero diverso dal Liverpool perdere Andy Robertson e Trent Alexander-Arnold mentre volavano nelle ultime stagioni. Farebbe un’incredibile differenza per i livelli di minaccia della squadra di Jurgen Klopp se i difensori attaccanti riuscissero entrambi a scappare a lungo allo stesso tempo.

Mentre scrivo sulla perdita dei nostri terzini, so che abbiamo altri sistemi a nostra disposizione e altri ottimi giocatori anche per le posizioni di terzini. C’è un’ottima argomentazione secondo cui Cesar Azpilicueta è stato il nostro migliore in campo contro l’Arsenal. Gabriel Martinelli è stato in ottima forma negli ultimi tempi, ma ha pochissimi cambiamenti con Cesar che è di nuovo al meglio del suo paziente.


L’importante ora è la speranza e con un po’ di fortuna Reece può tornare presto, può anche fare la Coppa del Mondo per l’Inghilterra, anche se Ben non tornerà per poco tempo.

Uno a cui prestare attenzione

L’altra emozione è ovviamente il sorteggio della Champions League, che è un’altra cosa al momento giusto per raccogliere o pensare al risultato dello scorso fine settimana.

Il Borussia Dortmund è una buona squadra, ma quando si giocheranno due partite contro i tedeschi a febbraio ea marzo, con un po’ di fortuna la scorsa settimana sarà a lungo dimenticata.

Ad ogni modo, abbiamo bei ricordi di quando abbiamo giocato contro le divise della Bundesliga tedesca nelle competizioni europee nel corso degli anni. Ci sono state 12 vittorie e solo cinque sconfitte in 25 incontri e chi può dimenticare Monaco nel 2012 quando eravamo incredibili sfavoriti ma abbiamo comunque trovato il modo di diventare campioni d’Europa per la prima volta. Probabilmente a questo punto possiamo ignorare l’ultimo pareggio contro il Bayern Monaco!


C’è speranza che uno o due giocatori si facciano davvero avanti non solo in previsione degli ottavi di finale di Champions League, ma anche in vista della Coppa del Mondo. La maggior parte si aspetta che i giocatori tornino mentalmente e fisicamente esausti e questo potrebbe essere il caso per alcuni. Tuttavia, altri si riprenderanno con vigore e attenderanno con impazienza la prossima sfida dopo un cambio di scenario e una pausa dalla costante pressione ad alta energia della Premier League.

Per quanto strano possa sembrare, la maggior parte delle partite internazionali non ha nulla a che fare con l’intensità fisica della battaglia settimanale che è la Premier League.

Non sarà esattamente come iniziare una nuova stagione, ma ci saranno alcune somiglianze per i giocatori che torneranno dopo così tanto tempo lontano da Cobham e Stamford Bridge.

Quindi non è oltre i limiti delle possibilità che ci sia in seguito un marcato aumento e una nuova disposizione solare. Forse non è letteralmente soleggiato, soprattutto se hai appena lasciato il Qatar per tornare nel bel mezzo di un inverno britannico, ma sai cosa intendo.

Tutto sommato, penso che l’intero primo periodo sotto il nostro nuovo manager sarà considerato più un riscaldamento e una curva di apprendimento ripida. È riuscito a portarci al turno successivo di Champions League dopo la difficilissima partita di apertura della squadra a Zagabria ea un solo punto dai primi sei, ma abbiamo comunque vinto il girone.

Perché abbiamo il Newcastle che aspetta con impazienza. Ora tre punti sarebbero il tonico perfetto e ci riporterebbero anche a una distanza impressionante dai primi quattro. Lo prenderò come regalo di Natale molto presto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *