Elon Musk sta valutando la possibilità di mettere Twitter dietro un paywall poiché la società riferisce che in realtà sta OTTENDENDO utenti

Secondo quanto riferito, Elon Musk sta valutando la possibilità di mettere Twitter dietro un paywall in un altro tentativo di monetizzare il sito, poiché la società riferisce di aver effettivamente guadagnato utenti da quando il CEO di Tesla è subentrato la scorsa settimana.

Il miliardario 51enne sta discutendo l’idea di creare un paywall per tutti gli utenti di Twitter con l’investitore tecnologico David Sacks, fonti che hanno familiarità con i piani di Musk hanno detto a Platformer lunedì.

La proposta è arrivata quando la società ha riferito di aver effettivamente guadagnato più utenti da quando è diventato CEO, twittando durante il fine settimana: “Il numero di utenti di Twitter è aumentato in modo significativo in tutto il mondo da quando è stato annunciato l’accordo”.

Non è chiaro come sarebbe un paywall per Twitter, ma una persona che ha familiarità con i piani ha affermato che un’opzione sarebbe quella di consentire a tutti di utilizzare il sito per un determinato periodo di tempo ogni mese e pagare un abbonamento per continuare la navigazione.

L’importo che un utente spende per superare il paywall sarà in aggiunta agli 8 dollari che gli utenti di Twitter possono spendere ogni mese per i segni di spunta blu verificati mentre Musk cerca di monetizzare il sito che ha acquistato per 44 miliardi di dollari.

Ma il fondatore di SpaceX sta anche lottando per mantenere i flussi di entrate esistenti dei siti dopo che alcuni inserzionisti sono fuggiti dal sito nel timore che la piattaforma non sarebbe un “posto sicuro per i marchi”.

Si dice che Elon Musk stia discutendo la possibilità di aggiungere un paywall per tutti gli utenti di Twitter. È raffigurato qui mentre lascia il quartier generale di Twitter a New York City

È solo uno dei tanti modi in cui Musk sta cercando di monetizzare la società di social media che ha acquistato per $ 44 miliardi

È solo uno dei tanti modi in cui Musk sta cercando di monetizzare la società di social media che ha acquistato per $ 44 miliardi

Durante il fine settimana, Musk ha twittato che

Durante il fine settimana, Musk ha twittato che “Il numero di utenti di Twitter è aumentato in modo significativo in tutto il mondo da quando è stato annunciato l’accordo”

In un apparente tentativo di riportare sul sito inserzionisti come General Mills, Audi e Pfizer, lunedì i dirigenti di Twitter hanno distribuito una FAQ interna al suo team di vendita a cui fare riferimento quando parlano con il potenziale inserzionista.

Le FAQ, ottenute da The Verge, sottolineano che più utenti si sono uniti al sito di social media da quando Musk è subentrato.

Dice che gli utenti giornalieri redditizi di Twitter – una metrica utilizzata dagli inserzionisti per determinare la redditività di un sito – sono cresciuti di oltre il 20 percento mentre “il mercato più grande di Twitter, gli Stati Uniti, è cresciuto più velocemente e sta crescendo”.

Secondo le FAQ, Twitter ha aggiunto più di 15 milioni di mDAU che hanno “superato il quarto di miliardo” alla fine del secondo trimestre, quando ha smesso di riportare informazioni finanziarie come società per azioni.

All’epoca, Twitter riferì di avere 237,8 milioni di mDAU e un tasso di crescita annuale del 16,6%.

General Mills, produttore di Cheerios, Pillsbury e Häagen-Dazs, ha annunciato la scorsa settimana che avrebbe sospeso gli annunci sul sito web

General Mills, produttore di Cheerios, Pillsbury e Häagen-Dazs, ha annunciato la scorsa settimana che avrebbe sospeso gli annunci sul sito web

Anche il produttore di Oreo Mondelez International ha sospeso la spesa pubblicitaria su Twitter

Anche il produttore di Oreo Mondelez International ha sospeso la spesa pubblicitaria su Twitter

Le FAQ hanno anche cercato di mettere a tacere gli inserzionisti sulla moderazione dei contenuti e sulla leadership di Musk.

Questo è stato condiviso da Alex Josephson, un veterano dell’azienda da 10 anni che ora è vicepresidente di Twitter Next, un team che aiuta i marchi a creare campagne.

Il memo rileva, secondo Verge, che “i livelli di incitamento all’odio rimangono entro le norme storiche, rappresentando dallo 0,25% allo 0,45% di tweet al giorno su centinaia di milioni”.

Sottolinea inoltre che Musk sarà soggetto alle stesse regole e moderazione dei contenuti di qualsiasi altro utente di Twitter e ribadisce le dichiarazioni di Musk secondo cui Twitter non cambierà le sue politiche di moderazione e il suo contenuto fino a quando non formerà e convoca un “consiglio di moderazione dei contenuti di opinioni ampiamente diverse . ‘

E ha affermato che la soluzione pianificata di Twitter Blue “non influirà sul lancio di account verificati in questo momento” e che “gli inserzionisti di grandi marchi che sono già stati verificati avranno ora un’etichetta “ufficiale” sotto il loro nome nel rilancio di Twitter Blue questa settimana .’

Twitter ha lanciato il suo nuovo abbonamento Twitter Blue durante il fine settimana, solo per ritardare il suo lancio fino a dopo le elezioni di medio termine

Twitter ha lanciato il suo nuovo abbonamento Twitter Blue durante il fine settimana, solo per ritardare il suo lancio fino a dopo le elezioni di medio termine

Twitter ha lanciato il suo nuovo piano di abbonamento durante il fine settimana, solo per ritardare il suo lancio fino a dopo le elezioni di medio termine.

Nell’ambito del cambiamento, l’azienda – principalmente attraverso l’account personale di Musk, ha affermato che lancerà nuove funzionalità, come annunci ridotti, la possibilità di pubblicare video più lunghi e una funzione che consente agli utenti di ricevere una classifica prioritaria in risposte, menzioni e ricerche.

Ma la proposta è stata accolta con molto scetticismo tra i dipendenti e gli utenti di Twitter.

La versione esistente di Twitter Blue ha poco più di 10.000 abbonati, secondo Platformer, e la nuova versione sarà il 37,5% più costosa, richiedendo ai titolari di account verificati di pagare $ 8 al mese per mantenere il segno di spunta blu.

Secondo quanto riferito, i dipendenti hanno cercato di vendere Musk e Sacks con l’idea di richiedere solo agli account aziendali di pagare per funzionalità aggiuntive, poiché molti usano Twitter per raggiungere un pubblico più ampio.

E, come hanno sottolineato diversi dipendenti, la nuova funzionalità che ridurrà della metà i tempi di caricamento degli annunci nell’app di Twitter costerà anche le entrate dell’azienda, con alcune stime che mostrano che Twitter perderà circa $ 6 di entrate pubblicitarie per utente negli Stati Uniti Stati nel piano.

Ma, riporta Platformer, quelle idee sono state scartate a favore dell’offerta di una verifica di massa, anche se non è chiaro quante persone o aziende si iscriveranno alla nuova esperienza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *