L’era di Elon Musk è diventata una ruota completa. Ma non sto solo eliminando Twitter

Venerdì 28 ottobre sono andato a letto dopo aver postato su Twitter. Quando mi sono svegliato la mattina dopo, il sito era diventato 4Chan. Subito dopo Elon Musk ha acquistato la piattaforma, inondandola di troll razzisti e antisemiti. Forse la moderazione non è cambiata, una settimana prima che Musk licenziasse metà dell’azienda, ma questi troll sono incoraggiati, entusiasti della prospettiva che Twitter diventi il ​​nuovo Gab. Ho ricordato quei momenti Donald Trump eletto. Il loro uomo ha vinto e ora possono gestire il posto.

Musk possiede Twitter da poco più di 10 giorni e il cambiamento è radicale, profondo e distopico da morire. Giovedì sera, diversi dipendenti hanno scoperto che aveva iniziato a licenziare metà dell’azienda dopo che si erano disconnessi da Slack e account di posta elettronica aziendali.

L’uccisione è avvenuta nel tipico stile muschiano: un’e-mail ai dipendenti di Twitter diceva: “Se il tuo lavoro non è interessato, riceverai una notifica tramite la tua e-mail di Twitter. Se il tuo lavoro è interessato, riceverai una notifica che ci sono i passaggi successivi tramite la tua email personale.”

Ma il caos non era controllato. Il New York Times è stato riferito che almeno uno dei circa 3.700 dipendenti licenziati è stato bloccato fuori dai sistemi dell’azienda durante una chiamata sul prodotto Twitter Blue. I tagli drastici di Musk, che includono lo sventrare i team di intelligence elettorale, potrebbero creare un incubo di disinformazione in vista del midterm (sebbene i progressi sul lungo sistema di verifica blu della piattaforma, originariamente annunciato sabato, sembrino essere sospesi fino a poco dopo il giorno delle elezioni ). Nel frattempo, secondo quanto riferito, Twitter sta chiedendo ad alcuni dipendenti licenziati di recente di tornare, e Musk, che ha propagandato il ritorno della “commedia” e della “libertà di parola” sulla piattaforma, ha iniziato domenica ad avvertire gli utenti di non impersonare persone dopo che alcuni account di spicco hanno iniziato a twittare come ” Elon Musk.” Guardare Musk sciogliersi è come guardare Kanye West sciogliersi è come guardare Trump sciogliersi. Siamo intrappolati in una striscia di Möbius di autocrati narcisisti.

Non avrei mai pensato che Musk avrebbe comprato Twitter. Pensavo che se ne sarebbe andato all’ultimo minuto e, a quanto pare, lo ha fatto anche lui. Ma non l’ha fatto. Per Musk, Twitter è un giocattolo molto costoso. Ma per molti di noi, Twitter non è un giocattolo. Molti giornalisti e politici trascorrono del tempo una giornata sulla piattaforma. io sono uno di il peggior delinquente. Amo Twitter. La maggior parte della mia vita digitale (ovvero la mia vita) avviene su Twitter. Trovo le mie notizie su Twitter. E trovo molto utile vedere cosa pensano gli altri delle notizie che leggo.

Ma non sono solo su Twitter per ottenere e condividere informazioni. Uso Twitter anche per il suo più grande scopo spirituale e più profondo: deridere politici orribili Ted Cruz. E il mio tempo su Twitter non è stato vano: la piattaforma è stata molto buona con me. Dopo aver avuto figli, sono tornato a scrivere eliminando 140 caratteri alla volta. Le mie ore e ore sulla piattaforma sono state premiate con oltre un milione di follower e, soprattutto, un senso di comunità. È banale, ma mi piace il mio piccolo mondo di Internet, nonostante l’occasionale minaccia di morte. Amo interagire con tutti, dagli estranei alle celebrità. Mi è piaciuta l’apertura del posto. Ho ancora messaggi diretti aperti, il che significa che chiunque può inviarmene uno.

Alcune celebrità, giornalisti e altri hanno rilasciato grandi dichiarazioni sull’abbandono di Twitter, o pubblicamente considerato di andarsene, e io lo rispetto da morire. Ma ecco il problema: non c’è un posto paragonabile dove andare. Come scrittori, o come “produttori di contenuti”, abbiamo bisogno di un posto dove condividere i nostri contenuti. Gli scrittori senza lettori cessano di esistere. Twitter è uno strumento prezioso per gli scrittori che cercano di trovare lettori. Senza Twitter, dovremmo fare affidamento sulla home page di Google, su Apple News e sul Drudge Report per far circolare le nostre storie. Quei posti vanno bene, ma loro stessi sono guardiani. Non puoi farti sulla home page di Google. Credimi, ci ho provato. La necessità di entrare in contatto con i miei lettori mi terrà sulla piattaforma fino a quando non arriverà qualcosa di meglio. Non ho scelta.

Oggi, i siti di social media continuano ad avere pochissimi controlli, il che è positivo, ma ogni piattaforma è di proprietà di un’entità più nefasta, il che è negativo. A causa di fughe di notizie e informatori di Facebook Francesca Haugen, ora sappiamo che le persone che gestiscono la società madre di Facebook Meta sanno che i suoi algoritmi stanno radicalizzando gli utenti. C’è anche TikTok, che è di proprietà di una società madre cinese con collegamenti segnalati al governo del paese (sebbene la società neghi l’influenza cinese). Musk ha trascorso 11 giorni a possedere la piattaforma risposta in estrema destra personalità come i Judicial Watch Tom Fitton e Ian Miles Cheong. Questo significa che ha ragione? Chi lo sa? Esprimeva gioia quando venivo tradito attraverso Glenn Greenwald. Anche se non sappiamo cosa si nasconda nel cuore e nella mente di Musk, ha sicuramente un caso abbastanza chiaro di vermi cerebrali. Si parla molto del fatto che i social media siano un’utilità pubblica neutrale, ma quanti di questi proprietari potrebbero voler mettere le dita sulla bilancia? Tutti loro?

Non mi piace guardare Musk distruggere il suo nuovo giocattolo, ma rimarrò su Twitter finché non ci sarà una vera alternativa. Sto provando il Mastodon, che è fonte di confusione, come un kit Ikea online con chiavi speciali mancanti. Ma le persone su Internet hanno bisogno di un posto dove esistere, quindi forse Mastodon è la mia nuova casa, o almeno la mia nuova sede a Örfjäll.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *