Adobe: un ceppo in crescita con un ampio fossato

Con i tassi di interesse e l’inflazione in aumento, molti titoli in crescita, specialmente quelli che non sono stati redditizi, hanno visto crollare i prezzi delle loro azioni. Tuttavia, questo ritiro ha colpito anche i prezzi di alcune società di software ad alta crescita e altamente redditizie con ampi fossati che le proteggono dalla concorrenza. Questo crea opportunità di acquisto.

Adobe (Nasdaq: ADBE), una grande azienda con una capitalizzazione di mercato di 234 miliardi di dollari, è una di queste opportunità. La maggior parte delle persone ha utilizzato i file Adobe PDF una volta o l’altra. PDF (o formato di documento portatile) viene utilizzato per visualizzare i documenti elettronici nel formato esatto desiderato dal creatore. Quasi tutti hanno Adobe Reader sul proprio computer per leggere questi file. L’azienda produce anche Photoshop, uno strumento di modifica delle immagini molto popolare che è diventato lo standard del settore per le arti digitali.

Ma questi sono solo due della vasta gamma di prodotti. Adobe domina il mercato creativo con prodotti come Illustrator (design grafico), InDesign (impaginazione per la stampa), Dreamweaver (sviluppo web) e Premiere (montaggio di film), tra molti altri. . Ora occupa una posizione di forza nel cloud computing, attraverso tre filoni: creativo (le sue applicazioni creative); Documento (memorizzare, condividere e lavorare con i PDF); ed Esperienza (marketing e analisi web).

Tanto spazio per crescere

Experience Cloud di Adobe offre prodotti di marketing e pubblicità come la gestione delle campagne, l’analisi del marketing digitale e il coinvolgimento dei clienti. C’è una domanda crescente di una piattaforma indipendente di prodotti correlati al marketing digitale. La forte posizione di Adobe tra i professionisti creativi dovrebbe aiutarla a penetrare ulteriormente in questo mercato attraverso il cross-selling, mentre l’espansione della sua offerta di prodotti attraverso acquisizioni dovrebbe renderla più attraente e attrarre la piattaforma. Henkel, l’azienda da 32 miliardi di euro di prodotti di bellezza, lavanderia, cura della casa e adesivi, utilizza Experience Cloud per le vendite a consumatori e aziende. Ciò fornisce, secondo le stesse parole di Henkel, “un’esperienza superiore e personalizzata su tutti i canali online e offline per i nostri clienti e consumatori”.

Adobe stima che il suo mercato indirizzabile totale per i tre cloud nel 2024 sarà di $ 205 miliardi, in aumento del 39,5% rispetto al 2023, offrendo all’azienda ampio spazio per un’ulteriore crescita. Dei $ 205 miliardi, Creative rappresenta $ 63 miliardi, Document $ 32 miliardi ed Experience $ 110 miliardi.

Adobe sta crescendo sia organicamente attraverso la ricerca e sviluppo (R&S) sia aggiungendo acquisizioni permanenti: più di 50 dal 1990. La ricerca e sviluppo è stata di 2,54 miliardi di dollari, ovvero il 16,1% delle entrate, nel 2021. I prodotti affermati come Photoshop continuano a essere migliorati con l’aggiunta di nuove funzionalità e applicazioni che possono essere vendute agli utenti esistenti. Le recenti grandi acquisizioni includono Magento ($ 1,7 miliardi) e Marketo ($ 4,8 miliardi) nel 2018; Fronte di lavoro (1,5 miliardi di dollari) entro il 2020; e Frame.io (1,3 miliardi di dollari) nel 2021. Il più grande, Marketo, ha fornito una piattaforma cloud di coinvolgimento del mercato business-to-business per potenziare l’esperienza. Il prossimo più grande, Magento, ha aggiunto un cloud di e-commerce all’esperienza.

Il fossato di Adobe è ampio

Adobe ha un ampio fossato che lo protegge dalla concorrenza. Il fossato per i suoi cloud creativi e di documenti si basa sia sui costi di trasferimento che sugli effetti di rete dovuti alla vastità dei prodotti Adobe. Il fossato è più stretto per l’Esperienza, ma dovrebbe allargarsi man mano che questo ramo del business si rafforza.

Photoshop (e altre applicazioni Creative Cloud) offrono un buon esempio di costi di commutazione elevati. Non è solo il software di modifica delle immagini standard del settore, ma fa anche parte della progettazione del curriculum di università e college, il che significa che la prossima generazione di dipendenti ci sta già lavorando. Questo è un forte incentivo per i datori di lavoro del settore creativo a standardizzare tramite Adobe Creative Cloud.

Un solido investimento a lungo termine

I risultati di Adobe per l’anno terminato il 3 dicembre 2021 mostrano che le entrate sono aumentate del 23% a $ 15,8 miliardi e l’utile operativo è aumentato del 37% a $ 5,8 miliardi. Le Americhe hanno fornito il 57% delle entrate con l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa al 27% e l’Asia al 16%. Oltre il 92% delle entrate proviene dagli abbonamenti, il che fornisce una misura di stabilità. I risultati sono riportati in due categorie: media digitali (73% delle entrate) ed esperienza digitale (27% delle entrate). I media digitali sono composti da Creative Cloud (60,5% delle vendite) e Document Cloud (12,5%) con Experience Cloud (27%) che costituiscono il saldo.

Come parte della presentazione dei risultati per il 2021, Adobe ha fissato i suoi obiettivi per il 2022. Questi includono ricavi fino a 17,9 miliardi di sterline, in aumento di circa il 17% (se corretto per l’anno finanziario di 53 settimane del 2021), con utili per azione (EPS) 2022 stimato a $ 13,70. Questi obiettivi erano leggermente inferiori alle aspettative di Wall Street per $ 18,16 miliardi di vendite e $ 14,26 EPS, quindi le azioni sono diminuite, rendendo Adobe un valore migliore.

Il prezzo delle azioni era di $ 687 alla fine di novembre, ma recentemente è sceso a $ 474. Morningstar stima il valore equo in $ 630, il che fornisce un margine di sicurezza per gli investitori. Il rapporto prezzo/utili per il 2022 è 34,4, che scende a 29,2 per il 2023, quindi a 25,3 per il 2024. Potrebbe esserci ulteriore volatilità, ma Adobe è un buon investimento a lungo termine. Ha una posizione forte in un mercato in crescita; potere di determinazione dei prezzi; elevati investimenti in ricerca e sviluppo; un solido record di accordi immediati per migliorare la sua gamma di prodotti; e la sua unità Experience sta diventando una forte attività secondaria. La generazione di cassa è forte, con un flusso di cassa operativo record di $ 7,2 miliardi nel 2021. Il saldo di cassa alla fine di dicembre era di $ 5,8 miliardi con un debito a lungo termine di soli $ 4,1 miliardi. Non paga un dividendo ma ha un programma di riacquisto di azioni che supporta il prezzo delle azioni. La società ha acquistato 7,2 milioni di azioni nel 2021.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *