Naomi Toilalo condivide la ricetta del “miglior scone al formaggio del mondo” dal suo nuovo libro di cucina Whānaukai

Quando Naomi Toilalo ha ricevuto le prime copie del suo primo libro, Whānaukai, ha detto: “Ho guardato due pagine e dovevo solo andare”. Toilalo è un’attrice televisiva esperta. Ha recitato e recitato in diversi spettacoli per Whakaata Māori ed è noto a molti kiwi per essersi classificato terzo nella serie del 2019 di The Great Kiwi Bake Off.

Ma un libro è diverso. “In TV proietti parte della tua personalità. Scrivere questo libro è come, questa è la mia storia da leggere”.

Whānaukai il libro segue Whānaukai l’account Instagram. Lì, Toilalo pubblica video didattici sulla cottura ai suoi quasi 17.000 follower, la torta viene donata a una persona nominata meritevole di una deliziosa torta, fetta, girandola o cupcake.

In un episodio recente, ad esempio, Toilalo ha preparato un ciambellone al limone e cioccolato bianco per una giovane donna di nome Eilish, nominata dalla madre. Toilalo ha spiegato che recentemente Eilish ha dovuto dire addio al cane di 14 anni della sua famiglia, che ora ne ha 21.

LEGGI DI PIÙ:
* Prova questi reka – deliziose ricette – divertiti con una tazza
* La suprema pizza al formaggio Southland di Naomi Toilalo
* Ricetta: fetta di menta piperita – keke hīoi

È una serie sana e commovente, ma Toilalo insegna più della semplice cucina. Whānaukai è anche una scuola di lingue per te reo Māori, dove tutte le ricette, come la stessa Toilalo, sono bilingue.

Non è sempre così. Nato da padre europeo e madre Maori a Lawrence, Central Otago, Toilalo non ha iniziato a imparare il te reo fino a quando non ha partecipato alla riunione della famiglia di sua madre all’età di 11 anni, una storia che ha raccontato in introduzione al suo nuovo libro.

“[I] nessuno capiva cosa veniva detto, cantato o cantato”, scrisse, “ma i suoni riflettevano il mio spirito… sapevo che la lingua era la mia”.

Il Whānaukai di Naomi Toilalo è sparito.

Dato

Il Whānaukai di Naomi Toilalo è sparito.

Ha studiato te reo al politecnico e poi una laurea in studi Māori all’università.

“Poiché ho imparato da adulto, sento di dover lottare per questo”, ha detto Toilalo. “All’università ho pagato per imparare a essere un Maori. Ho pagato qualcuno per condividere le storie di chi sono come persona, il che è piuttosto strano.

Pensa che il cibo sia un mezzo migliore per insegnare la lingua rispetto a un’aula.

“Il cibo è il grande neutralizzatore. Riunisce le persone. Rilassa le persone”. Aggiungendo una traduzione Māori, spera di dire: “Vieni nella mia cucina, mio ​​kāuta, e condividerò un pasto, e durante il viaggio spero che imparerai alcune lingue”.

La figlia di Naomi, Manawa-ora (a sinistra) e la nipote Billie si godono i party pop di Toilalo.

Sara Henderson

La figlia di Naomi, Manawa-ora (a sinistra) e la nipote Billie si godono i party pop di Toilalo.

Toilalo, le cui ricette erano state precedentemente descritte in Domenica rivista, vive ad Auckland con il marito samoano, Paul, e le loro quattro figlie. Si è concentrato su un libro ad agosto dopo che Auckland è entrata in blocco, il che significava che doveva firmare il contratto e testimoniarlo al suo vicino attraverso la finestra della cucina.

Molte delle ricette sono state sviluppate per la serie web Whānaukai. Altri sono, come loro e come suggerisce il nome, ispirati dalle cose che Toilalo è cresciuto cucinando.

La prima sezione del libro è dedicata a parāoa/pane, che secondo Toilalo non ha senso. “Questa è una delle mie passioni principali, non passa settimana che non produca impasto per la mia famiglia. È stata anche una delle ultime abilità che mia madre mi ha insegnato prima di morire, quindi questo è molto caro al mio cuore”.

La madre di Toilalo è morta di cancro al seno 14 anni fa, all’età di soli 54 anni.

“Sento che la mamma mi ha davvero insegnato il dono dell’ospitalità”, ha detto Toilalo. “Il cibo in definitiva riguarda l’aroha.”

Pihikete pata me te paramu – Momenti di fusione delle prugne.

Sara Henderson

Pihikete pata me te paramu – Momenti di fusione delle prugne.

La ricetta Whānaukai per parāoa parai hinamona, ciambelle alla cannella, è dedicata a sua madre ed è la più significativa del libro. Toilalo ricorda sua madre “seduta in cucina, con l’olio bollente che bolliva sul fornello, a buttare la ciambella nello zucchero alla cannella e poi a passarcela e basta”.

La ricetta del takakau tīz / focaccina al formaggio è per suo padre e il rau kikini / Belcuits per il suo nanagian.

La sezione finale del libro è il cibo per la famiglia/familiari, ricette semplici e adatte ai bambini. La fotografa Sarah Henderson ha scattato le foto per questa sezione nella fattoria della famiglia Toilalo a Lawrence, con le sue figlie e nipoti.

“Non mostriamo i nostri figli sui social media, ma li mettiamo nel libro”, ha detto Toilalo. “Questo è molto vulnerabile.”

Il libro celebra il kai come divertimento per tutta la famiglia.

“Le mie figlie sono piuttosto cattive critiche”, ha detto Toilalo. “Ho fatto questa ricetta l’altro giorno e mio figlio di 10 anni ha detto: ‘Mamma, questo è buono. Non bellissimo.'”

Aveva ragione, disse Toilalo, ma quello non ha fatto un libro.

Takakau tihi – Ricetta focaccina al formaggio

Mio padre prepara le migliori focaccine al formaggio del mondo. Quando ero giovane, andavamo in chiesa ogni domenica mattina e poi ci riunivamo con la famiglia o gli amici per condividere un pranzo barbecue. Ogni domenica sera, papà prepara sempre focaccine al formaggio per cena. Ecco la mia interpretazione della sua ricetta. Produce 9 focaccine grandi.

Takakau tihi di Naomi Toilalo, appena sfornato.

Sara Henderson

Takakau tihi di Naomi Toilalo, appena sfornato.

Ingredienti:

Persone | le focaccine

Kia 3 kabuha parāoa – 3 tazze di farina

Kia 4 kokoiti pēkana paura – 4 cucchiaini di lievito in polvere (colmo)

Kia 1/4 di kapu riki amiami – 1/4 di tazza di erba cipollina fresca tritata finemente (o 2 cucchiaini di erba cipollina essiccata)

Kia 1/4 tazza di kīnaki aniana – 1/4 di tazza di cipolla caramellata (acquistata in negozio)

Kia 1 kokonui huka – 1 cucchiaio di zucchero

Borsa Kia 1 kokoiti – 1 cucchiaino di sale

Kia 180 formaggio karamu – 180 g di formaggio (cheddar)

Kia 1 1/4 tazza di latte – 1 1/4 tazze di latte

Te paara tihi | il ripieno di formaggio

Kia 70 karamu tīs kua waruwaruhia – 70 g di formaggio grattugiato

Kia 1 kokonui kīnaki aniana – 1 cucchiaio di cipolla caramellata (acquistata in negozio)

Kia 1 kokoiti māhitete – 1 cucchiaino di senape integrale

Kia 1/4 kapu kākano – 1/4 di tazza di semi (girasole e zucca)

Metodo:

Persone | le focaccine

Stima 200 te ambiente. Preriscaldare il forno a 200°C. Ungete una teglia.

Metti parāoa, pēkana paura, riki amiami, kīnaki aniana, huka e tote in una ciotola capiente.

Waruwarutia te tîş ki roto i te oko. Grattugiare il formaggio nella ciotola. Passatela nella miscela di farina, strofinandola con le dita.

Āta ibusoshia atu te mikora ki roto. Versare lentamente il latte. Impastare con un coltello da burro fino a ottenere un impasto ruvido. Aggiungere un altro cucchiaio di latte se l’impasto sembra asciutto. Adagiatela su una spianatoia leggermente infarinata e impastate delicatamente fino a quando non si appiccicherà.

Non esagerare o le tue focaccine saranno dure. Stendete l’impasto sulla teglia fino a raggiungere uno spessore di circa 2 cm. Tagliare in 9 pezzi. Cospargete con il seguente topping.

Te paara tihi | il ripieno di formaggio

Amalgamare il tutto. Mescolare tutti gli ingredienti.

Ruia ki runga i te pokenga Takakau. Cospargete l’impasto delle focaccine.

Cuocete le focaccine per 20 minuti o fino a quando non tornano quando vengono toccate. Sfornare e lasciare riposare gli scones per 5 minuti, quindi servire con il chutney di pomodoro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *