La stagione degli uragani atlantici 2022 porta l’ex uragano Martin verso l’Europa questo fine settimana, è prevista la minaccia di forti tempeste di vento e grandi onde per l’Irlanda e il Regno Unito

La stagione degli uragani atlantici del 2022 sta finendo nel suo ultimo mese di stagione ufficialmente attiva. Questa settimana, due uragani, Lisa e Martin, si stanno muovendo contemporaneamente per la prima volta dal 1932 a novembre. Martin si è trasformato in una forte tempesta extratropicale e ora si sta dirigendo verso l’Europa. L’Irlanda e il Regno Unito dovrebbero sperimentare tempeste di vento e grandi onde questo fine settimana.

Il periodo insolitamente caldo in tutta Europa fino a ottobre è temporaneamente terminato, ma si prevede che una nuova ondata di caldo seguirà quando l’ex Martin si sposterà a ovest-nordovest del continente questo fine settimana all’inizio della prossima settimana. Poiché il sistema porta forti venti e onde per l’Europa occidentale, ancora una volta un calore significativo si diffonderà davanti a sé in gran parte dell’Europa. Le temperature saranno al di sopra della media della giornata.

Ex-Martin, il settimo uragano della stagione atlantica del 2022, è stato un uragano di categoria 1 al suo picco di intensità a sud di Terranova, in Canada, il 1° novembre. Ha poi continuato a spostarsi verso est attraverso il Nord Atlantico, diventando un estremo tempesta extratropicale. Si sposta verso l’Europa occidentale, a sud della Groenlandia e dell’Islanda. La tempesta rimarrà molto profonda e intensa, spingendo forti venti e forti venti sull’Europa occidentale. Le condizioni meteorologiche instabili sono previste da sabato tardo a lunedì della prossima settimana.

atlantic-hurricane-season-2022-windstorm-martin-irlanda-uk-europe

La tempesta extratropicale è molto grande e si sta ancora espandendo in termini di dimensioni, così come il suo campo di vento. Il rischio di forti venti di burrasca è in atto per la costa occidentale dell’Irlanda, della Scozia, del Galles e del sud-ovest dell’Inghilterra da domenica a lunedì con l’avvicinarsi della tempesta. Grandi onde vicino a 8-12 metri possono svilupparsi lungo la costa occidentale.

Di seguito è riportata una panoramica dell’animazione satellitare della profonda tempesta atlantica in avvicinamento, che si sta lentamente diffondendo attraverso l’Atlantico verso l’Europa occidentale. Poiché il tempo piovoso persiste intorno al centro del basso, intorno ad esso si sono formate tempeste relativamente forti.

Vediamo alcuni dettagli in più sullo sviluppo del tempo nei prossimi giorni poiché le osservazioni satellitari e di superficie con modelli di previsione suggeriscono che tempeste di vento potenzialmente dannose e grandi onde sono probabili nelle prossime 48 volte.

Dopo l’impatto della tempesta sull’Europa occidentale, la prossima settimana arriverà un clima più caldo in gran parte dell’Europa continentale.

IL 7° URAGANO DELLA STAGIONE ATLANTICA È DIVENTATO UNA GRAVE TEMPESTA EXTRATROPICALE

Le recenti immagini satellitari del vapore acqueo attraverso il Nord Atlantico hanno indicato quanto sia grande la tempesta extratropicale. Domina gran parte della regione e si sta espandendo. Mentre le Azzorre più a sud sono soggette a un sistema di alta pressione e condizioni meteorologiche stabili, le condizioni al nord sono piuttosto dinamiche.

L’ex Martin ha subito un classico passaggio da uragano a minimo extratropicale, con una frattura frontale e un ampio settore caldo davanti. Successivamente, dietro il fronte freddo segue l’afflusso di aria più secca.

atlantic-hurricane-season-2022-windstorm-martin-ireland-uk-europe-water-vapor-satellite

La presentazione del satellite con la sua superficie da manuale e le bande nuvolose cicloniche è piuttosto impressionante.

L’analisi della superficie di venerdì 4 novembre 18 UTC, possiamo vedere che la tempesta atlantica è appena a sud della punta meridionale della Groenlandia. Con un’impressionante pressione centrale di 939 mbar.

Dalle isobare si deduce un gradiente di pressione stretto, il che significa che i venti sono forti e generano onde significative. Quando la minima si avvicina al suo picco, la sua profonda pressione e le sue grandi dimensioni diffonderanno i venti e le onde verso l’Europa occidentale nei prossimi giorni.

atlantic-hurricane-season-2022-windstorm-martin-ireland-uk-europe-analysis

Vediamo venti di uragano che soffiano lungo la Groenlandia meridionale e attorno al centro della tempesta. Mentre si sposta più a est sabato, i venti si diffonderanno più vicini all’Irlanda e alla Scozia da sabato sera a domenica.

RAPIDO SVILUPPO DELLA TEMPESTA ATLANTICA DEL NORD

Alla fine di venerdì 4 novembre, l’andamento generale nella metà occidentale dell’Europa ha mostrato un forte sistema di alta pressione delle Azzorre, che si estendeva sulle parti occidentali e sud-occidentali del continente europeo. La suddetta forte tempesta del Nord Atlantico può essere vista a nord-ovest dell’Europa occidentale.

atlantic-hurricane-season-2022-windstorm-martin-ireland-uk-europe-satellite

La tempesta extratropicale manterrà la sua forza e rimarrà molto profonda per tutto il fine settimana. È diventato molto grande con una pressione centrale inferiore a 950 mbar, accompagnata da forti venti di uragano. Genera un’altezza d’onda significativa sulle acque aperte del Nord Atlantico. Gradualmente diffondendosi verso l’Irlanda e il Regno Unito.

atlantico-uragani-stagione-2022-tempesta-di-vento-martin-irlanda-regno-unito-europa-pressione-sabato

Allo stesso tempo, si prevede che il modello meteorologico generale cambierà, con una forte dorsale di livello superiore e una superficie alta in tutta l’Europa sudoccidentale per spostarsi verso est nel Mediterraneo e nell’Europa centrale. Consentire a una forte tempesta atlantica di continuare direttamente nell’Europa occidentale.

FORTI TEMPESTE E GRANDI COMBATTIMENTI PER IRLANDA E REGNO UNITO

Quando una tempesta molto profonda e grande nell’Atlantico si avvicina all’Europa occidentale, di solito porta venti da molto forti a forti e grandi onde. Mentre la tempesta in avvicinamento aumenterà gradualmente la pressione centrale durante il fine settimana, le sue dimensioni manterranno la sua forza quasi fino al suo impatto principale sull’Europa occidentale da domenica a lunedì.

Come possiamo vedere dal grafico sottostante, domenica notte il minimo dominerà gran parte del Nord Atlantico e dell’Europa occidentale. Alla pressione centrale intorno a 965-970 mbar. Le isobare (linee che collegano la stessa pressione superficiale) saranno ancora relativamente strette per tutta la domenica e fino all’inizio di lunedì, preparandosi a venti di forza di uragano e forti venti.

atlantico-uragani-stagione-2022-tempesta-di-vento-martin-irlanda-regno-unito-europa-pressione-domenica

L’ondata di vento di questa tempesta del Nord Atlantico avvierà la tempesta di vento, diffondendosi in Irlanda, Scozia, Galles e Inghilterra sud-occidentale da sabato tardo a lunedì. Le raffiche di picco dovrebbero raggiungere i 130 km/h (75 mph) e potrebbero essere dannose in alcune aree.

Tuttavia, le raffiche più forti e più forti rimarranno a sud-sud-ovest della bassa quota, sulle acque dell’Atlantico. Le raffiche più forti potrebbero raggiungere fino a 150 km/h (90+ mph).

uragani-atlantici-stagione-2022-tempesta-di-vento-martin-irlanda-regno-unito-europa-raffiche-di-vento

Una tempesta così grande nell’Atlantico e una tempesta di vento associata portano anche a grandi onde con grandi onde. Quelli potrebbero essere vicini a 8-12 metri fino a raggiungere la costa occidentale dell’Irlanda e il sud-ovest dell’Inghilterra da domenica a lunedì. Arriveranno dalla direzione ovest-sudovest.

atlantic-hurricane-season-2022-windstorm-martin-ireland-uk-europe-waves

Le onde più alte sono previste lungo la costa sud-occidentale dell’Irlanda, seguite da onde basse mentre si sposta più a est verso la Scozia domenica sera.

UN’ALTRA BATTAGLIA È PREVISTA IN EUROPA LA PROSSIMA SETTIMANA

Quando domenica la potente e grande tempesta del Nord Atlantico matura completamente sull’Europa occidentale, cambia anche l’andamento del tempo. Porta allo spostamento delle Azzorre più a est, formando nel mezzo un corridoio di forte corrente a getto a sud-ovest.

Una forte circolazione ciclonica sta portando molta aria calda in tutta l’Europa continentale, diffondendosi gradualmente in gran parte dell’Europa dall’inizio alla metà della prossima settimana. Le temperature saranno di nuovo al di sopra della media, forse più di 10 °C più calde del normale in alcune regioni.

atlantico-uragani-stagione-2022-tempesta-di-vento-martin-irlanda-regno-unito-europa-temperatura

Per novembre è abbastanza caldo e può portare ad alcune giornate notevolmente calde, soprattutto in pianura e alle medie altitudini. Perché sia ​​l’aria molto calda che il vento da sud si uniranno.

Quindi, come possiamo vedere, l’andamento climatico insolitamente caldo in corso in Europa questo autunno non sembra che finirà presto. Mentre ci avviciniamo ai mesi invernali, il tempo trasmette sicuramente impressioni diverse.

Per concludere, il principale riposizionamento del modello generale di livello superiore in tutta Europa dovrebbe crearne uno più stabile su gran parte dell’Europa continentale la prossima settimana. Persiste una profonda depressione atlantica, mentre l’alta pressione e il blocco si sviluppano e si rafforzano nell’Europa centrale.

atlantic-hurricane-season-2022-windstorm-martin-ireland-uk-europe-pattern

A metà stagione non si osservano significative intrusioni di aria fredda. È più probabile che il clima molto caldo arrivi a metà novembre. Potrebbe passare almeno una settimana prima che si verifichino cambiamenti o cambiamenti nell’andamento del tempo.

*** Wxcharts, Pivotal Weather e Windy hanno fornito le immagini utilizzate in questo articolo.

GUARDA ANCHE:

Previsioni sulle precipitazioni nevose per l’inverno 2022/2023: previsioni più neve ora negli ultimi dati del modello, aumento del potenziale per una migliore stagione invernale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *