Il bocchino personale di Elon Musk, i violenti incendi dell’Artico e una semplice soluzione per le emissioni per le centrali a carbone

Questa domenica Clima attualeche ogni sabato ti porta le ultime notizie sul business della manutenzione. Iscriviti per riceverlo nella tua casella di posta ogni settimana.

wQuando immagini l’Artico nella tua mente, probabilmente hai immagini di neve, ghiaccio e freddo. Ma grazie all’aumento delle temperature globali, c’è un’altra immagine che puoi aggiungere al tuo quadro mentale: gli incendi. Una nuova ricerca ha dimostrato che il 2019 e il 2020 sono state enormi stagioni di incendi per l’Artico siberiano, che hanno portato alla distruzione di 4,7 milioni di ettari di terra. Il numero di incendi in questi due anni da solo ha rappresentato quasi la metà degli incendi totali nell’area dal 1982 al 2020. Gli scienziati hanno notato che quando il permafrost brucia in quest’area, rilascia grandi quantità di anidride carbonica e altri gas serra. Questo, avvertono, potrebbe creare un circuito di feedback in cui l’aumento delle emissioni porta a temperature in aumento che portano a più incendi e emissioni in aumento. All’inizio di quest’anno, i ricercatori hanno stabilito che l’Artico si sta riscaldando quasi quattro volte più velocemente rispetto al resto del mondo, il che significa che è probabile che vedremo stagioni di incendi più grandi nell’area.


La Grande Lettura

Questo materiale potrebbe ridurre la CO2 dalle centrali a carbone dopo le emissioni record dell’anno scorso, rileva uno studio

I ricercatori del National Institute of Standards and Technology affermano che un materiale chiamato formiato di alluminio può essere utilizzato per rimuovere l’anidride carbonica dalle ciminiere delle centrali elettriche prima ancora che raggiunga l’atmosfera, che costituisce il 30% di tutte le emissioni globali di gas serra, secondo uno studio. pubblicato mercoledì sulla rivista peer-reviewed Science Advances.

Leggi di più qui.


Scoperte e innovazioni

Un aumento dei livelli di anidride carbonica causerà raccolti meno nutriente riducendo le concentrazioni di azoto delle piante, secondo un nuovo studio, portando milioni di persone in tutto il mondo ad affrontare carenze di proteine ​​e minerali con l’aumento delle emissioni di carbonio.

Avvio basato sul Connecticut Ingegneria proteica sta lavorando su batteri geneticamente modificati in grado di riciclare tessuti e rifiuti misti di plastica su larga scala.

Ricerca agricola Awais Khan sta guidando gli sforzi per trovare nuovi modi per allevare mele resistenti alle malattie per ridurre l’uso di pesticidi.


Affare di sostenibilità della settimana

Cattura diretta dell’aria: Carbon Engineering ha annunciato questa settimana che sta lavorando con il suo partner di sviluppo 1PointFive per pianificare e progettare una struttura di cattura dell’aria diretta da un megatonnellata in Texas.

Accelerazione arborea: La società globale di riforestazione Terraformation ha annunciato questa settimana il lancio di un “acceleratore forestale” che fornirà strumenti e risorse per i team che desiderano avviare progetti di riforestazione su larga scala.

Decarbonizzazione digitale: TerraPraxis afferma che renderà disponibile la sua nuova applicazione VALUTAZIONE il 7 novembre. L’app consentirà agli investitori energetici e ai proprietari di impianti di combustibili fossili di valutare le centrali elettriche esistenti per potenziali partnership: parlare di generazione di elettricità senza emissioni.


All’orizzonte

Questa domenica si vedrà l’inizio della COP27, la Conferenza annuale delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. L’evento riunirà leader mondiali, attivisti, organizzazioni non governative, società e altro per discutere le azioni necessarie per raggiungere gli obiettivi climatici collettivi del mondo.


Cos’altro leggiamo questa settimana?

Dopo Ian, i corsi d’acqua della Florida potrebbero rimanere inquinati per mesi (Washington Post)

Questo antico modo di seminare il grano potrebbe essere il futuro dell’agricoltura (cablato)

Il Medio Oriente diventa verde mentre fornisce petrolio ad altri (Scientific American)



Aggiornamento sui trasporti verdi

elon Musk, il principale imprenditore mondiale dei trasporti puliti, sa da tempo che Twitter è un modo potente e gratuito per promuovere le auto elettriche di Tesla, spesso vantandosi che l’azienda non spende soldi in pubblicità. Ora che lo possiede, l’uomo più ricco del mondo sta seguendo altri magnati dei media prima di lui che vogliono che le piattaforme plasmino l’opinione pubblica. Le cose stanno iniziando in modo difficile, ma il Twitter di Musk potrebbe rivelarsi uno strumento più potente dei tradizionali organi di informazione di proprietà di altri miliardari come Rupert Murdoch, Jeff Bezos e Michael Bloomberg.


La grande storia dei trasporti

GM, Pfizer, Audi tirano gli annunci da Twitter dopo la vendita di Musk: ecco altre aziende che stanno ripensando alle loro relazioni

Un primo segnale di avvertimento per Twitter di Musk e la direzione che prenderà il sito di social media è che molte grandi aziende sono diffidenti sul fatto che questo sia il posto migliore per pubblicizzare i loro prodotti, specialmente quelle case automobilistiche rivali che stanno aumentando le loro offerte di veicoli elettrici. Questa settimana, Audi e Volkswagen hanno seguito General Motors e Ford, insieme a General Mills, Pfizer e altre grandi aziende dicendo che avrebbero smesso di fare pubblicità su Twitter, a causa del modo in cui modera i contenuti.

Leggi di più qui.



Altre notizie sui trasporti ecologici

Il produttore di iPhone Foxconn e l’Arabia Saudita stanno entrando nel business dei veicoli elettrici

Un lungo viaggio avanti. Stai guidando un’auto GHIACCIO O elettrica?

Perché gli scooter elettrici a noleggio lento regolano la velocità nelle città ma i veicoli a motore veloci no?

Einride annuncia il nuovo camion robot elettrico commerciale, stazioni di ricarica

La congestione del traffico a Bruxelles non sorprende quando i contribuenti europei sovvenzionano l’uso dell’auto aziendale $ 31 miliardi all’anno

NAPA e Qmerit Team per alimentare l’interruttore EV semplificando l’ordinazione del caricatore domestico

Waymo espande i viaggi di Robotaxi all’aeroporto di Phoenix in mezzo a turbolenze tecnologiche a guida autonoma

Argo.ai si chiude – Cosa accadrà alla sua unità LiDAR?

In base ai numeri: confronto tra le garanzie delle auto elettriche


Per una maggiore copertura della sostenibilità, fare clic qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *