Conto alla rovescia per la Coppa del Mondo 2022: le partite più memorabili IV – Maradona brilla nel 1986, la Francia ha sconvolto il Brasile nel 1998

In vista della Coppa del Mondo FIFA 2022, che prenderà il via il 20 novembre, questa serie ti porta attraverso 25 partite memorabili delle ultime 21 edizioni.

Coppa del Mondo FIFA 1986, Quarti di finale (Città del Messico) – Argentina – Inghilterra 2-1

Diego Maradona, cattivo ed eroe.

Prendere a pugni un gol sciocco consentito, segnato da quella che chiamava “La mano di Dio”. Segnando un secondo in un superbo assolo, uomo passato dopo uomo inglese. Un giornalista italiano pensò che l’Inghilterra fosse allora sotto shock, come un uomo a cui gli hanno appena rubato la borsa.

Ma Maradona lo rifarebbe, alla stessa estremità dello Stadio Azteca, contro il Belgio in semifinale.

L’Inghilterra si è rianimata nel secondo tempo quando John Barnes è entrato sulla fascia sinistra, allungando la difesa dell’Argentina. Gary Linekar ha segnato dal suo cross, ma non è riuscito a convertirne un altro.

Coppa del Mondo FIFA 1986, Finale (Città del Messico) – Argentina – Germania Ovest 3-2

Diego Maradona presenta il trofeo della Coppa del Mondo FIFA 1986 all’allora presidente argentino Raul Alfonsin al Palazzo Presidenziale di Buenos Aires, Argentina, il 3 luglio 1986. | Credito fotografico: GLI ARCHIVI INDÙ

Diego Maradona, brillante e sfuggente, ha segnato un gol contro l’Inghilterra e ne ha segnato un altro con un dinamico assolo.

Per dimostrare che era una sciocchezza, ha segnato un altro capolavoro da solista nella partita successiva contro il Belgio.

Tuttavia, nella finale dell’Azteca, gli avversari tedeschi hanno combattuto a sorpresa da dietro. Ispirata da Voeller, la squadra tedesca piena di difensori è riuscita in qualche modo a cancellare il suo deficit di due gol. Rummenigge ha segnato su corner, un altro corner ha permesso a Voeller di segnare un superbo pareggio.

Ma all’84° minuto, Maradona, che era un po’ al di sotto del suo migliore quel giorno, ha abilmente superato Jorge Burruchaga per un meritato vincitore.

Coppa del Mondo FIFA 1994, Ottavi di finale (Pasadena) – Romania – Argentina 3-2

Il centrocampista rumeno Ilie Dumitrescu supera il portiere argentino Luis Islas in un tentativo di segnare durante gli ottavi di finale di Coppa del Mondo al Rose Bowl di Pasadena, in California, il 4 luglio 1994.

Il centrocampista rumeno Ilie Dumitrescu supera il portiere argentino Luis Islas in un tentativo di segnare durante gli ottavi di finale di Coppa del Mondo al Rose Bowl di Pasadena, in California, il 4 luglio 1994. | Credito fotografico: GLI ARCHIVI INDÙ

È stata la prima Coppa del Mondo in cui sono stati assegnati tre punti per una vittoria nella fase a gironi invece di due che lo hanno reso più emozionante dell’edizione 1990 del torneo in Italia.

Ma probabilmente, il miglior gioco della competizione è arrivato negli ottavi di finale davanti a oltre 90.000 fan al Rose Bowl, Pasadena.

Tre giorni prima della partita, Diego Maradona è stato espulso dal torneo dopo essere risultato positivo agli stimolanti vietati.

Ilie Dumitrescu e Gheorghe Hagi hanno ispirato la Romania, il primo ha firmato il passaggio al Tottenham grazie alle sue prestazioni a USA ’94 che includevano una doppietta nel primo tempo contro i sudamericani.

Coppa del Mondo FIFA 1998, Finale (Saint-Denis) – Francia – Brasile 3-0

Il francese Zinedine Zidane sorride mentre detiene il trofeo della Coppa del Mondo FIFA dopo aver battuto il Brasile 3-0 nella finale allo Stade De France di Saint Denis, a nord di Parigi, in Francia, il 12 luglio 1998.

Il francese Zinedine Zidane sorride mentre detiene il trofeo della Coppa del Mondo FIFA dopo aver battuto il Brasile 3-0 nella finale allo Stade De France di Saint Denis, a nord di Parigi, in Francia, il 12 luglio 1998. | Credito fotografico: GLI ARCHIVI INDÙ

La Francia è l’ospite. Il Brasile è il campione in carica.

La Francia ha superato il Gruppo C mentre il Brasile è arrivato primo nel Gruppo A, il che significa che entrambi non hanno potuto incontrarsi prima dello scontro in vetta.

Il Brasile ha cavalcato sulle spalle di Ronaldo, sembrando qualificato per difendere il titolo. Il corpulento attaccante è stato all’altezza del suo record pre-torneo, guidando l’attacco dalla parte anteriore con quattro strike prima della finale.

In vista dello scontro al vertice contro i padroni di casa allo Stade de France, si credeva che avesse avuto un attacco, causato da esaurimento fisico e stress mentale.

Edmundo ha sostituito nella lista delle squadre prima della partita, Ronaldo, miracolosamente presente nella formazione titolare, indiscrezioni sull’ultimatum dello sponsor Nike alla dirigenza della squadra sulla sua selezione.

Ronaldo era chiaramente fuori di testa e Zidane ed Emanuel Petit non hanno avuto problemi a regalare alla Francia il suo primo titolo mondiale.

Coppa del Mondo FIFA 2010, Ottavi di finale (Johannesburg) – Germania – Inghilterra 4-1

Il portiere tedesco Manuel Neuer guarda la palla rimbalzare sulla linea da un tiro che colpisce la traversa dell'inglese Frank Lampard, ma l'arbitro Jorge Larrionda stabilisce che la palla non ha attraversato la linea durante gli ottavi di finale della Coppa del Mondo FIFA 2010 al Free State Stadium il 27 giugno 2010 a Bloemfontein, Sud Africa.

Il portiere tedesco Manuel Neuer guarda la palla rimbalzare sulla linea da un tiro che colpisce la traversa dell’inglese Frank Lampard, ma l’arbitro Jorge Larrionda stabilisce che la palla non ha attraversato la linea durante gli ottavi di finale della Coppa del Mondo FIFA 2010 al Free State Stadium il 27 giugno 2010 a Bloemfontein, Sud Africa. | Credito immagine: GETTY IMMAGINI

L’entusiasmante forza d’attacco della Germania ha spinto i rivali storici dell’Inghilterra a raggiungere i quarti di finale con una vittoria per 4-1 segnata da un grosso errore da parte degli ufficiali di gara che hanno escluso un buon gol.

Miroslav Klose e Lukas Podolski hanno approfittato di una dolorosa difesa dei Tre Leoni per portare la Germania sul 2-0 dopo 32 minuti prima che Matthew Upson ne tirasse una indietro.

Pochi minuti dopo, un tiro dell’inglese Frank Lampard ha battuto il portiere Manuel Neuer, ha colpito la traversa ed è rimbalzato dietro la linea di porta.

Tuttavia, né l’arbitro uruguaiano Jorge Larrionda né i suoi assistenti hanno visto l’obiettivo e hanno sventolato il gioco.

Il senso di ingiustizia che bruciava attraverso legioni di appassionati tifosi inglesi, tuttavia, è svanito quando Thomas Mueller ha segnato una doppietta nel secondo tempo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *