Il programmatore trascorre 69 notti a Bitcoin Cash City utilizzando solo BCH: ecco come è successo

Quando il programmatore Jonathan Silverblood è volato a Townsville, in Australia, dalla sua casa in Finlandia per una vacanza di due mesi e mezzo lo scorso agosto, aveva un compito principale: pagare tutti quelli che poteva con Bitcoin Cash (BCH).

La città costiera di Townsville è conosciuta come Bitcoin Cash City, un nome derivato da una conferenza con lo stesso nome che è stata lanciata per la prima volta nel 2019. Resta inteso che c’è un forte numero di commercianti che accettano token Bitcoin-fork.

Silverblood ha detto mentre partecipava alla conferenza nel 2019, era incuriosito dal numero di commercianti e venditori che offrivano BCH come opzione di pagamento a Townsville e aveva pianificato di tornare in città una volta revocate le restrizioni COVID-19.

“Andare in questa destinazione significa usare BCH e anche una scusa per spendere più di quanto faccio di solito, mentre allo stesso tempo fare più lavoro consentendo alla famiglia e ai bambini di andare in vacanza con la nonna”, ha detto a Cointelegraph dopo il suo ritorno. a casa dal viaggio.

“Utilizzarlo per pagare le cose mentre ci sono ha senso, in parte perché pago già il mio reddito in BCH e in parte perché è meno faticoso rispetto ad alcuni degli altri metodi di pagamento che utilizzo”.

Silverblood è un appassionato e programmatore di Bitcoin Cash. Negli ultimi tre anni ha lavorato presso General Protocols, dove il suo stipendio è pagato in BCH.

Ha notato che nelle 69 notti trascorse in città, ha finito per effettuare 130 transazioni utilizzando Bitcoin Cash. Questi includono prodotti e servizi in bar, ristoranti e hotel, estrazione di denti da un dentista, tagli di capelli e riparazioni di console di gioco Steam Deck:

“Alcuni giorni sono un po’ impegnativi; compriamo colazione, pranzo, gelato, pane e cena, ma a volte la mia famiglia vuole andare da qualche altra parte piuttosto che mangiare al particolare BCH che accetta i commercianti”.

Silverblood ha anche effettuato diversi pagamenti con BCH che non erano presso aziende di Townsville, comprese le carte regalo Steam e Netflix, “insieme ad alcune bollette di famiglia”.

Tuttavia, la sua vacanza finanziata da Bitcoin Cash non è stata priva di intoppi.

Silverblood ha affermato che la sua esperienza nell’utilizzo di BCH come metodo di pagamento ha avuto successo ma non “un grande successo” a causa di problemi con i terminali di pagamento che si esauriscono, l’accesso Wi-Fi e alcuni commercianti che non sono in grado di offrire criptovalute come opzione di pagamento.

“Quando sono arrivato all’aeroporto di Townsville, volevo anche pagare una corsa in taxi per l’hotel, ma una compagnia di taxi concorrente ha acquistato la compagnia di taxi che andava a BCH, quindi non era più un’opzione”.

Ha anche scoperto che non tutti i commercianti sono aperti all’idea di utilizzare BCH perché non vogliono “complicare la contabilità” e “non possono gestire la volatilità”.

“Per la maggior parte dei commercianti con cui ho parlato durante i miei viaggi, sembra che il numero di clienti che pagano con le criptovalute sia troppo piccolo per motivare costi aggiuntivi nell’istruzione del personale, hardware aggiuntivo come Wi-Fi e terminali di pagamento”, ha affermato Silverblood.

“Le criptovalute sono qui e funzionano, ma l’adozione da parte dei mercanti è lenta e diffusa, il che rende difficile sopravvivere completamente”, ha aggiunto.

Silverblood ha affermato di non aver finito per acquistare i suoi biglietti aerei in BCH, poiché la sua famiglia voleva volare in particolare su Qatar Airways, che attualmente non accetta le criptovalute come forma di pagamento.

Questo nonostante la compagnia aerea abbia lanciato il proprio metaverso a luglio.

Imparentato: Il 21enne riceve domande “che stimolano la riflessione” dopo aver insegnato criptovalute agli adulti

Silverblood e la sua famiglia sono tornati a casa in Finlandia, ma il programmatore è fiducioso che questa non sarà l’ultima volta che utilizzerà le criptovalute per pagare beni e servizi.

“Proverò sicuramente a fare di nuovo qualcosa del genere, tra poche settimane andrò in un altro hotspot di Bitcoin Cash, St Kitts, per la conferenza BCH 2022”, ha detto.

“Non so cosa aspettarmi lì, ma ho sentito dire al 100% che tutti i commercianti lo accettano, solo la metà lo accetta e i commercianti lo accetteranno, ma è necessario un portafoglio speciale”.