Guide della squadra della Coppa del Mondo 2022 parte 3: Senegal | squadra di calcio senegalese

Questo articolo fa parte del Guardian’s World Cup 2022 Experts’ Network, una collaborazione tra alcune delle migliori organizzazioni di media dei 32 paesi qualificati. theguardian.com trasmette ogni giorno anteprime da entrambi i paesi in vista del torneo del 20 novembre.

Il programma

Sembra che questo potrebbe essere l’anno del Senegal e per molti osservatori rappresentano la migliore possibilità per l’Africa di andare oltre qualsiasi altra squadra del continente (la fase dei quarti di finale) ai Mondiali.

Soprannominati i Lions, sono stati incoronati campioni d’Africa per la prima volta a febbraio e sono stati a lungo al top del loro gioco, un incantesimo che abbraccia due finali di Coppa d’Africa (una nel 2019) e qualificazioni per due di fila che Coppa del Mondo. C’è un’enorme quantità di fiducia che scorre attraverso la squadra e le aspettative in casa sono così alte che vincere il torneo non è fuori questione.

La tradizione in Senegal prevede che ci sia una cerimonia di consegna della bandiera da parte del presidente della repubblica alla squadra prima di andare a un torneo importante, e prima dell’Afcon ritardato del 2021 in Camerun il capo di stato senegalese, Macky Sall, ha pronunciato un discorso che sembra per incoraggiare questo gruppo come mai prima d’ora.

“Un leone non ha paura”, disse Sall. “Questa volta… dobbiamo andare a prendere questo trofeo e tornare, perché il Paese aspetta, con speranza, da tanti anni. Con determinazione e coraggio, fate del Camerun 2021 una stagione di successi”. Le parole hanno avuto l’effetto sperato, e ora resta da vedere cosa può fare questa squadra sulla scena mondiale.

Il Senegal si è qualificato per il Qatar vincendo il proprio girone e poi battendo l’Egitto nei playoff. Aliou Cissé preferisce giocare con il 4-3-3, ma ci sono problemi al terzino sinistro con Saliou Ciss, eccezionale all’Afcon 2021, senza club da quando ha lasciato il Nancy la scorsa estate.

Sadio Mané è l’uomo principale in attacco e il centrocampo ha una forte sensazione di Premier League con Nampalys Mendy (Leicester), Pape Matar Sarr (Tottenham) e Idrissa Gueye (Everton) tutti in lizza.