Elon Musk ha iniziato un licenziamento di massa su Twitter

Elon Musk sta iniziando a licenziare i 7.500 dipendenti di Twitter, secondo un’e-mail a livello aziendale, in una drastica riduzione dei costi che arriva una settimana dopo che il miliardario ha chiuso il suo acquisto da 44 miliardi di dollari della società di social media.

I dipendenti di Twitter riceveranno una notifica del loro stato di impiego entro le 9:00 ora del Pacifico di venerdì, secondo un’e-mail vista dal Financial Times.

“Nel tentativo di mettere Twitter su un percorso sano, affronteremo il difficile processo di riduzione della nostra forza lavoro globale venerdì”, si legge nell’e-mail, che è stata ricevuta dal personale giovedì.

“Riconosciamo che ciò influenzerà alcune persone che hanno dato importanti contributi a Twitter, ma sfortunatamente questa azione è necessaria per garantire il successo dell’azienda in futuro”.

L’e-mail non specificava la portata del ridimensionamento. Tuttavia, Musk ha pianificato di tagliare circa 3.700 posti di lavoro, o metà della forza lavoro, secondo due persone che hanno familiarità con i piani, che hanno aggiunto che il numero finale potrebbe cambiare.

La mossa è stata immediatamente accolta con un’azione legale collettiva da un piccolo gruppo di dipendenti di Twitter, sostenendo che la società ha violato le leggi sul lavoro non fornendo il preavviso richiesto.

Indicando che i tagli sono già iniziati, un membro dello staff ha affermato che diversi dipendenti hanno perso l’accesso al proprio account Slack aziendale e all’e-mail giovedì sera.

Ai lavoratori di Twitter che hanno perso il lavoro è stato detto di aspettarsi un’e-mail nella loro casella di posta personale, mentre quelli rimasti verranno avvisati tramite la loro e-mail aziendale, secondo un’e-mail a livello aziendale di Twitter.

Twitter stesso si è illuminato con i dipendenti che annunciavano la loro partenza, con i colleghi che spesso rispondevano con un’emoji a cuore blu, come dimostrazione di supporto. “Sono ufficialmente fuori”, ha scritto Irene Font Peradejordi, una ricercatrice di Twitter.

Ned Miles, leader nel Regno Unito nelle informazioni sull’audience, ha scritto: “Non ho niente di saggio da dire, sono solo devastato — personalmente, e per la meravigliosa cultura e compagnia che abbiamo costruito insieme e ora non c’è più. Vi amo tutti.”

La perdita di posti di lavoro chiude una prima settimana tumultuosa per Twitter sotto Musk, in cui l’uomo più ricco del mondo ha revisionato il team di gestione, ha chiesto al personale di lavorare a tempo pieno su nuovi prodotti e ha pubblicamente discusso i piani per interrompere l’attività tramite il proprio account Twitter.

Twitter è in subbuglio da mesi dopo che Musk ha fatto per la prima volta un’offerta per acquistare la società, prima di provare a ritirarsi dall’accordo mentre derideva pubblicamente il suo staff. Dopo un’intensa battaglia legale, l’accordo si è concluso giovedì della scorsa settimana, con Musk che ha pagato la sua offerta originale di $ 54,20 per azione.

Musk non ha nascosto i suoi piani per rivedere Twitter, che è stato a lungo criticato per il suo ritmo lento nell’innovazione dei prodotti. In precedenza aveva affermato che avrebbe potuto tagliare posti di lavoro e costi per rendere Twitter “sano” e la scorsa settimana ha twittato: “Sembra che 10 persone ‘gestiscono’ per ogni persona che codifica”.

L’e-mail di giovedì affermava che gli uffici di Twitter saranno temporaneamente chiusi e tutti gli accessi ai badge saranno sospesi venerdì “per contribuire a garantire la sicurezza di ogni dipendente, nonché i sistemi di Twitter e i dati dei clienti”.

Il personale inizialmente ha risposto inondando il canale Slack dei social media del refrigeratore d’acqua dell’azienda, un gruppo di messaggistica pensato per essere la versione online di chattare intorno al refrigeratore d’acqua dell’ufficio, con emoji di una persona che saluta, secondo un altro membro dello staff.

Prima dell’e-mail, i dipendenti di Twitter su Blind, un forum in cui i dipendenti della tecnologia possono postare in modo anonimo, hanno condiviso la loro frustrazione per lo stile di gestione di Musk.

Uno ha descritto le attuali condizioni di lavoro come uno “scenario spaventoso che non si arrende”, aggiungendo: “Me ne vado”. Un altro commento richiedeva che i licenziamenti arrivassero rapidamente: “È una tortura psicologica a questo punto”.

Tre querelanti nella class action hanno dichiarato giovedì in un deposito legale presso il tribunale del distretto settentrionale della California di essere stati “bloccati fuori dal loro [company] Account Twitter.”

La causa chiede un’ingiunzione per bloccare i tagli, per conto proprio e di “tutti i dipendenti in una posizione simile” negli Stati Uniti, per impedire a Twitter di violare il Worker Adjustment and Retraining Notification Act, che richiede ai datori di lavoro di dare 60 giorni di preavviso di un ” licenziamento di massa” ai dipendenti interessati.

I funzionari di Twitter affermano che Musk ha adottato un approccio simile quest’estate quando ha fatto tagli a Tesla, il produttore di auto elettriche guidato dal miliardario, portando a una causa da parte dei dipendenti lì.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *