Perché i marchi D2C devono evolvere il marketing digitale per evitare spese eccessive per gli annunci?: Best Media Info

Dharmender Khanna

Il marketing digitale ha svolto un ruolo importante nell’e-commerce, trasformando il contatto con i clienti dei marchi. Con l’espansione dei social media e di Internet, i marchi D2C, in particolare quelli di piccole e medie dimensioni, possono creare riconoscimento del marchio, accelerare le vendite di prodotti e attrarre e coinvolgere i consumatori target come mai prima d’ora. Di conseguenza, molti marchi diretti al consumatore stanno spostando le loro attività online.

Il panorama del marketing digitale sta crescendo rapidamente, con nuove tendenze che emergono ogni giorno e esperti di marketing D2C che si adattano per stare al passo con i tempi. Gli esperti di marketing stanno utilizzando nuovi metodi per spendere i propri budget di marketing in modo più efficiente, il che richiede una strategia di marketing digitale unica.

Molti marchi si stanno spostando dalle strategie di marketing diretto al consumatore verso il digitale per il consumatore per valutare attentamente il ROI. I marchi stanno sfruttando le opportunità della trasformazione digitale e ottimizzando la spesa pubblicitaria.

Perché i marchi D2C hanno bisogno di un approccio diverso al marketing digitale?

I marchi D2C con offerte di prodotti di nicchia devono riflettere attentamente su come commercializzarsi. Non possono fare affidamento solo sulla crescita organica. Invece, devono pianificare la loro strategia di marketing digitale in un modo che si rivolga al pubblico senza spendere troppo.

I canali di marketing digitale si sono evoluti per rivolgersi a nicchie e iper-segmenti. I marchi ora possono inserire annunci altamente mirati che vengono visualizzati solo per un piccolo segmento di pubblico pronto ad acquistare i loro prodotti. Significa anche che i marchi devono essere strategici con i loro sforzi di marketing digitale attraverso annunci sui social media, contenuti di siti Web ed e-mail marketing. Devono garantire che la loro spesa sia equilibrata e non concentrata su un solo canale.

Come evitare spese eccessive per gli annunci?

Per evitare spese eccessive per il marketing digitale, i marchi dovrebbero stabilire una linea di base e monitorare i propri costi. Quando i marchi sono ciechi, non possono valutare cosa funziona e cosa non funziona per loro, rendendo difficile l’espansione del loro business.

Ecco alcuni modi in cui i marchi D2C possono migliorare il loro gioco pubblicitario per avere successo nell’arena del marketing digitale:

Concentrati su canali alternativi

I marchi D2C dovrebbero concentrarsi e testare diversi canali di marketing basati sui contenuti e a pagamento come Google AdWords, Facebook Ads, SEO, ricerca organica, campagne/annunci sui social media, email marketing, ecc. Dovrebbero essere strategici nel loro approccio fin dall’inizio e sapere quanto e dove dovrebbero spendere per raggiungere il loro pubblico di destinazione attraverso gli annunci.

Invece di concentrarsi principalmente sulla pubblicità a pagamento, i marchi possono investire nell’email marketing. Possono tenere il pubblico di destinazione informato sulle ultime collezioni del marchio, offerte interessanti, eventi in corso e imminenti, ecc. L’analisi dei dati può aiutare i marchi a comprendere meglio i loro potenziali consumatori e il comportamento di acquisto. La coerenza nell’analisi, nella segmentazione e nel coinvolgimento dei consumatori può aiutare i marchi a costruire buone relazioni con i clienti in cui i clienti possono relazionarsi maggiormente con il marchio.

Pubblicizza in modo diverso

Per espandere il proprio business diretto al cliente, i brand devono utilizzare gli strumenti di marketing digitale più efficaci. Dovrebbero considerare la pubblicità in modo diverso e costruire una storia per il loro marchio invece di fare pubblicità alla vecchia maniera.

Hanno bisogno di interagire con più clienti per diventare il marchio delle persone. In questo modo, la pubblicità sui social media, la ricerca a pagamento, i dispositivi mobili e la pubblicità video possono aiutare molto. Ciò può rendere il loro marchio più popolare tra i clienti, aumentando le possibilità di generare profitti più elevati. Più che mai, una campagna pubblicitaria altamente creativa può aumentare la crescita del loro marchio D2C nell’attuale era dei social media.

Ad esempio, con il supporto di influencer, Sugar Cosmetics ha costruito una cultura attorno alla sua offerta e ha mantenuto un’identità visiva ottimizzata per il richiamo istantaneo del marchio. È riuscita a creare una base di consumatori dedicata e in crescita. La sua recente campagna pubblicitaria, “L’unica guida di cui hai bisogno!” attirò l’attenzione di migliaia di persone.

Il marchio ha utilizzato i contenuti generati dagli utenti (UGC) per fornire autenticità aumentando il coinvolgimento e la copertura. Inoltre, ha fornito contenuti educativi che hanno risuonato con i consumatori. Invece di limitarsi a pubblicizzare il prodotto e descriverne i vantaggi, l’annuncio mostrava come e dove applicare diversi prodotti cosmetici per il viso.

Cambia il sito web

Un sito Web è l’anima dei marchi D2C e nel settore D2C, ignorare le prestazioni e l’estetica del sito Web può costargli caro. Ad esempio, i clienti vogliono fare acquisti nei negozi con prodotti attraenti, un ambiente lussuoso e un servizio veloce. Allo stesso modo, i siti Web dei marchi dovrebbero essere accattivanti, convenienti e veloci.

Pertanto, i marchi devono costantemente aggiornare il proprio sito Web con gli ultimi layout, temi e servizi accattivanti. Migliorare la velocità e le prestazioni del proprio sito Web può portare a un aumento dei tassi di conversione.

Concentrarsi sulla differenziazione del prodotto

Con il progresso della pubblicità digitale, i marchi e le loro offerte stanno giocando un ruolo più importante che mai. La differenziazione del prodotto distingue il loro prodotto o servizio dalla concorrenza, il che migliora la fedeltà al marchio, i ricavi e la crescita. Concentrarsi sul consumatore è un modo intelligente per iniziare quando si tratta di differenziare i prodotti con successo. I marchi devono rispondere: “Cosa vogliono i clienti?” – cioè concentrarsi sui loro bisogni, desideri, abitudini di acquisto e simpatie e antipatie.

Linea di fondo

L’avvento dei marchi D2C e la trasformazione del marketing digitale richiede una trasformazione delle strategie di marketing digitale dei marchi. Non possono più espandere la loro attività attraverso il passaparola o il traffico di ricerca organico. Invece, devono assicurarsi di spendere i propri budget di marketing in modo efficiente e di indirizzare il proprio pubblico con annunci pertinenti attraverso i canali giusti.

(Disclaimer: le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell’autore. I fatti e le opinioni che appaiono nell’articolo non riflettono le opinioni di BestMediaInfo.com e non ci assumiamo alcuna responsabilità per le stesse.)

Info@BestMediaInfo.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *