Analisi della Premier League, notizie, punteggi, risultati, Liverpool, Arsenal, Manchester City, Coppa del Mondo di James Maddison

Mentre Erling Haaland del Manchester City continua a conquistare la Premier League, è l’Arsenal in cima alla classifica dopo un’enorme vittoria nel North London Derby nel fine settimana.

Oggi il boss dei Gunners Mikel Arteta ha detto che qualcosa di “unico e reale” sta accadendo al club, in vista di un grande scontro con il Liverpool.

Per i Reds, Darwin Nunez è in difficoltà, dato che l’allenatore Jurgen Klopp ha parlato dei problemi del suo attaccante.

E una ripulita di tutti i tempi incombe sulla in difficoltà Nottingham Forest.

Ecco tutti i discorsi più importanti dell’azione della Premier League del fine settimana!

Guarda i migliori calciatori del mondo ogni settimana con beIN SPORTS on You. Copertura LIVE di Bundesliga, Ligue 1, Serie A, Carabao Cup, EFL e SPFL. Nuovo per te? Inizia oggi la tua prova gratuita >

Trossard interpreta il Brighton Reel in Reds | 01:11

KLOPP NON SI FA PAURA PER LE LOTTE CON LA FIRMA

L’arrivo di Darwin Nunez al Liverpool non è andato secondo i piani, ma l’allenatore Jurgen Klopp non è in preda al panico.

Il 23enne Núñez è stato ingaggiato dal Benfica per 64 milioni di sterline iniziali in aggiunta a una commissione di trasferimento potenziale record del club di 85 milioni di sterline (150 milioni di dollari).

Dopo aver segnato contro il Manchester City nel Community Shield e poi contro il Fulham nel weekend di apertura della Premier League, l’inizio caldo del nazionale uruguaiano è svanito.

È stato espulso e squalificato per tre partite per aver dato una testata al difensore del Crystal Palace Joachim Andersen al suo debutto completo.

Da allora, è stato in panchina per le ultime tre partite di campionato, mentre l’attaccante portoghese Diogo Jota è stato eliminato dalla panchina prima del Nunez contro il Brighton nel fine settimana.

Quel 3-3 ha lasciato Klopp scuotere la testa, dicendo della difesa della squadra: “terribile, assolutamente terribile da guardare”.

Con l’attaccante del Manchester City, Erling Haaland, che ha infranto i record della Premier League con tripletta dopo tripletta, Nunez è sotto immensa pressione.

Ma Jurgen Klopp ha minimizzato il dramma, rivelando di aver tenuto lunghi colloqui con la star per alleviare le sue preoccupazioni.

Kuol un’ispirazione per i giovani calciatori | 01:37

Il tecnico del Liverpool ha detto: “Sta bene. Ovviamente si sta ancora adattando. Entrano nuovi giocatori e tutti ne parlano e vogliono che diventino famosi subito; succede a volte e a volte no.

“Proprio ieri abbiamo avuto una lunga conversazione con lui [assistant manager] Pep Lijnders, perché il mio portoghese non è ancora buono. Gli abbiamo appena detto che eravamo calmi. È davvero importante nella nostra situazione che non sembri preoccupato o altro.

“Non è partito lo scorso fine settimana perché è tornato dagli internazionali e ha avuto un problema al tendine del ginocchio. Quando ottieni queste informazioni dal reparto medico, ti dà un’idea di che tipo di minuti gli è permesso giocare e non fai partire nessuno a cui è permesso giocare solo 15 o 20 minuti. Naturalmente, la sospensione di tre partite non lo ha aiutato, ma questo è tutto.

“La squadra non vola e questo non rende le cose più facili per un attaccante, soprattutto non per un finisher.

“Non è che non creiamo occasioni, ma non tutto è scattato e abbiamo messo un giocatore e lui ha messo fine alla nostra situazione. Non siamo in quella situazione in questo momento quanto vorrei”.

Nunez ha ricevuto solo il suo terzo inizio contro i Rangers nella loro comoda vittoria in Champions League mercoledì mattina, ma sembrava privo di fiducia e ha sprecato diverse occasioni.

Con Arsenal e Manchester City che entrano in campionato, Klopp cercherà disperatamente che Nunez trovi la forma e velocemente.

PIÙ NOTIZIE

‘Un vero peccato’: il boss del Leicester ha colpito mentre la snobbata pistola dell’Inghilterra corre in rivolta

Ronaldo libero di lasciare il Man Utd come sostenitore del club sotto tiro per “mancanza di rispetto”

Il grido della stella del Liverpool mentre i Reds tornavano in vita; stordimenti di demolizione di tutti i tempi: CL Wrap

“Imbottigliato”: lo United ha segnato SIX in una sconfitta nel derby “estremamente imbarazzante”.

Il gol di Gallagher rafforza la vittoria del Chelsea | 00:53

ARSENAL FARE DICHIARAZIONE D’INTENTI

Di fronte a una prova del loro coraggio dopo il pareggio di Harry Kane nel derby di Londra nord di sabato, l’Arsenal ha risposto con un’enfatica dichiarazione di intenti.

Negli ultimi anni, quando l’Arsenal è stato spesso un gruppo smidollato capace di crollare al primo accenno di pressione, vedere Kane segnare il suo ultimo gol contro di loro avrebbe potuto innescare una resa straziante.

Solo pochi mesi fa, Kane ha segnato una doppietta quando il Tottenham ha battuto la squadra di Mikel Arteta per 3-0 provocando un tracollo che ha visto l’Arsenal battuto in Champions League dal loro odiato vicino di casa.

Ma l’Arsenal è maturato dopo la dolorosa sconfitta e la sua risposta alla cancellazione di Kane dell’apertura di Thomas Partey è stata una dimostrazione dinamica che ha caratterizzato i gol nel secondo tempo di Gabriel Jesus e Granit Xhaka.

Aiutato da un cartellino rosso per l’Emerson Royal del Tottenham, la settima vittoria dell’Arsenal in otto partite di campionato li ha tenuti in testa alla classifica, alimentando la loro improbabile spinta a vincere il titolo per la prima volta dal 2004.

“Abbiamo dominato la partita dall’inizio ma loro non hanno segnato nulla ed era importante recuperare e ritrovare slancio ed energia, quindi penso che fosse molto importante ottenere il secondo gol”, ha detto il capitano dell’Arsenal Martin Odegaard.

“Da quel momento penso che abbiamo ripreso il controllo del gioco e alla fine è stata una vittoria solida. Penso che abbiano faticato molto”.

L’allenatore Mikel Arteta ha detto: “Vedi il senso di qualcosa di unico e reale”.

I fan sognano l’impossibile.

City thrash United a Haaland haaland | 02:03

CULL SHOCKING PER GLI OCCHI PROMOSSI DA BIG-SPENDERS

Le cose non sono cupe al Nottingham Forest e potrebbero arrivare grandi cambiamenti.

Il lavoro dell’allenatore Steve Cooper è in dubbio dopo una sola vittoria su otto partite di questa stagione, che si è conclusa con una deludente sconfitta per 4-0 a Leicester questo fine settimana.

I Foxes scavalcano Forest, con il club promosso ormai morto a quattro punti.

Dopo aver speso più di 150 milioni di sterline su 23 giocatori in bassa stagione, è stato un inizio disastroso per la campagna e non è solo Cooper che potrebbe essere eliminato.

Il Telegraph ha riferito che il CEO Dane Murphy, il capo del reclutamento George Syrianos e il capo dello scouting Andy Scott potrebbero essere licenziati dal proprietario Evangelos Marinakis.

L’ex capo di Liverpool, Chelsea e Real Madrid Rafael Benitez è stato collegato al lavoro in caso di licenziamento di Cooper, secondo The Telegraph. Nell’inquadratura c’è anche l’ex manager del Burnley Sean Dyche.

Cooper è subentrato quando Forest era l’ultimo in classifica lo scorso anno e li ha prontamente ricondotti in Premier League per la prima volta dal 1999.

Cooper ha dichiarato: “La serie di risultati non è stata eccezionale, non lo nego.

“Tatticamente, non siamo quello che avevamo pianificato… Ci sono periodi nelle partite in cui ci lasciamo scappare il risultato”.

Ma ha sostenuto i suoi giocatori per riportarlo indietro, dicendo: “Mi rifiuto di essere critico nei confronti dei giocatori come gruppo. Non voglio sembrare morbido e soffice.

“Questa è l’ultima cosa che ho. È difficile per loro. È una situazione unica.

“Le relazioni e le connessioni si costruiscono nel tempo.

“Stiamo cercando di farlo al lavoro nel campionato più difficile del mondo”.

I lupi sono finalmente svegli! Thrash Forest 4-0 | 01:21

SEGUONO I RIVALI DELLA DEMOLIZIONE DELLA STELLA INGHILTERRA

Il centrocampista inglese James Maddison ha fatto un’enorme dichiarazione in Coppa del Mondo nella battaglia di Leicester contro Forest, insaccando due gol e un assist in un’esibizione sensazionale.

Il 25enne non gioca per l’Inghilterra dal suo debutto nel novembre 2019, ma il suo esilio è sorprendente date le statistiche che mostrano che è il centrocampista creativo più efficace del paese.

La stella del Leicester ha accumulato 27 gol in Premier League dall’inizio della scorsa stagione, con 17 gol e 10 assist al ritmo di uno ogni 114 minuti.

Solo l’attaccante Harry Kane (34 presenze in rete) è migliore tra i giocatori dell’Inghilterra, ma la forma impressionante di Maddison non è passata inosservata all’allenatore dell’Inghilterra Gareth Southgate.

Il regista ha segnato 14 presenze in porta nelle sue ultime 11 presenze (dall’11 maggio), secondo solo a Erling Haaland e alle sue audaci 17 in otto partite.

Questo nonostante il triste inizio di stagione del Leicester.

L’allenatore Brendan Rodgers ha lanciato un appassionato appello affinché Maddison fosse presente per l’Inghilterra alla Coppa del Mondo, dicendo che il suo esilio internazionale era uno spreco.

“Penso che sia un peccato per il Paese e per il ragazzo stesso. Vedi il suo talento e il suo livello di prestazione negli ultimi 18 mesi è chiaro.

“James è un giocatore di grande talento e spero davvero che in qualche modo entri nella squadra perché se vuoi creatività, personalità, ha migliorato la parte difensiva del suo gioco, può giocare in un paio di posizioni e per me lo è un ottimo giocatore”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *